Banda larga

Banda larga, Anci lancia censimento dei Comuni per mappare il digital divide

di |

Mentre il Piano Banda Ultralarga tenta di decollare, non sono poche le aree bianche del paese dove il digital divide di base è ancora presente.

Mentre il Piano Banda Ultralarga tenta con difficoltà e fatica di andare avanti, non sono poche le aree bianche del paese dove il digital divide di base è ancora una piaga di migliaia di piccoli comuni e borghi isolati del nostro paese.

Lettera dell’Anci ai Comuni

L’Anci si mobilita contro il digital divide ancora presente nel nostro paese. Il presidente dell’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani Antonio De Caro scrive una lettera (clicca qui per scaricare il PDF della lettera) a tutti i sindaci del paese, e avvia un vero e proprio censimento della banda larga italiana. L’obiettivo è stilare una mappa completa e aggiornata delle aree del paese dove la copertura ancora non c’è, dove è difficile anche soltanto telefonare, non importa se da fisso o da mobile. Insomma, l’obiettivo è chiaro e condiviso con gli operatori: segnalare tutte le aree, anche quelle più limitate e recondite dell’entroterra e delle zone montane, dove non c’è copertura e superare così quel digital divide di base che affligge diversi piccoli comuni e frazioni della penisola.

Il video del digitla divide

Il tema, per esempio, è quello rappresentato in questo servizio di Sky, con intervista al delegato Anci per i piccoli Comuni.

Divario digitale, a Cerignale dove la fibra non arriva

Divario digitale, le aree bianche, dove la fibra non arriva

Per l’Anci è importante comunicare l’avvio di questa rilevazione perché continuano ad essere tanti i Comuni che segnalano criticità su diverse zone.

“Appare paradossale come, mentre si lavora alla banda ultralarga e al 5G, ci siano ancora Comuni dove rimane problematico anche solo fare una semplice telefonata sia con la rete fissa che con quella mobile”, si legge nella lettera di De Caro ai sindaci sul digital divide.

Le aree bianche

Le aree bianche del nostro paese sono presenti nel 48% del territorio, fatto di valli e zone montane e impervie, difficili da raggiungere. Quasi la metà del nostro paese, al di là delle città, si trova nelle aree bianche, ci vivono 8 milioni di italiani per le quali la banda larga è ancora una chimera.

Non solo: è una rilevazione quella dell’Anci che serve a far emergere le situazioni di particolare criticità sul digital divide di base, sia fisso che mobile, che riguarda ancora molte parti del territorio, soprattutto di piccoli Comuni nelle aree interne.

I Comuni possono partecipare alla rilevazione compilando la scheda a questo link: https://it.surveymonkey.com/r/AnciDigitalDivide

Per qualunque richiesta di chiarimento, è possibile scrivere all’indirizzo: digitaldivide@anci.it