IlSocialPolitico: dai social media al Parlamento, i capigruppo del M5S alla prova di Twitter e Facebook

di di Guido Petrangeli | 11 marzo 2013, ore 12:00

Italia


Roberta Lombardi e Vito Crimi

IlSocialPolitico è una rubrica settimanale promossa da Key4biz e @Social_politico.

 

I principali titoli dei giornali parlano di marziani sbarcati a Roma. In effetti la pattuglia dei Grillini è difficile da inquadrare: nessuno li conosceva prima di essere eletti e la loro particolare allergia ai microfoni non facilita il compito dei cronisti. Questo se rimaniamo nella sfera della tv. Se invece facciamo un salto nel web e sui social network possiamo vedere come la loro presenza sia più forte di quello che si crede. In particolare ci siamo soffermati su Vito Crimi e Roberta Lombardi acclamati rispettivamente capogruppo al Senato e alla Camera del Movimento 5 Stelle. Dalla nostra inchiesta emerge come i Grillini utilizzino diverse strategie comunicative, a seconda del social media utilizzato. Su Facebook viene molto curato il livello di interattività con gli altri utenti secondo uno scambio ed una condivisione di informazioni bidirezionale tra politico e cittadino. La strategia su Twitter del Movimento 5 stelle sembra invece cambiare radicalmente, andando nella direzione di una comunicazione strutturata e unidirezionale. Il M5S prende le forme di un network federale composto da una miriade di singoli politici locali agganciati ad un grande e potente server, l’account Twitter di Beppe Grillo. Sia il profilo dell’ex comico che quello dei suoi seguaci si configurano secondo una leadership comunicativa forte e organizzata (tanti follower a discapito di pochissimi following, menzioni e retweet ad opera di profili interni al movimento)

 

Twitter

A Vito Crimi, capogruppo al Senato, spetterà la guida, a tempo determinato, dei 54  senatori Grillini (il M5s dovrebbe far ruotare la carica dei capigruppo). Impiegato al ministero della Giustizia, Crimi risulta il primo degli eletti in Lombardia alle “Parlamentarie”, le elezioni online del M5s per selezionare  i candidati al parlamento. Su Twitter, Crimi ha un seguito di 2.684 Follower, ha postato 986 Tweet e segue 148 utenti. L’attività di Vito Crimi su Twitter è quotidiana: i suoi ultimi 200 tweet stati inviati con una frequenza media 3,3 tweet al giorno. La performance del capo dei senatori nei riguardi dell’interazione con gli altri utenti di Twitter  Grillini non è delle migliori. Nei suoi ultimi 200 tweet in solo 9 uno o più utenti di Twitter sono stati menzionati;  in totale sono 14 le volte in cui un profilo Twitter è stato citato e sono 11 i diversi  menzionati. Va notato che tutte le menzioni e le citazioni riguardano profili che fanno riferimento direttamente o indirettamente al M5S. Sui retweet vediamo come degli ultimi 200 tweet di Crimi solo 99 sono stati retwettati per un totale di  346 volte. Sul social network dei 140 caratteri la capogruppo alla Camera Roberta Lombardi è più popolare di Crimi (3.009 follower, 233 tweet e 327 following). La Lombardi tweetta meno del collega di partito ma in compenso sa sfruttare meglio il feedback con gli altri utenti di Twitter. Nei suoi ultimi 200 tweet abbiamo trovato che in 59 tweet uno o più utenti di Twitter sono stati menzionati, in totale sono 131 le volte in cui un utente è stato menzionato e sono 40 i diversi utenti di Twitter menzionati. Anche qui notiamo la tendenza a citare e menzionare soprattutto profili legati al movimento 5 stelle.

 

Facebook

Vito Crimi ha raggiunto il numero massimo di amici (5mila) sulla propria pagina personale e ha lanciato il 6 marzo quella “fan” dove ha raccolto 2.481 like in 12 ore. Il livello di pro attività e interattività innescato con i propri fan di Facebook è molto curato e ricercato.  Analizzando i suoi ultimi tre post possiamo notare come questi abbiano un grado di engagement di tutto rispetto: in totale i post presi in considerazione generano 2.061 mi piace, 1.580 commenti e 526 condivisioni.

Sul social network più diffuso in Italia troviamo anche Roberta Lombardi, la 39enne romana di cui pochi giorni fa si sono interessati i giornali per un post in cui avrebbe tessuto le lodi al fascismo. Anche qui, come nel caso del collega Vito Crimi, notiamo una notevole abilità nel creare un canale di interattività con i prori fan. Il livello di engagement dei suoi ultimi tre post è buono anche se inferiore a Crimi: 674 mi piace, 102 commenti, 70 condivisioni.

 


© 2002-2014 Key4biz