Sky presenta agli inserzionisti il canale Cielo: ‘Temiamo i nostri concorrenti ma sfrutteremo i buchi d’ascolto di Rai e Mediaset’

di |

Italia


Sky Italia - sede

Rupert Murdoch sbarca sul digitale terrestre italiano “senza trucchi” ma con un obiettivo commerciale preciso: portare Cielo, il nuovo canale generalista free che inizierà le trasmissione il primo dicembre alle 12 e che vede il suo target privilegiato tra i 18-35enni con prevalenza femminile e un profilo socio-economico alto, all’1% di share in un anno.

 

“Cielo non è un trucco e non è un trasloco di Sky sul digitale. Attingerà alla programmazione di Sky ma non solo e sarà completamente indipendente da Sky. E’ un progetto unico ed un preciso investimento che mira a cogliere le grandi opportunità della nuova era televisiva italiana: deve generare ascolti ed introiti pubblicitari. Nel primo anno puntiamo a raggiungere l’1% di share e se saremo brani riusciremo a trasformare questo ascolto nell’1% del mercato pubblicitario del dtt”, ha detto con chiarezza il direttore del nuovo Canale, Gary Davey, attuale Chief Operating Officer di News Corporation Stations Europe.

 

Il canale, trasmesso sul digitale dal multiplex ReteA-L’Espresso,offrirà un mix generalista mirato al suo pubblico fatto di 4 edizioni di Sky Tg24, di tante serie di fiction che attingerà da Sky, da Fox Channels Italy e 20th Century Fox ma anche progressivamente da produzioni originali mirate, del cui sviluppo si occuperà principalmente il responsabile della programmazione e della promozione on air, Riccardo Chiattelli.

 

Stando a quanto ha dichiarato Davey, “Cielo sarà visibile da subito gratuitamente da 12 milioni di famiglie dotate di sistemi di ricezione per la tv digitale terrestre. Ma la sua penetrazione aumenterà costantemente nell’arco dei successivi 18 mesi, per raggiungere nel 2012 l ‘intero territorio nazionale, non appena il processo di digitalizzazione sarà ultimato”.

 

Sul digitale Cielo punta al numero 10 del telecomando, mentre su Sky sarà trasmesso sempre free ma al canale 129.

“Questo canale sarà gratuito ovunque andrà e abbiamo intenzione di sfruttare col tempo tutte le piattaforme tecnologiche disponibili“, ha spiegato Davey, il quale ha, però, aggiunto che il canale “non andrà sulla nuova piattaforma satellitare Tivù Sat, perché il supporto satellitare lo abbiamo già con Sky”.

 

Riguardo alla concorrenza con Rai e Mediaset, Davey ha precisato: “Temiamo tutti i nostri concorrenti perché sono lì da generazioni ma per fortuna il pubblico dei maggiori concorrenti è più vecchio di quello a cui puntiamo noi”.

Il diretto di Cielo ha comunque ricordato che il telespettatore medio “di Canale 5 ha 48 anni e quello di Raiuno 56″ .

E poi, ridendo, ha aggiunto: “Non credo che manderemo fallita Mediaset. Ma stiamo chiaramente studiando tutti i dati di ascolti dei concorrenti per inserirci nei ‘buchi’ di quella parte della domanda che non trova risposta nell’attuale programmazione generalista”.

 

La sede operativa di Cielo è a Milano, dove stasera il palinsesto sarà presentato agli inserzionisti pubblicitari. Il primo dicembre, alle 12, sarà l’informazione di SkyTg24 ad inaugurare la programmazione del canale. Cielo offrirà ben 4 edizioni giornaliere del Tg (alle ore 7.00, 12.00, 19.00 e 24.00) in simulcast con il canale all-news di Sky, a cui si aggiungeranno nel fine settimana gli approfondimenti ‘L’Intervista’ di Maria Latella, ‘Io Reporter’ e ‘FAD’.

 

“Per il marchio Sky su Cielo non sarà un tabù e anzi quello di Sky Tg24 è un marchio di qualità, per la sua informazione indipendente, completa e autorevole”, ha proseguito Davey.

Non mancheranno i generi più in voga degli ultimi anni nel pubblico giovane come i reality e i talent show, che si alterneranno nel palinsesto alle serie americane di maggior successo. Dalle recentissime – e in prima assoluta per la tv in chiaro – ‘Life on Mars’, ‘Lipstick Jungle’, ‘Sons of Anarchy’, ‘Burn Notice-Duro a Morire’, ‘The Riches’ – fino ai cult di seconda visione come ‘X Files’, ’24’ e ‘Buffy L’Ammazzavampiri’, tre serie pluripremiate che hanno rivoluzionato la storia di questo genere televisivo e che Cielo propone agli spettatori dalla prima stagione.

 

Non mancheranno le produzioni italiane, che per ora arriveranno su Cielo dopo il passaggio pay su Sky: si parte dalla divertente e graffiante serie ‘Boris’, per arrivare alle drammatiche storie tutte al femminile di ‘Donne Assassine’. Tutto al femminile anche il cast de ‘Il Vizio dell’amore’: 30 attrici interpretano 30 monologhi che parlano di amore, tradimenti e passioni.

 

Sempre sul fronte delle produzioni italiane, arrivano per la prima volta in chiaro su Cielo ‘Essere Valeria’, la docu-soap in quattro puntate che segue la vita della prorompente diva italiana Valeria Marini, e due docu-reality: ‘Cambio Moglie’ e ‘Reparto Maternità’. Per quanto riguarda reality e talent show, Cielo proporrà ‘Italia’s Next Top Model’, adattamento italiano del format Usa di grande successo, condotto da Natasha Stefanenko, e ‘Vuoi ballare con me’ con Lorella Cuccarini, che mette a confronto sulla pista di ballo genitori e figli.

 

Inoltre in palinsesto trova posto anche il game show “Sei più bravo di un ragazzino di 5a?”. Due serate di prime time a settimana verranno inoltre dedicate al cinema, con la programmazione di recenti blockbuster internazionali.

 

“In questa prima fase di lancio – ha concluso Davey – le produzioni originali si sono concentrate e limitare al look e all’impaginazione della rete, con promo, stacchetti, ecc. Ma in prospettiva nasceranno programmi studiati apposta per la prima visione su Cielo“. Quanto alla politica delle inserzioni pubblicitarie: “Punteremo ad evitare i grandi blocchi e a privilegiare brevi interruzioni nei programmi”. (r.n.)

Key4Biz

Quotidiano online sulla digital economy e la cultura del futuro

Direttore: Raffaele Barberio

© 2002-2021 - Registrazione n. 121/2002. Tribunale di Lamezia Terme - ROC n. 26714 del 5 ottobre 2016

Editore Supercom - P. Iva 02681090425

Alcune delle foto presenti su Key4biz.it potrebbero essere state prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, lo possono segnalare alla redazione inviando una email a redazione@key4biz.it che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.

Netalia