banner mailup

Sky: Virgin Active sceglie ‘Sky Media’ per una pubblicità digital

Una doppia novità: il rientro del brand Virgin Active sugli schermi TV e la prima campagna televisiva interamente basata su AdSmart, l’innovativa tecnologia sviluppata da Sky che unisce la personalizzazione e la misurabilità del web alla forza comunicativa della tv.

di Redazione | @Key4biz |
Sky-Germania

Virgin Active, in collaborazione con Initiative, network globale del gruppo IPG, sceglie AdSmart di Sky Media per la sua prima campagna del 2017. Si tratta di una doppia novità: il rientro del brand Virgin Active sugli schermi TV dopo alcuni anni e la prima campagna televisiva interamente basata su AdSmart, l’innovativa tecnologia sviluppata da Sky che unisce la personalizzazione e la misurabilità del web alla forza comunicativa della tv.

La nuova campagna di Virgin Active è del tutto coerente con l’impronta innovativa di un Brand che ha rivoluzionato il concetto di fitness dando vita a veri e propri centri wellness con un posizionamento unico e distintivo. E insieme a Initiative, partner di lunga data per il brand Virgin Active in Italia, e Media Agency, che fa dell’innovazione e della velocità di cambiamento una vera e propria filosofia aziendale, si è scelto di puntare su Sky Media per la nuova campagna TV del brand, cogliendo così le nuove opportunità offerte da AdSmart in termini di differenziazione dei messaggi per target e per aree geografiche, anche sui canali lineari.

In questo modo, Virgin Active ha potuto incrementare l’efficacia della sua nuova campagna dedicata ai potenziali clienti, sportivi e non, desiderosi di rimettersi in forma dopo le vacanze natalizie, indirizzando la comunicazione esclusivamente agli abbonati Sky residenti nelle province delle 14 città in cui sono presenti i club Virgin Active, riducendo così la dispersione dei messaggi e comunicando solo in presenza di contatti effettivamente in target.

Sono molti anni che collaboriamo con Initiative nella direzione del miglioramento dell’efficacia del media mix, grazie anche alla specializzazione retail e alla capacità di innovazione costante. La campagna di apertura del 2017 rappresenta un importante passo verso questo obiettivo e ci ha permesso di puntare su un mezzo molto efficace come la TV, non così strategico prima di adesso date le necessità del nostro business”, ha commentato Luca Valotta, Presidente di Virgin Active, Continental Europe.

banner privacy italia

Andrea Sinisi, General Manager di Initiative, invece, ha dichiarato: “La nostra agenzia ha sviluppato e introdotto da tempo nuove soluzioni dedicate al mondo retail per l’ottimizzazione dei media a livello geolocalizzato e AdSmart è uno strumento che va nella direzione che perseguiamo da tempo, quella di una sempre maggiore adressability della comunicazione e di una attenta focalizzazione degli investimenti su specifiche aree. Il territorio è diventato infatti per noi un elemento portante di molte delle strategie media che creiamo per i nostri clienti retail e stiamo lavorando per offrire in futuro soluzioni sempre nuove in questo senso, ancora con Virgin Active, da sempre pronta a cogliere le innovazioni proposte dal mercato, con la quale possiamo dire di aver realizzato la prima campagna TV a dispersione zero.”

Daniele Ottier, Direttore di Sky Media, ha così commentato questa prima campagna AdSmart centrica: “Siamo orgogliosi che Virgin Media abbia scelto, insieme a Initiative, di tornare in TV sfruttando tutte le opportunità offerte da una tecnologia innovativa come AdSmart. Uno strumento unico in Italia, che supera le attuali metriche di comunicazione televisiva e consente ai nostri investitori di personalizzare al massimo la propria campagna e raggiungere in modo efficace il proprio target, scegliendo anche in anticipo i volumi di audience e i livelli di frequenza su un target specifico e in una determinata regione o provincia italiana”.

La pianificazione AdSmart di Virgin Active si è inserita all’interno di una campagna che ha puntato molto anche sul digital, un altro canale in grado di assicurare diverse possibilità di geolocalizzazione, grazie al Programmatic, ai Social e alla SEA. L’attività digital si è avvalsa in particolare dell’expertise di Cadreon, l’Ad Tech Company di IPG Mediabrands, specializzata nelle attività di programmatic media buying, che permette di raggiungere in maniera efficace il focus target attraverso strumenti di Retargeting e Geo-Fencing. A completare le attività di comunicazione, anche campagna OOH, che ha integrato il mix di media, impiegando impianti strategici di medio formato intorno ai singoli club.

© 2002-2017 Key4biz