l'intervista

E. Ripa (Enel X Way): “Insieme si va più lontani: essenziale rafforzare l’ecosistema della filiera italiana”

di |

Intervista ad Elisabetta Ripa, CEO di Enel X Way, a margine dell’evento di presentazione del Rapporto 100 Italian E-Mobility Stories 2023, curato da Enel, Symbola e Enel X Way.

Intervista ad Elisabetta Ripa, CEO di Enel X Way, a margine dell’evento di presentazione del Rapporto 100 Italian E-Mobility Stories 2023, curato da Enel, Symbola e Enel X Way, che racconta l’e-mobility italiana attraverso 100 storie di imprese, centri di ricerca e associazioni che, nel proprio segmento, stanno contribuendo allo sviluppo della nuova mobilità.

Ripa (Enel X Way): “Ci sono ancora barriere da superare, ma gli italiani vogliono l’elettrico

L’Italia malgrado sia un Paese di innovatori, difficilmente si posiziona ai primi posti per adozione dell’innovazione. Ci serve sempre tempo, poi recuperiamo i gap accumulati”, ha spiegato ieri durante il suo intervento Elisabetta Ripa, CEO di Enel X Way. “Nel 2022 Enel ha dato un’accelerazione all’industrializzazione del servizio di chi nel pubblico e nel privato vuole viaggiare in elettrico attraverso Enel X Way. Valorizzando l’intera filiera della mobilità si dimostra che l’Italia può farcela, anche mettendo in comune economia di scala e di scopo, anche attraverso la presenza in 16 Paesi diversi con i nostri servizi di emobility. Come Paese siamo indietro rispetto al Nord Europa o gli stessi Stati Uniti, che hanno messo sul tavolo ingenti risorse, ma prendiamo il meglio di queste esperienze e vogliamo spingere avanti tutta la filiera, su cui poggiano gran parte delle nostre attività. Serve comunque un’accelerazione sulla strada dell’elettrificazione, per diffondere la nuova mobilità elettrica con più decisione. Nel 2022 in Italia sono state immatricolate circa 50 mila auto elettriche, numero che equivale a quanto fatto in Germania in un solo mese”, ha proseguito il CEO di Enel X Way.

Le strutture di ricarica devono essere più performanti ed efficienti. La collaborazione sinergica con altre aziende è finalizzata proprio al raggiungimento di questo obiettivo. Le barriere principali sono i costi di acquisto, maggiori rispetto alle auto tradizionali del 25% circa, poi ci sono i rincari energetici sotto gli occhi di tutti e la limitata capillarità delle infrastrutture di ricarica, oggi 36 mila punti ricarica in tutto il Paese, di cui 17 mila di Enel X Way, ma nonostante questo due terzi degli italiani sono interessasti ad acquistare un’auto elettrica entro i prossimi due-tre anni. Mobilità elettrica non solo per auto di proprietà, ma anche per la mobilità come servizio, mobilità soprattutto da condividere, perché l’elettrificazione si sta sviluppando sempre più come esperienza utente innovativa e multi servizi”, ha detto infine Ripa.