Wired World Forum: Tecnologie IP e Connettività Broadband, veri driver per la competitività delle imprese

di |

Italia



Grande successo di pubblico e di partecipanti per il Wireless Forum Spring, il tradizionale appuntamento dedicato al mondo delle comunicazioni digitali e dei nuovi media nel mondo dell¿impresa, organizzato dalla societ&#224 Wireless da anni impegnata sul fronte della formazione e dell¿informazione sui temi caldi della Mobile Economy.

Oltre 1.500 i partecipanti all¿evento d¿apertura del Wireless Forum che, nel consueto scenario del Centro Congressi Crowne Plaza di San Donato Milanese, ha richiamato da tutta Italia attori dello sviluppo, protagonisti dell¿industria e grandi addetti ai lavori. Un vasto e complesso microcosmo, quello delle comunicazioni aziendali, che il Forum ha esplorato attraverso sette eventi paralleli. Alcune sessioni hanno affrontato tematiche gi&#224 al centro del dibattito da alcune edizioni, mentre altre hanno analizzato per la prima volta scenari in parte ancora inesplorati, legati a business assolutamente emergenti.

Tra le novit&#224 dell¿anno, ha riscontrato un ampio successo il Wired World Forum, organizzato in collaborazione con Key4biz ed interamente dedicato alla Banda Larga e alle opportunit&#224 che le nuove tecnologie di comunicazione wireline e le moderne infrastrutture di rete offrono alle aziende IT e alla Pubblica Amministrazione in termini di incremento dell¿efficienza e riduzione dei costi. Tra i relatori anche, Bruno Lamborghini, presidente EITO e Guido Tripaldi, Consigliere AIIP.

“Quando parliamo di banda larga, in particolare nel wireline, ci limitiamo spesso a descrivere il grande sviluppo degli accessi a banda larga grazie alla tecnologie ADSL con l¿offerta di crescenti prestazioni di banda puntando all¿obiettivo del fatidico Triple Play e cio&#232 accanto alla voce, l¿accesso interattivo ad Internet ed ai contenuti video. Tutto il mondo si sta muovendo nella diffusione ADSL– haevidenziato nel suo intervento Bruno Lamborghini.
La domanda che gi&#224 da due anni in EITO ci stiamo ponendo, riguarda la necessit&#224 di pensare non solo alle autostrade digitali ma anche ai contenuti ed ai servizi a valore aggiunto su cui si costruisce la nuova catena digitale del valore”.

Direttamente dalla voce dei protagonisti del mercato, il Forum ha quindi dato l¿opportunit&#224 di conoscere pi&#249 da vicino le nuove necessit&#224 sul fronte della domanda ma anche le ultime novit&#224 su quello dell¿offerta, e quindile strategie da mettere in campo: un”occasione di dibattito e confronto per esplorare, e in alcuni casi anticipare, i nuovi scenari della comunicazione digitale in ambito aziendale.

Nel corso della sessione si &#232 discusso di evoluzione delle connettivit&#224 broadband e di sviluppo della banda larga in relazione alla sicurezza delle reti, con l”intervento di Massimo Penco, Ceo Global Trust, che ne ha sottolineato il valore strategico: ¿La sicurezza delle reti &#232 un tema di estrema rilevanza ed attualit&#224. L¿11 settembre, ad esempio, pu&#242 essere considerato a pieno titolo un evento informatico che ha messo in seria discussione la sicurezza nel suo senso pi&#249 ampio: affinch&#233 oggi si possa parlare di sicurezza &#232 necessario prendere in considerazione sia la componente fisica sia quella logica poich&#233 non &#232 possibile che vi sia l¿una senza l¿altra. Entrust con la sua esperienza &#232 impegnata su tutti i fronti della sicurezza delle reti, dal settore militare a quello civile offrendo alla propria clientela le migliori soluzioni di sicurezza per il loro business¿.

Tra gli altri temi affrontati, il ruolo delle Pmi nel mercato italiano e nel pi&#249 vasto scenario europeo, di cui ha discusso il Chairman del Forum Raffaele Barberio, Direttore Key4biz, ei trend e prospettive di mercato, con gli interventi diOscar Cicchetti, Ceo Netscalibur e Marco Troncone, Principal AT Kearney.

