libri

Algoritmi di Libertà

La potenza del calcolo tra dominio e conflitto.

a cura di Redazione | @Key4biz |

Di Michele Mezza

Prefazione di Giulio Giorello

Donzelli editore

Data di pubblicazione: aprile 2018

ISBN: 8868437619

Prezzo: € 18,00

 

 

 

 

«Algoritmo» è diventato ormai sinonimo di controllo sociale. Anche chi non saprebbe meglio definirlo, sa che le sequenze di formule matematiche nascoste dietro questo nome servono a governare l’elaborazione della sterminata quantità di informazioni generate continuamente dalla rete. Con la loro potenza di calcolo, e la loro apparente neutralità, questi «numeri magici» si presentano al nostro senso comune come i passe-partout per aprire ogni porta della nostra vita. Ma chi detiene davvero le chiavi degli algoritmi? Sono dispositivi neutri e inviolabili? O non sono invece espressione di una strategia di orientamento e governo sociale sempre più strettamente controllata dai loro «proprietari»?

 

Il saggio affronta con un taglio divulgativo, e un obiettivo molto pragmatico, il tema di una critica dei presunti automatismi che definiscono e classificano i nostri comportamenti. Il buco nero che ingoia la nostra libertà oggi non è tanto il condizionamento della nostra vita tramite l’uso dei nostri dati, quanto un’omologazione del nostro pensiero alle forme semantiche degli algoritmi prescrittivi.

 

Michele Mezza. Giornalista, è stato inviato del Giornale radio Rai in Urss e in Cina. Nel 1993 ha collaborato al piano di unificazione del Gr. Nel 1998 ha elaborato il progetto di RaiNews 24. Attualmente dirige il centro di ricerca sul mobile PolllicinAcademy, la comunità web www.mediasenzamediatori.org e insegna all’Università Federico II di Napoli. Per Donzelli ha pubblicato: Sono le news, bellezza (2011), Avevamo la luna (2013) e Giornalismi nella rete (2015).

 

© 2002-2018 Key4biz

Instant SSL