Reti di nuova generazione: Italtel fornisce soluzioni multimediali e di telefonia IP a Tellas

di Alessandra Talarico |

Italia


Mauro Righetti

Sarà il gruppo italiano Italtel a fornire soluzioni multimediali e di telefonia IP al principale operatore wireline greco Tellas, joint venture tra Wind e PPC.

In base all’accordo, il gruppo guidato da Mauro Righetti svilupperà per Tellas anche una rete Metro Ethernet basata su protocollo IP, andando così ad ampliare un già nutrito portfolio clienti che comprende, tra gli altri, Telecom Italia, Fastweb, Wind, BT Albacom, Vodafone Italia, e numerosi operatori di telecomunicazioni internazionali, tra cui France Telecom, Belgacom e Telefonica Mòviles.

    

Specializzata in reti di nuova generazione (NGN), Italtel fornirà a Tellas soluzioni in grado di garantire la completa interconnessione con le infrastrutture di rete voce legacy di Tellas, consentendo perfetta parità di funzioni rispetto ai servizi di telefonia tradizionale nonché lo sviluppo di nuovi servizi multimediali e di telefonia IP, sia per utenti residenziali sia per le imprese.     

A supporto sia degli attuali servizi di accesso Internet a larga banda di Tellas sia dei nuovi servizi offerti attraverso la rete di nuova generazione, il gruppo italiano realizzerà inoltre una rete Metro Ethernet con funzionalità IP a supporto e lavorerà anche come System Integrator per integrare le soluzioni NGN e Metro Ethernet all’interno della rete esistente dell’operatore ellenico.    

“Italtel – ha dichiarato a Key4biz l’Ad Mauro Righetti – è fortemente impegnata sui mercati internazionali, sia nello sviluppo della customer base che nell’acquisizione di nuovi clienti, come testimonia la crescita costante dei ricavi generati dai service provider di telecomunicazione all’estero attestatisi, nei primi 9 mesi di quest’anno, a 71 milioni di Euro rispetto agli 82 milioni di Euro registrati nei 12 mesi del 2005. I nuovi clienti acquisiti quest’anno sono operatori di grande rilievo nella regione Emea come “du” negli Emirati Arabi Uniti, Arcor in Germania e Tellas in Grecia”.

   

“La regione balcanica che comprende la Grecia e gli altri paesi che entreranno fra poco a parte Unione Europea, è un’area di forte interesse per noi per le sue grandi potenzialità di sviluppo. Questo nuovo accordo ci consente di rafforzare ulteriormente la presenza nel paese ellenico, dove siamo presenti già da alcuni anni”, ha sottolineato ancora Righetti.

    

Basata sull’architettura di rete di nuova generazione e sulla piattaforma softswitch (i-SSW) di Italtel, che controlla sia i nodi di accesso che i dispositivi CPE (Customer Premises Equipment), la soluzione scelta da Tellas offre vantaggi concreti rispetto alle altre proposte concorrenti in termini di scalabilità della rete, ottimizzazione dei costi di gestione, completa interoperabilità con le attuali reti voce, possibilità di introdurre o sviluppare i servizi di nuova generazione (NGS) per i clienti di Tellas.

   

Italtel ha già realizzato soluzioni per servizi gestiti di Business Voice in 4 paesi europei con 5 Service Providers diversi.

Secondo i dati Gartner, entro il 2010, il 40% delle aziende avrà completato la convergenza delle proprie reti voce e dati su un’unica infrastruttura e più del 95% delle medie e grandi aziende avrà avviato questo processo.

   

“I vantaggi che derivano dal VoIP – ha spiegato Righetti – sono molteplici sia in ambito organizzativo che economico. Con il VoIP possono cambiare, anche radicalmente i modi di lavorare, di interagire con i colleghi, i fornitori esterni e i clienti. La convergenza della rete telefonica sulla rete intranet/internet porta a conseguenze inattese in ambiti come la mobilità delle persone e la loro modalità di interazione. Senza dimenticare un altro genere di integrazione: quello dei servizi di telefonia avanzata nel contesto delle applicazioni software un tempo associate ai computer”.

   

Per Antonio Cassese, EVP Sales Operations International Markets di Italtel, l’accordo con Tellas permette alla società italiana di consolidare ulteriormente la propria “posizione di leadership nei segmenti della tecnologia softswitch, delle NGN e dei NGS per l’area EMEA in termini di volume dei ricavi, come di recente confermato da qualificati analisti di mercato.”     

La nuova rete fornita da Italtel permetterà del resto a Tellas di “allargare il proprio portafoglio dei servizi multimediali a banda larga per la sua clientela e ad affermare la propria rete come una delle più sviluppate e durevoli nel tempo”, ha spiegato Georgios Loukos, Direttore dell’Innovazione di Rete di Tellas.

   

Italtel, leader nel softswitch e nelle reti di nuova generazione a livello Emea, nelle scorse settimane ha lanciato con il partner Cisco Systems una nuova soluzione per offrire alle imprese servizi gestiti di comunicazione unificata, per aiutare i service provider a far fronte alla rapida crescita del mercato dei servizi gestiti di comunicazione su IP, consentendo loro di proporre un’ampia gamma di soluzioni in modalità managed e hosted e facilitando l’adozione di servizi avanzati di comunicazione unificata da parte di imprese di ogni dimensione.

   

Il gruppo ha chiuso i primi nove mesi del 2006 con ricavi per 371,6 milioni di Euro, in crescita del 5,6% rispetto all’analogo periodo 2005 e con un portafoglio ordini complessivo pari a 95,6 milioni di Euro, in aumento del 36,2% rispetto ai 70,2 milioni di euro dei primi 9 mesi 2005.

Key4Biz

Quotidiano online sulla digital economy e la cultura del futuro

Direttore: Raffaele Barberio

© 2002-2022 - Registrazione n. 121/2002. Tribunale di Lamezia Terme - ROC n. 26714 del 5 ottobre 2016

Editore Supercom - P. Iva 02681090425

Alcune delle foto presenti su Key4biz.it potrebbero essere state prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, lo possono segnalare alla redazione inviando una email a redazione@key4biz.it che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.

Netalia