HD e sei come al cinema: 4 canali in alta definizione per gli abbonati Sky Italia

di Raffaella Natale |

Italia


Mark Williams

Va ora in onda l’alta definizione. Proprio così, oggi su Sky Italia sono partiti i primi programmi, che cambieranno di molto la qualità delle immagini.

“Significa poter vedere la Tv come se si stesse al cinema“, ha commentato Mark Williams, Direttore Generale di Sky Italia, in occasione della presentazione a Milano di quella che ha definito una “pagina nuova” della storia della televisione italiana.

Williams ha voluto sottolineare: “Fra la televisione a cui siamo abituati e quella ad alta definizione c’è la stessa differenza che fra le immagini in bianco e nero e quelle a colori: la profondità e la nitidezza sono 4 volte superiori alle attuali, è come aprire gli occhi per la prima volta”.

 

A tre anni dalla sua nascita, superati i 3,7 milioni di abbonati, Sky lancia infatti quattro nuovi canali in HD (High Definition): Sky Cinema Hd, Sky Sport Hd, National geographic channel Hd, Next Hd. Nel Nord America, Australia, Giappone e Cina, circa 20 milioni di famiglie hanno un abbonamento alla HDTV.

I quattro nuovi canali adottano una risoluzione fino a 1920×1080 pixel, ottenendo una risoluzione 5 volte superiore del formato standard.

Stasera, le trasmissioni di Sky cinema Hd partono con il film in 3D Robots, il cui regista Chris Wedge ha partecipato alla presentazione dei nuovi canali: “La è quanto di più vicino ci sia alle sensazioni di una grande sala cinematografica – ha detto – e nei miei film d’animazione la tecnologia è strettamente collegata alla qualità delle immagini”.

 

Per vedere i nuovi canali ad alta definizione è necessario munirsi di un decoder digitale “Sky HD” da collegare a un televisore “HD Ready”: il costo è di 7 euro al mese da aggiungere al normale abbonamento Sky oltre a 99 euro per l’installazione del decoder.

La tecnologia ad alta definizione era già stata sperimentata in occasione dei Mondiali e della scorsa edizione della Champions League.

 

Angelo Carosi, capo dei registi di Sky Sport, ha sottolineato: “Con l’alta definizione aumenta la profondità di campo e gli spazi vengono resi in modo più vicino alla realtà. Questo fattore, unito a una definizione delle immagini fino a cinque volte maggiore rispetto alla Tv tradizionale, permette di rendere più vivi, reali, i contrasti tra i giocatori, i loro movimenti. Lo stadio vive dei suoi veri colori. Inoltre, l’audio, decisamente non paragonabile a quello della Tv tradizionale, avvicina il telespettatore al campo. E’ davvero come essere in una arena, anche se si e’ comodamente seduti nel salotto di casa propria”.

Per maggiori informazioni è stato creato il sito skyhd.it, mentre gli abbonati che vorranno utilizzare Sky HD potranno telefonare all’199 100 450.

 

Mills Hartman, direttore di Sky Cinema, ha evidenziato che “la nuova proposta di Sky permetterà alle famiglie italiane di vedere i film con la stessa definizione d’immagine del grande schermo”. Ma le differenze più significative si riscontreranno nella produzione di documentari e reportage: “L’offerta di Pay TV avvantaggerà la programmazione di Next Hd – ha aggiunto Sherin Salvetti, direttrice dei canali Factual Fox – l’alta definizione è il modo migliore di presentare i documentari su natura, scienza, tecnologia e culture del mondo”.

 

Emiliano Calemzuk, Amministratore delegato di Fox international channel Italy, ha detto che l’importanza dell’alta definizione in rapporto alla programmazione di Sky: “Ora gli spettatori potranno vedere i migliori prodotti televisivi nazionali e le produzioni locali più innovative con una definizione d’immagine dal grande impatto emotivo. Grazie a questo progetto condiviso con Sky, il nome Fox diventa anche sinonimo di altissima qualità tecnica e di Innovazione tecnologica”.