imparare l'arte

Smartify, l’app di Accenture vince la categoria ‘Most Innovative Mobile App’ al MWC2018

L'app, creata da Smartify CIC e Mobgen società di Accenture Interactive, consiste nell’identificare le opere d’arte e fornirne informazioni al riguardo, permettendo di avere a disposizione tutti i dettagli durante le occasioni di visita di una mostra o di un museo.

di Piero Boccellato | @pieroboccellato |

L’app “Smartify” – creata da Smartify CIC e MOBGEN, società di Accenture Interactive – è stata premiata al Mobile World Congress di Barcellona con il riconoscimento GSMA GLOMO 2018, nella categoria “Most Innovative Mobile App”.

 

Guarda il video:

 

L’applicazione gratuita, permette alle persone di conoscere al meglio le opere d’arte attraverso la fotocamera del telefono e utilizza la realtà aumentata per raccontare informazioni, curiosità e contenuti utili a vivere un’esperienza coinvolgente e affascinante.

 

 

Banner Tiesse

L‘app, oltre al riconoscimento in automatico di un’opera, esposta di fronte ai propri occhi o riprodotta su cartaceo, consente di ottenere numerosi dati interessanti.

 

Tra i vantaggi che Smartify offre all’utente, vi è la possibilità di poter salvare le opere d’arte d’interesse e memorizzarle ne “la mia collezione”, in modo da poter aver sempre a disposizione il dipinto o la scultura (e tutti i dettagli al riguardo) che più ti sono piaciuti in un database personale sempre accessibile tramite smartphone. Ne consegue che l’app permette di accedere alla cronologia degli scan effettuati e dunque delle opere d’arte.

 

Definita come un incrocio tra Spotify, per la potenzialità di scoperta, e Shazam, per quelle di riconoscimento è disponibile per iOS e Android e può essere utilizzata anche durante le visite ai musei. Ad oggi hanno aderito al progetto oltre 50 musei e mostre nel mondo, tra cui la famosa National Gallery di Londra, Rijksmuseum di Amsterdam e la Smithsonian National Gallery di Washington, D.C.

© 2002-2018 Key4biz

Instant SSL