Lo scenario

Auto elettriche in Italia, i dati del MIT sul mercato nazionale e le infrastrutture di ricarica

Cresce il numero di auto elettriche ed ibride sulle nostre strade, ma siamo ancora a quasi il 3,5% del totale. Esiguo anche il numero di colonnine per la ricarica: è più facile ricaricare le batterie delle eCars a Trento, Bolzano, Milano e Bologna.

di Flavio Fabbri | @FabbriFlav2 |

Nel nostro Paese, sono state vendute 67.961 nuove auto elettriche e ibride durante il 2017. Nel dettaglio: 1.969 auto elettriche e 65.992 auto ibride. Sono i dati ufficiali del “mercato del nuovo”, relativi al nuovo “Conto Nazionale delle Infrastrutture e dei Trasporti – Anni 2016-2017” pubblicato in questi giorni sul sito del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (Mit).

 

Un documento che costituisce oggi una fonte di dati di notevole utilità nell’ambito dell’informazione statistica ufficiale di settore, redatto dall’Ufficio di Statistica del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, in collaborazione con Uffici, Dipartimenti e Direzioni Generali del Ministero, altre Amministrazioni Pubbliche, Istat, aziende, imprese, enti ed istituti di ricerca.

 

Al suo interno si trovano set di dati relativi a numerose voci: trasporti, statistiche ed indicatori relativi a infrastrutture, tipologie di mezzi, traffico passeggeri e merci per modo di trasporto, mercato dell’automobile, trasporto pubblico locale, domanda ed offerta di mobilità ed indicatori di mobilità urbana.

 

Riguardo alla sezione dedicata alla mobilità elettrica, in base ai numeri sopra evidenziati, abbiamo un peso dell’eMobility ancora modesto sul totale delle auto vendute in Italia: quasi 68 mila unità su un parco auto totale di 1.971.000, appena il 3,5% a dicembre 2017.

 

In termini di autovetture elettriche e ibride ogni 1000 abitanti per Comuni capoluogo di Provincia/Città metropolitana, abbiamo ai primi posti Trento con 14,2 auto elettriche ogni 1000 abitanti, Bolzano con 9, Aosta con 4,3, Milano con 4,2, Bologna 3,8, Bergamo con 3,7, Como 3,5, Reggio Emilia 3,2, più indietro Roma con 2,2, Firenze con 1,8, Perugia con 1,2, Ancona 1,1, Palermo e Bari 0,6, Napoli 0,3.

 

I dati sulle colonnine di ricarica per auto ad alimentazione elettrica, invece, sempre relativi ai Comuni capoluogo di Provincia/Città metropolitana, illustrano un aumento consistente sia del numero complessivo, sia della densità.

In Italia a dicembre 2016, si avevano 1.199 colonnine di ricarica (971 a fine 2015), di cui il 6,1% alimentate da fonti energetiche rinnovabili e il 30% dedicate al car sharing elettrico, con una densità (numero di colonnine per 10 km quadrati) pari allo 0,58% (0,47% nel 2015).

© 2002-2019 Key4biz

Instant SSL