Al Prix Italia presentate le nuove tecnologie dell’immagine: la tv si potrà vedere con la qualità cinematografica

di |

Italia


Tv

La televisione italiana investe sul futuro. Sarà presentato oggi, in occasione della 61a edizione del Prix Italia di Torino, il primo programma trasmesso nel nuovo formato “4K” che consentirà una definizione pari a quella della pellicola cinematografica in 35 mm .

 

Il cinema potrà quindi essere visto comodamente da casa nella stessa percezione oculare data dal grande schermo che dipenderà ovviamente dalle dimensioni dei televisori domestici. Il traguardo comunque è importante e non nasce casualmente. Il risultato è frutto del processo di innovazione tecnologica promosso dal centro Strategie Tecnologiche Rai che coincide con gli ottant’anni del Centro Ricerche di Torino. Il progetto è stato supportato dal comune di Torino e dal nuovo canale Yes Italia di NewCo trasmesso da Rai International. Quest’ultimo, rivolto alla promozione turistica italiana, è già visibile in Europa e in America via satellite. Il canale è anche diffuso in streaming web sul sito newcorainternational.it.

 

Il programma che dovrà iniziare questa nuova era televisiva si chiama Torino 4k (per la Regia di Ariella Beddini) e sarà presentato domani in anteprima mondiale insieme a una ripresa tridimensionale della città di Torino. Tutto ciò avviene mentre il nostro paese sta lentamente passando al digitale terrestre e Sky cerca di vincere la sfida con la televisione pubblica puntando all’alta definizione. Forse è ancora presto quindi per pensare a una omologazione di massa per il nuovo formato “4K” ma, se dovesse essere accolto positivamente dai grandi broadcaster, l’Italia potrà festeggiare un risultato importante nel panorama tecnologico mondiale.

 

Per la presentazione, dopo il saluto di Giovanna Milella, Segretario Generale Prix Italia, interverranno Pier Luigi Malesani, Presidente NewCo Rai International, Carlo Sartori, Amministratore Delegato NewCo Rai International, Luigi Rocchi, Direttore Strategie Tecnologiche Rai, Aldo Pellegrini, Direttore Centro Produzione Rai Torino. La dimostrazione è curata da Alberto Morello, Direttore Centro Ricerche e Innovazione Tecnologica Rai. La realizzazione di Torino 4K è stata resa possibile anche grazie a Avid, che ha messo a disposizione gratuitamente le tecnologie per la produzione e la postproduzione. (r.n.)