video & mobile

Smartphone, il video rappresenterà il 75% del traffico dati nei prossimi 5 anni

Nel 2023 tre quarti di tutto il traffico mobile sarà utilizzato per la visione dei video. Ma con l'utilizzo medio fino a 17 GB entro 5 anni, saranno necessari piani tariffari di dati mobili più grandi o illimitati.

di Piero Boccellato | @pieroboccellato |

Secondo l’ultimo rapporto del produttore e fornitore di tecnologie e servizi per gli operatori di telecomunicazioni Ericsson, nel 2023 tre quarti di tutto il traffico mobile sarà utilizzato per la visione dei video.

 

Cosa significa? Che sempre più persone guarderanno video sui loro smartphone.

 

Il rapporto stima che, nel periodo in esame, il traffico di dati da mobile aumenterà di 8 volte fino a raggiungere i 110 Exabyte al mese entro il 2023. Ovvero, l’equivalente di 5,5 milioni di anni di visione di video HD in streaming.

 

L’utilizzo dei video continua la sua ascesa grazie ai millennial (soprattutto nella fascia d’età compresa tra i 15 e i 24 anni) che utilizzano lo streaming video 2,5 volte in più rispetto agli utenti over 45.

 

Inoltre, lo streaming di video con risoluzioni più elevate e una sempre più diffusa tendenza allo streaming di formati video immersivi – come, ad esempio, i video a 360 gradi – avranno un impatto sui volumi di consumo di traffico dati.

 

Per esempio, un video a 360 gradi su YouTube utilizza una capacità di banda di 4 o 5 volte superiore rispetto a un normale video YouTube della stessa qualità percepita.

 

(Fonte: Ericsson mobility report)

 

Cosa significherà questo per i consumatori? Beh, ovviamente, tutti avranno bisogno di un piano dati molto più grande di quelli che si utilizzano ora.

 

Attualmente, i possessori di smartphone in tutto il mondo utilizzano in media 2,9 gigabyte di dati al mese, rendendo più popolari i piani dati da 2 GB a 5 GB.

 

Ma con l’utilizzo medio fino a 17 GB entro il 2023, saranno necessari piani tariffari di dati mobili più grandi o illimitati.

 

 

 

“L’ultimo report evidenzia i trend di crescita degli abbonamenti mobile e del traffico dati, così come lo sforzo degli operatori del settore per affrontare la crescente domanda di reti mobili a livello globale”  ha commentato  Niklas Heuveldop, Chief Strategy Officer e Head of Technology and Emerging Business di Ericsson. 

 

Ma non solo video, anche l’utilizzo dei social media sui dispositivi mobili è in aumento, ma non così veloce come le immagini.

 

Pertanto, i social media rappresenteranno una quota minore del traffico mobile nel 2023 – otto percento – rispetto all’attuale 12 percento del traffico mobile.

© 2002-2017 Key4biz

Instant SSL