L'iniziativa

Blockchain, 340 milioni dalla Ue per nuove soluzioni entro il 2020

La Commissione Europea ha lanciato oggi l’Osservatorio e il Forum europeo sulla Blockchain. L’obiettivo è monitorare e finanziare nuovi progetti in diversi ambiti per lo sviluppo della tecnologia.

di Paolo Anastasio | @PaoloAnastasio1 |

La Commissione Europea ha lanciato oggi l’Osservatorio e il Forum permanente sulla blockchain. L’obiettivo, si legge nella nota ufficiale, è promuovere a livello Ue lo sviluppo della nuova tecnologia, andando oltre le prime applicazioni legate al bitcoin, coinvolgendo gruppi d’interesse e aziende per studiare nuove soluzioni tecnologiche.

La blockchain, che consente di immagazzinare blocchi di informazioni distribuite nella rete, è considerata anche da Bruxelles come una tecnologia molto promettente in termini di sicurezza e tracciabilità delle informazioni nelle transazioni online. Si prevede che la blockchain avrà un forte impatto sui servizi digitali e permetterà di trasformare i modelli di business in diversi ambiti, a partire dalla sanità, dalle assicurazioni, dai settori finance ed energy, passando per la logistica e la gestione della proprietà intellettuale e i servizi di eGovernment.

“Tecnologie come la blockchain possono contribuire a ridurre i costi e ad accrescere la fiducia, la tracciabilità e la sicurezza (in rete ndr) – ha detto Andrus Ansip, vicepresidente della Commissione per il Digital Single Market – hanno un enorme potenziale per rendere le transazioni sociali ed economiche più sicure online contro possibili attacchi ed eliminando la necessità di intermediari. Vogliamo costruire una base sostanziale di talenti ed eccellenze fra le startup per diventare la regione guida nello sviluppo e negli investimenti per lo sviluppo della blockchain”.

In primo luogo, la blockchain ha grosse potenzialità nei mercati dei servizi finanziari, secondo il vicepresidente responsabile per l’Euro Valdis Dombrovskis. Gli fa eco Mariya Gabriel, commissaria Ue per l’Economia Digitale, secondo cui il nuovo osservatorio voluto da Bruxelles ha lo scopo di creare un substrato comune per consentire agli stati membri di non muoversi a macchia di leopardo, ma nella direzione di un unico ecosistema digitale della blockchain a livello continentale.

La Commissione ha finanziato progetti sulla blockchain a partire dal 2013 nell’ambito dei programmi di ricerca FP7 e Horizon 2013. Al 2020 sono previsti fondi comunitari fino a 340 milioni di euro per lo sviluppo della nuova tecnologia.

© 2002-2018 Key4biz

Instant SSL