Quest”ultimoha confermato come l¿evoluzione del mercato broadband in Italia stia vivendo una fase di notevole espansione, con un sostanziale raddoppio delle connessioni attive negli ultimi 12 mesi: “Tassi di crescita sopra le aspettative, spinti da tattiche ipercompetitive su prezzi e performance, che seppur non su livelli del 100% annuo, si manterranno sostenuti anche nel medio termine: il sentiment condiviso oggi indica oltre 13 mln di accessi a larga banda al 2009, rispetto gli attuali 4 ¿ 5 mln.

L¿accesso Broadband&#232 molto di pi&#249 che un semplicetool per il browsing ad alta velocit&#224, ha specificato Troncone: “&#232 sempre pi&#249 un fattore abilitante di offerte double-play e triple-play, in particolare per il segmento residenziale: larga banda quindi come accesso a servizi e contenuti multimediali, in diretta competizione con piattaforme digitali gi&#224 consolidate come il Satellite o emergenti come il DTT – ha aggiunto, evidenziando che: “Le offerte triple-play, ormai un fatto nel mercato italiano ed europeo, spianano la strada verso ¿bundle¿ ancora pi&#249 sofisticati ed innovativi, che indirizzano le esigenze di mobilit&#224 e la necessit&#224 di layer di comunicazione seamless per gli utenti finali.
La frontiera su cui la competizione sta affilando le proprie armi tecnologiche e commerciali –
ha quindi concluso – va delineandosi rapidamente su offerte convergenti cosiddette ¿quadruple-play¿, dove l¿accesso mobile (radio piuttosto che wireless) si affiancher&#224 o integrer&#224 alle connessioni fisse tradizionali, facendo leva sulla progressiva convergenza di piattaforme e terminali¿.

Pi&#249 complesso lo scenario per quanto concerne il mercato business. Se n”&#232 fatto portavoce Oscar Cicchetti, secondo cui”L¿adozione della larga banda da parte delle aziende &#232 da inquadrare in una situazione molto critica che vede il nostro Paese come fanalino di coda europeo negli investimenti ICT delle aziende.

E¿una delle pi&#249 basse in Europa come percentuale del GDP (inferiore al 2%) e non cresce. Questo &#232 un dato grave perch&#233 &#232 largamente ed abbondantemente dimostrato che esiste un nesso inequivocabile tra investimenti ICT e competitivit&#224.

“In questo quadro la diffusione della BB pu&#242 essere uno degli elementi fondanti per la ripresa di un ciclo investitorio nell¿innovazione ICT. Le imprese devono credere nei nuovi canali distributivi, comprenderli e dotarsi degli strumenti ICT per accedervi¿.

Per Cicchetti &#232 quindi fondamentale cogliere le nuoveopportunit&#224 di ripresa offerte dalla tecnologia: “L¿Italia pu&#242 coglierle se si riavvia un processo virtuoso di politica industriale, innovazione d¿impresa. Per chi come Netscalibur &#232 da anni nel business del networking e dei servizi IP si intravedono prospettive interessanti¿.

Ad emergere con forza dal dibattito, la necessit&#224 che il mercato offra oggi prodotti e servizi Tlc legati alle nuove tecnologie IP a larga banda con l¿obiettivo di proporre alle aziende soluzioni in grado di aumentare la competitivit&#224 nel settore. L¿offerta degli operatori deve quindi necessariamente comprende servizi voce, connettivit&#224, IP, wholesale e progetti custom per rispondere alle esigenze di professionisti, PMI e grandi aziende.

Tiscali Business si &#232 mostrata attenta a tali richieste, come dimostrano la sue offerte Professional e Professional Full in unbundling che raggiungono oggi una velocit&#224 massima di 6MB e una banda minima garantita di 128K.

