Dialogic-Tiesse

Tiesse da record nel mercato del Secure Remote Access Server, oltre 500mila endpoint connessi

di |

Diva Media Boards di Dialogic fornisce flessibilità e affidabilità al server di accesso remoto Tiesse XB1000. Luciano Lucrezia, CTO di Tiesse: ‘Stimiamo che il 50% delle transazioni di pagamento su rete RTG in Italia siano gestite da XB1000 con Dialogic Diva Media Boards’.

Dialogic, provider di applicazioni e infrastrutture cloud-optimized per service providers, aziende e sviluppatori, annuncia oggi che Tiesse, l’azienda di Ivrea specializzata in tecnologie made in Italy per la connettività Machine To Machine (M2M) e soluzioni gestionali in Italia, cliente di Dialogic dal 1998, ha raggiunto una significativa pietra miliare nel lancio del server di accesso remoto Tiesse XB1000 con 500mila endpoint ora collegati.

Sin dall’inizio della collaborazione, Tiesse ha scelto Dialogic® Diva® Media Boards con un’interfaccia PRI come componente chiave del loro prodotto XB 1000, per offrire ai clienti una soluzione modulare e scalabile per interagire con applicazioni di monitoraggio remoto front-end in una vasta gamma di settori del mercato, compresi l’energia, il gioco e la finanza.

All’interno dell’XB1000, le schede Diva Media vengono utilizzate per raccogliere dati provenienti da terminali remoti, collegati a ISDN, POTS o reti wireless, e quindi trasmesse ad un server centrale tramite reti dati private. Le schede Diva Media Dialogic soddisfano i requisiti di Tiesse per una tecnologia accessibile, stabile e all’avanguardia che permetterà alla XB 1000 di evolversi per soddisfare le esigenze del mercato in continua evoluzione. Con l’annuncio della fine del supporto per i server di accesso remoto da molti fornitori chiave, Tiesse è pronta ad espandere ulteriormente la propria quota di mercato visto che XB1000 viene distribuito per sostituire le soluzioni di fine vita degli altri fornitori.

“Sapevamo di poterci fidare di Dialogic nel fornire la soluzione che ci serve. Abbiamo scelto le schede Diva Media perché supportano tutti i protocolli di negoziazione di modem, forniscono la flessibilità necessaria per scrivere e aggiungere le nostre applicazioni e perché gli strumenti di diagnostica delle schede Diva Media si integrano con il software Tiesse, rendendo così il sistema complessivo molto affidabile e facile da usare nelle applicazioni ‘mission-critical’ – ha dichiarato Luciano Lucrezia, CTO presso Tiesse – Stimiamo che più del 50% delle transazioni di pagamento sulla rete RTG in Italia siano gestite da XB1000 con Dialogic Diva Media Boards, dopo pochi anni di implementazione della soluzione da parte di uno dei maggiori emittenti di carte in Italia”.

“Data la crescente richiesta di servizi remoti, XB 1000 e Diva Media Boards, combinati con l’end-of-support annunciato, i principali attori dell’arena Access Server dovrebbero vedere opportunità molto più interessanti in futuro, soprattutto nel regno dell’IoT “, ha dichiarato Jim Machi, SVP di Product Management e Marketing di Dialogic.

Per saperne di più sulle funzionalità delle schede Dialogic Diva Media clicca qui.