‘Tocca a te’: i dati del primo mese del progetto Working Capital di Telecom Italia per diventare protagonista dell’innovazione

di Raffaella Natale |

Italia


Franco Bernabè

A distanza di circa 6 settimane dal lancio del progetto Working Capital, progetto con cui Telecom Italia intende sostenere le migliori iniziative imprenditoriali nell’ambito del web 2.0 e delle nuove frontiere di Internet,possiamo certamente dire che ‘chi ben comincia è a metà dell’opera’“.

I fautori di questa iniziativa, parlano con numeri alla mano: 3000 iscritti al sito, 66 business plan ricevuti in 6 settimane e tante domande di informazioni. “Possiamo ben dirlo – ha sottolineato Telecom Italia – gli Italiani hanno accettato l’invito e si sono rimboccati le maniche“.

 

Qualche numero sui progetti selezionati di Working Capital:

 

– 15 progetti già presentati al primo comitato di valutazione (Management Board);

– 7 i progetti promossi che saranno illustrati a brevissimo al top management di Telecom Italia presieduto da Franco Bernabè sui quali si deciderà di intervenire nelle modalità previste.

 

Quasi tutte le start up hanno chiesto di essere supportate nella costruzione tecnologica e/o nella vendita del loro progetto, coerentemente con l’idea di Telecom Italia di mettere a disposizione del Paese i propri asset principali (tecnologia e capacità commerciale).

 

Tra tante note positive non possiamo non segnalare qualche spunto negativo: il dealflow è quantitativamente molto sostenuto, ma qualitativamente non eccezionale con idee e progetti che spesso appaiono poco chiari; da più parti si sente la mancanza di una “scuola di imprenditorialità”, una struttura che permetta di chiudere il gap tra una istruzione secondaria ancora troppo slegata dalla realtà ed un mondo, quello del Venture Capital, che ragiona secondo criteri e valutazioni spesso ignoti. In tal senso il progetto Working Capital, con tutti gli strumenti che mette in campo, tra i quali i BarCamp, vuole creare anche cultura d’impresa ed essere anche un punto di riferimento per tutti coloro i quali vogliono cimentarsi nel “difficile mestiere dell’imprenditore”.

 

Anche in questo caso il contesto sta cambiando con l’emergere di nuovi incubatori (spesso da selezionare accuratamente) ed angel investor che aiutano le start up ed i team imprenditoriali. Inoltre Internet stessa ci viene in soccorso con migliaia di fonti disponibili sul tema a disposizione di tutti. 

 

“Telecom Italia guarda con estrema attenzione agli sviluppi del mondo Internet in Italia, e vuole dare un contributo a questo processo anche mettendo a disposizione dei soggetti più meritevoli risorse e competenze”, ha dichiarato Bernabè in occasione della presentazione del progetto. “Siamo infatti convinti che il rinnovamento economico e sociale del nostro Paese possa essere facilitato da una generazione di nuovi promettenti imprenditori che sappiano interpretare il futuro della comunicazione digitale”.

 

“…Di fronte alla crisi – ha detto il top manager presentando l’iniziativa – bisogna reagire”, soprattutto perché “ci sono le condizioni” per farlo.

“…In Italia – ha aggiunto Bernabè – c’è tantissima gente brava, ma c’è un atteggiamento conservativo. Manca un sistema che riconosca gli sforzi innovativi” e soprattutto “manca generosità nei confronti dei giovani”.

Ed è proprio per congiurare gli effetti di questo atteggiamento tutto italiano che Telecom lancia Working Capital: “…Stiamo tutti, fortunatamente, emergendo dalla fase di euforia degli ultimi 6-7 anni, dove tutto sembrava facile, dove ci si arricchiva facilmente, si tratta di tenere i piedi per terra e far sì che il potenziale si traduca in iniziative concrete“, considerato che “…l’economia di internet può diventare un elemento trainante della nostra economia”.

 

Carlo Fornaro, Direttore di External Relations e promotore del progetto, ha spiegato che “…Working Capital è un contributo concreto al nuovo posizionamento di Telecom Italia come facilitatore della crescita, leader nell’innovazione e azienda fortemente impegnata nella costruzione del futuro del nostro Paese, anche attraverso lo sviluppo di una corretta cittadinanza nell’ecosistema digitale”.

 

Abbiamo definito un percorso che ci aiuterà a promuovere l’iniziativa per andare incontro alle nuove idee di innovazione – ha dichiarato Salvo Mizzi, responsabile operativo del Working Capital, nel corso della presentazione – Sarà un road-show con una serie di Bar Camp e di incontri con le università a partire da aprile e fino alla fine dell’anno con i primi tre appuntamenti già fissati a Roma, Urbino e Catania”.

 

Working Capital si propone come uno strumento concreto per il rilancio dell’innovazione tecnologica in Italia e si avvale di un investimento complessivo equivalente a 5 milioni di euro in due anni. Un comitato composto dal top management di Telecom Italia e da autorevoli esperti del settore avrà infatti il compito di individuare progetti d’impresa in settori come ad esempio i social media, le web tv, la musica digitale e il digital marketing. Le migliori idee d’impresa tra quelle che verranno proposte anche attraverso il sito potranno usufruire delle infrastrutture evolute e del know-how tecnologico di Telecom Italia, che diventerà loro partner tecnico e concorrerà all’effettivo sviluppo di servizi innovativi a favore della comunità, coerentemente con l’obiettivo dell’azienda di contribuire alla promozione dell’innovazione e alla modernizzazione del sistema Paese.

 

Da parte, ha commentato la società, nostra cerchiamo di selezionare le migliori e riproporvele sui nostri account, che vi invitiamo a seguire:

 

http://delicious.com/workingcapitalteam

http://twitter.com/workingcapital  

http://www.facebook.com/group.php?gid=72028012624&ref=ts#  

http://www.linkedin.com/groups?gid=1819909&trk  

http://www.youtube.com/workingcapitalteam  

http://friendfeed.com/workingcapitalteam  

http://www.slideshare.net/workingcapitalteam  

   

Prossima tappa del Working Capital Camp, il 29 aprile a Catania dove il tour si svolgerà in due momenti: una sessione plenaria a cui seguiranno due sessioni parallele con gli interventi proposti dai partecipanti.

 

 

Leggi anche:

 

Telecom Italia: nasce Working Capital. Bernabè, ‘Spazio a nuovi imprenditori per il futuro della comunicazione digitale’

 

‘Working Capital: materia per le idee’. Il 5 marzo a Milano, Telecom Italia offre la possibilità di diventare protagonisti dell’innovazione

 

Key4Biz

Quotidiano online sulla digital economy e la cultura del futuro

Direttore: Raffaele Barberio

© 2002-2024 - Registrazione n. 121/2002. Tribunale di Lamezia Terme - ROC n. 26714 del 5 ottobre 2016

Editore Supercom - P. Iva 02681090425

Alcune delle foto presenti su Key4biz.it potrebbero essere state prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, lo possono segnalare alla redazione inviando una email a redazione@key4biz.it che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.

Netalia