Il mercato

Bitcoin, dopo stop russo la criptovaluta sfonda il tetto dei 5.000 dollari

È record storico. Oggi il bitcoin vale quattro volte di più di un’oncia d’oro.

di Flavio Fabbri | @FabbriFlav2 |

Ieri Mosca, attraverso la sua banca centrale, annunciava la volontà di mettere al bando la moneta virtuale e di impedire l’accesso ai siti di scambio, oggi il bitcoin segna un record storico sfondando sul mercato il tetto dei 5.000 dollari.

 

Se dalla Cina alla Russia aumentano le iniziative per boicottare il flusso dei bitcoin, perché ritenuto strumento opaco facilmente utilizzabile per il riciclaggio di denaro sporco o di dubbia provenienza, stamattina i mercati scambiavano la criptovaluta a 5.186 dollari (attualmente 5.176 dollari), contro i 4.100 dollari di lunedì scorso e i 966 dollari di inizio anno.

 

Un vero record, concretizzatosi dopo una crescita del 750% nell’ultimo anno e che ora porta il bitcoin a valere quattro volte di più di un’oncia d’oro.

 

Certo, spiegano gli analisti, stiamo parlando di un mercato, quello delle criptovalute, molto volatile. Basti pensare che a settembre, dopo i primi problemi in Cina, il bitcoin era sceso addirittura sotto i 3.000 dollari.

 

C’è poi da ragionare sulla minaccia di una possibile bolla finanziaria legata alle criptovalute, che comunque continuano a crescere a livello mondiale: 1.154 sono le critovalute censite, stimava lunedì il quotidiano La Repubblica, con una capitalizzazione attuale di oltre 141 miliardi di dollari.

Certo, non prenderanno (mai?) il posto delle valute tradizionali, soprattutto in termini bancari, ma è certo che l’utilizzo di tali valute virtuali si diffonderà sempre di più, come in India e in Svezia, dove in alcuni negozi è già possibile pagare in bitcoin.

 

Comunque andrà, l’elemento fondamentale per comprendere la rilevanza economica e finanziaria delle criptovalute è nella tecnologia blockchain, una valida alternativa secondo molti al potere delle Istituzioni economiche internazionali e nazionali, in grado di garantire fiducia e sicurezza nelle transazioni che avvengono in ogni parte del mondo senza intermediari finanziari, attraverso algoritmi matematici al momento considerati trasparenti e affidabili.

 

Leggi anche

Bitcoin, in un anno valore cresciuto del 617%. Il futuro della criptovaluta si gioca in Asia?

 

Bitcoin in circolazione valgono 41 miliardi di dollari

 

Bitcoin, nel 2030 varrà davvero 500,000$?

 

© 2002-2017 Key4biz

Instant SSL