La banda larga conquista l’Amazzonia: Intel porta il WiMax nell’isola di Parintins

di Alessandra Talarico |

Mondo


WiMax

La banda larga è arrivata in uno dei posti più remoti e inaccessibili del Pianeta: la foresta amazzonica.

Ce l’ha portata Intel, che ha creato una rete di accesso wireless nell’isola di Parintins, a 15 ore di navigazione da Manaus, che permetterà ai suoi 114 mila abitanti di accedere a tutte le risorse – sanitarie, didattiche, commerciali – disponibili in rete.

 

Il progetto rientra nel programma ‘World ahead‘ di Intel, un’iniziativa in cui il gruppo crede tantissimo e in cui conta di investire più di 1 miliardo di dollari in 5 anni, per accelerare l’accesso alle tecnologie ICT nelle aree più sperdute della terra.

 

Insieme al governo brasiliano, Intel ha installato una rete WiMax che collegherà in banda larga un centro sanitario, due scuole pubbliche, un community center e la Amazon University.

Il gruppo, che ha donato anche 70 Pc, ha installato le apparecchiature per la telemedicina e ha dotato le due scuole del Paese di laboratori informatici da cui studenti e insegnanti potranno connettersi al mondo esterno attraverso internet.

 

“La tecnologia ha allargato gli orizzonti di Parintins”, ha dichiarato alla cerimonia di inaugurazione della struttura il presidente di Intel Craig Barrett, sottolineando come la rete WiMax sarà funzionale alla risoluzione di tutti i problemi che può avere un’isola letteralmente tagliata fuori dal resto mondo, impossibilitata per la sua posizione a disporre delle connessioni internet via cavo.

L’ospedale, per esempio, che dispone di soli 32 medici, potrà usufruire del know how di specialisti dislocati in tutto il mondo, le scuole potranno accedere al sapere delle maggiori biblioteche del mondo.

 

I Paesi emergenti rappresentano del resto una grande opportunità di crescita per le aziende internet e l’America Latina è considerata una delle aree più promettenti in termini di sviluppo economico ed entusiasmo verso le tecnologie dell’informazione e della comunicazione.

 

Nell’ambito del Teach Program, Intel ha già formato 24 insegnanti di Parintins all’uso delle tecnologie a scuola e ha avviato programmi di telemedicina in collaborazione con l’Università di San Paolo.

 

L’iniziativa è stata promossa, oltre che da Intel, da altri illustri partner: da Cisco Systems a Proxim, Embratel e Fondazione Bradesco.

 

Il gruppo di Santa Clara conta di portare le tecnologie di accesso wireless  anche nelle aree più remote dell’Africa, del Medio Oriente e dell’Asia, dove l’elettricità e le telecomunicazioni sono ancora poco diffuse o basate su infrastrutture antiquate e i trasporti sono molto difficoltosi.

Key4Biz

Quotidiano online sulla digital economy e la cultura del futuro

Direttore: Raffaele Barberio

© 2002-2023 - Registrazione n. 121/2002. Tribunale di Lamezia Terme - ROC n. 26714 del 5 ottobre 2016

Editore Supercom - P. Iva 02681090425

Alcune delle foto presenti su Key4biz.it potrebbero essere state prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, lo possono segnalare alla redazione inviando una email a redazione@key4biz.it che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.

Netalia