Forum sulla TDT: da Interattiva un sistema CMI per l’emissione contemporanea di contenuti sul digitale terrestre, Web e tlc mobile

di |

Italia


TV interattiva

Interattiva, società leader nello sviluppo di servizi e contenuti per il digitale terrestre, parteciperà il prossimo 10 giugno a Lucca al Forum Europeo sulla Televisione Digitale Terrestre.

l’importante appuntamento che prevede la presenza del gotha europeo del digitale terrestre, è patrocinato dal ministero delle Comunicazioni.

Nell’occasione la società illustrerà ufficialmente le specifiche funzionali del nuovo content media intelligence: questo sistema, giunto alla terza release, è in grado di gestire in modo estremamente flessibile e potente l’emissione contemporanea di contenuti sul digitale terrestre, in siti Internet e nel mondo della telefonia mobile.

Il CMI (Content Media Intelligence) è una piattaforma che permette la gestione dei contenuti audio-video e delle applicazioni interattive. Il CMI di Interattiva (sistema unico al mondo così evoluto) è completamente personalizzabile e specificamente sviluppato per permettere la convergenza dei contenuti su più media (TDT, Web, Mobile).

La piattaforma CMI di Interattiva soddisfa in maniera particolare le esigenze delle Pubbliche Amministrazioni, che potranno gestire in maniera più concreta ed effettiva l’erogazione dei contenuti e dei servizi di utilità per i cittadini.

Interattiva presenterà inoltre, nel corso del forum di Lucca, un bouquet esemplificativo di moduli DVB-J MHP compliant altamente performanti, in virtù della particolare architettura che permette di ridurre il peso degli applicativi garantendo all’Emittente un considerevole risparmio di banda.

Verranno, quindi, mostrati i seguenti moduli MHP: Launcher, Portale del Cittadino, SuperTeleText, Meteo e Zodiaco.

Ilaria Sbressa, presidente e amministratore delegato di Interattiva, interverrà alla tavola rotonda ‘Le Nuove sfide dell’Industria Digitale Terrestre‘. I lavori saranno introdotti Marco Tosi di IconMedialab, parteciperanno anche: Andrea Casini, Andrew; Dario Calogero, Ubiquity Adriano Barzaghi, Dmt; Luigi Caruso, Enterprise Digital Architects; Alberto Borchiellini, Eurosatellite.

Le conclusioni saranno tratte da Paolo Vigevano, Consigliere del ministero Innovazione.

Quello di Lucca è un appuntamento estremamente importante per lo sviluppo del digitale terrestre nel nostro Paese – ha dichiarato Ilaria Sbressa – e la partecipazione di Interattiva è un chiaro segnale della nostra forte presenza sul mercato’.

Nel corso del forum presenteremo i nostri applicativi e la nostra piattaforma, giunta alla terza release ed unica al mondo nel settore‘ ha aggiunto il presidente di Interattiva,

Al momento siamo, tra l’altro presenti nei gruppi di lavoro dedicati alle due regioni che godranno dello switch-off anticipato, la Sardegna e la Valle d’Aosta, a testimonianza del fatto che Interattiva si propone sempre più come leader nello sviluppo di servizi e contenuti per il digitale terrestre, mostrandosi interessata ad operare sia sul mercato nazionale che su quello europeo‘.

Il Forum sulla TDT di Lucca sarà importante occasione di confronto tra Istituzioni e operatori allo scopo di illustrare e analizzare le esperienze di maggiore eccellenza per la Community Digitale Europea.

Il 2004 ha segnato una stagione importante per la promozione e la diffusione della nuova tecnologia del digitale terrestre in Italia. l’avvio di importanti esperienze a livello locale e nazionale, la generazione di nuovi format, l’avvento del tGovernment in alcune aree di particolare interesse, la vendita di oltre 700.000 decoder interattivi ha stimolato l’industria italiana, tanto da metterla al centro dell’interesse degli altri Paesi europei che, come la Spagna e la Gran Bretagna, guardano con favore a nuovi modelli di business.

Il Forum Europeo sulla Televisione Digitale Terrestre è, dunque, atteso dall’intero settore televisivo e industriale nazionale e continentale, con maggiore interesse rispetto all’edizione del 2004, consapevoli che la declinazione a carattere europeo della manifestazione offrirà ulteriori spunti di sviluppo e novità, oltre che perpetuare il risultato di eccellenza già segnato nella edizione precedente.

Queste le ragioni per cui Comunicare Digitale ha avvertito la necessità di dare ulteriore spinta alla promozione della conoscenza delle tecnologie digitali, in particolare per tutti i settori più rilevanti e maggiormente rappresentativi della identità culturale, sociale ed economica del Sistema Italia, in particolare per le imprese, le PMI, le associazioni ed Enti, le attività di promozione, passando attraverso le famiglie, includendo le nuove generazioni, che, con tali iniziative, avranno maggiori opportunità di misurarsi direttamente con i soggetti impegnati nella sfida del digitale terrestre, che non è solo una partita tecnologica, ma anche un opportunità di nuove figure ed apertura di spazi per l’occupazione.

Il Convegno è strutturato secondo un format che consente di conciliare relazioni a carattere internazionale e nazionale, con tavole rotonde dedicate, sezione demo, filmati di presentazione e interviste.

La connotazione altamente dinamica dell’Evento permette un approccio sintetico ed esauriente alle diverse tematiche affrontate, si parlerà, tra l’altro, dello stato del digitale terrestre in Italia, delle esperienze europee, del progetto All Digital. Ma anche di nuove opportunità di business, dei finanziamenti a sostegno della modernizzazione della pubblica amministrazione, con riferimento alla Tv di servizio. Si discuterà anche delle tecnologie in evoluzione e i maggiori player nazionali e internazionali presenteranno importanti novità.

Lo scopo del Convegno è quello di introdurre alle molteplici capacità di applicazione del digitale terrestre, in particolar modo per le opportunità che saranno rese ai cittadini dalle pubbliche amministrazioni e dai governi centrali, sia nazionali che europei, in termini di una comunicazione più diffusa, più particolareggiata, più dedicata alle esigenze della comunità e del territorio, con un interfaccia diretto, che esalti il criterio della bi-direzionalità e venga mutuato nello sviluppo integrato della società civile nazionale.

Il Convegno illustrerà le capacità offerte dalla interattività applicata alla DVBT, con la presentazione delle esperienze di maggiore rilievo in Italia, alla luce anche dei contributi disposti sia dal CNIPA (Centro Nazionale per l’Informatica nella Pubblica Amministrazione) e la Fondazione Ugo Bordoni. Saranno illustrate le ulteriori opportunità offerte per le aree di business, che vedranno coinvolti i broadcaster, i fornitori di servizi e le società produttrici di contenuti.

Key4Biz

Quotidiano online sulla digital economy e la cultura del futuro

Direttore: Raffaele Barberio

© 2002-2022 - Registrazione n. 121/2002. Tribunale di Lamezia Terme - ROC n. 26714 del 5 ottobre 2016

Editore Supercom - P. Iva 02681090425

Alcune delle foto presenti su Key4biz.it potrebbero essere state prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, lo possono segnalare alla redazione inviando una email a redazione@key4biz.it che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.

Netalia