Saverio Castilletti, Direttore Marketing Business Services Italia, Tiscali ha infatti sottolineato i punti forti della nuova offerta Adsl nello scenario competitivo del panorama italiano: ¿Tiscali offre oggi una connettivit&#224 al di sopra dello standard di mercato in termini di velocit&#224 di picco e banda garantita; fornisce strumenti di customer care in grado di risolvere ogni problematica e dare risposte certe e puntuali al cliente; offre alla clientela business una gamma di servizi utili per l¿attivit&#224 lavorativa per renderla pi&#249 efficiente, evitando inutili sprechi di tempo e di risorse e rende accessibili, anche ai SOHO o alle PMI, servizi fino ad oggi riservati alle grandi aziende (back up della linea, firewall ecc.) volti a tutelare la sicurezza aziendale e la continuit&#224 del business.¿

Di particolare interesse, inoltre, i temi trattati nel corso del VoIP Forum. Considerato come uno dei prossimi driver di crescita dell¿intero settore delle comunicazioni aziendali, il Voice-over-IP &#232 sicuramente al centro degli interessi di molte societ&#224 disposte ad investire in una tecnologia in grado di ridurre i costi e aumentare la redditivit&#224, migliorando anche il servizio verso i clienti. Nel corso della sessione si &#232 discusso di Gateway GMS, servizi VOIP da ISP per il mercato corporate e PMI, servizi e tariffe per la telefonia di lunga distanza su Protocollo Internet, soluzioni su protocollo SIP/ Voice Over Wlan.

Ultima novit&#224, infine, la sessione dedicata al PLC Forum, incentrato sulle tecnologie Power Line ¿ che utilizzano le reti elettriche per offrire servizi di comunicazione mobile – e in particolare sulle applicazioni Broadband: telegestione, sicurezza e demotica, senza trascurare di illustrare i progetti avviati finora in Europa e le soluzioni attualmente disponibili.

Gli altri quattro eventi paralleli hanno coperto altrettante aree di specifico interesse. L¿M2M Forum &#232 stato il momento di confronto sul tema del business machine¿to-machine, tracciando un bilancio degli ultimi dieci anni: novit&#224 e soluzioni per il Building Management e per la sicurezza di beni e persone, ma anche nelle nuove Public Utilities. Il WLAN Forum ha analizzato il mercato dei nuovi servizi per mobilit&#224 wireless in ambiente corporate e SoHo e ha tracciato lo scenario corrente in materia di wireless home entertainment, di soluzioni WiMax e connettivit&#224 wireless illustrando le offerte dei Carrier e dei WISP.

Il Mobile Force Forum, unico evento italiano dedicato alla forza lavoro mobile, &#232 risultata una delle sessioni di maggiore interesse affrontando temi di assoluta attualit&#224 per ci&#242 che concerne un efficace organizzazione e automazione delle risorse: connettivit&#224 dati, integrazione fisso/mobile, gestione sistemi, infrastrutture per la telefonia mobile, Mobile Intranet. Grande successo, infihe, anche per RF-ID Forum organizzato in collaborazione con SoftWork, anch¿esso al centro dei riflettori in un momento in cui la rivoluzione delle etichette intelligenti &#232 praticamente alle porte. Nel corso del Forum sono state illustrate le tecnologie Smart Tags, evidenziati i vantaggi dell”identificazione elettronica nelle diverse supply chain e individuate quelle che sono oggi le nuove applicazioni nel mondo Retail e GDO.

I Wireless Forum hanno segnato solo la prima tappa di un programma di appuntamenti di ancor pi&#249 ampio respiro. Il 24-26 maggio si svolger&#224 la seconda edizione del LinuxWorld Expo, l¿edizione italiana del prestigioso appuntamento internazionale dedicato al mondo dell¿Open Source. Dal 6 all¿11 giugno, infine, sar&#224 la volta del BroadBand Week, la sette giorni itinerante organizzata per conto del Forum della NetEconomy (Provincia, Comune e Camera di Commercio di Milano) e dedicata alle tecnologie, ai contenuti e alle applicazioni della comunicazione digitale in banda larga.

Troncone, AT Kearney:

Broadband market perspectives in the italian scenario

© 2005 Key4biz.it

Key4Biz

Quotidiano online sulla digital economy e la cultura del futuro

Direttore: Raffaele Barberio

© 2002-2021 - Registrazione n. 121/2002. Tribunale di Lamezia Terme - ROC n. 26714 del 5 ottobre 2016

Editore Supercom - P. Iva 02681090425

Alcune delle foto presenti su Key4biz.it potrebbero essere state prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, lo possono segnalare alla redazione inviando una email a redazione@key4biz.it che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.

Netalia