Cronologia Wind

di |

Italia



2003

1 ottobre
Stringe un”alleanza, Mobile Alliance, con Amena (Spagna), O2 (Regno Unito, Irlanda e Germania), One (Austria), Pannon (Ungheria), Sunrise (Svizzera) e Telenor (Norvegia).

31 luglio
Presenta, in anteprima in Italia, il nuovo servizio Moblog. Questo servizio permette di aggiornare il proprio Weblog o Blog direttamente dal telefonino in qualsiasi momento.

1 luglio
Dopo il parere favorevole dell¿Autorit&#224 Antitrust &#232 stato perfezionato l¿accordo per la cessione a Enel del 26,6% di Wind posseduto da Orange, la divisione mobile di France T&#233l&#233com. Da questo momento, quindi, l¿intero capitale di Wind &#232 posseduto daEnel.

25 giugno

Accordo strategico con NTT DoCoMo, maggior operatore giapponese di telefonia mobile, in base al quale Wind porter&#224 in Italia il servizio i-mode.

2002

10 ottobre

L”Assemblea straordinaria dispone la riduzione del capitale per perdite a 331.611.485 euro, e contestualmente approva un aumento dello stesso capitale per 235 milioni di euro, in linea con le proposte formulate all”unanimit&#224 dal CdA del 18 settembre 2002. A conclusione del processo di aumento, Wind disporr&#224 di un capitale sociale pari a 566.611.485 euro.

Ottobre

Sottoscrive l”accordo definitivo per l”acquisizione di alcuni asset di Blu nell”ambito dell”operazione di break-up della stessa. Il ramo d”azienda trasferito &#232 composto dalla base clienti, dal marchio, da una parte dei dipendenti, da circa 260 stazioni radiobase (BTS), da 6 negozi di propriet&#224 e dal call centre di Palermo

Maggio

Si aggiudica una licenza WLL (Wireless Local Loop) e un blocco di frequenze in ognuna delle regioni italiane (nel caso delle province autonome di Trento e di Bolzano sono state assegnate due distinte licenze).

Gennaio

Diviene efficace l¿integrazione tra Wind e Infostrada.

2001

Novembre

Le Assemblee dei Soci di Wind e di Infostrada approvano il progetto di fusione per incorporazione di Infostrada SpA in Wind Telecomunicazioni SpA.

La semplificazione della struttura societaria &#232 un ulteriore passaggio in vista della quotazione dell”Azienda.

Agosto

Sigla con Public Power Corporation, operatore elettrico greco, un accordo per offrire servizi di telecomunicazione su banda larga a livello nazionale in Grecia.

Viene creata una joint venture partecipata al 50% (pi&#249 una azione) da Wind e al 50% (meno una azione) da PPC. La newco realizzer&#224 una super highway di ultima generazione in fibra ottica, per offrire servizi di telefonia fissa, servizi multimediali e applicazioni Internet.

PPC &#232 l”operatore greco che, con 6,6 milioni di clienti, soddisfa il 100% della domanda di energia elettrica del Paese; dispone di un network nazionale di trasmissione di oltre 10.500 km e di un network di distribuzione di oltre 190.000 km. PPC Telecom &#232 licenziataria delle frequenze per l”esercizio di accesso residenziale via radio.(FWA LMDS License-Sistema Multipunto Locale). PPC conta 277 punti vendita in tutta la Grecia.

La nuova Azienda potr&#224 basare la propria architettura di rete sull”infrastruttura preesistente degli elettrodotti di PPC sull”intero territorio nazionale e potr&#224 quindi contare, a termine dei lavori, su un backbone di oltre 2.000 km di cavo in fibra ottica e oltre 400 km di anelli urbani (Metropolitan Area Network) in 23 citt&#224 greche. L”Azienda italo-ellenica utilizzer&#224 inoltre collegamenti WLL (Wireless Local Loop) per offrire ai propri clienti anche l”accesso diretto all”ultimo miglio via ponte radio.

L”investimento, interamente destinato alla creazione di infrastrutture di rete e alla realizzazione di servizi a valore aggiunto innovativi, &#232 di 839 milioni di Euro per il periodo 2001-2011, di cui una prima tranche del valore di 355 milioni Euro sar&#224 impegnata nei primi 5 anni.

La newco conta di conseguire un fatturato di 350 milioni di Euro nel 2005 il quale, in base al business plan, vedr&#224 una crescita del 140% raggiungendo 850 milioni di Euro nel 2011. Il break even sar&#224 raggiunto entro i primi tre anni dall”avvio commerciale.

Luglio

Il CdA esamina e approva le linee generali del nuovo piano strategico integrato tra la stessa Wind e Infostrada. Il marchio Wind per il mondo delle offerte mobili e convergenti, il marchio Infostrada sar&#224 utilizzato per i prodotti e servizi di telefonia fissa, e IOL sar&#224 il marchio di riferimento del mondo Internet del nuovo Gruppo.

Definita una nuova struttura organizzativa dell”Azienda e manageriale del piano strategico, che prevede, oltre alle Aree di Staff, l”articolazione di quattro Direzioni Operative, a diretto riporto dell”Amministratore Delegato.

Altro argomento all”ordine del giorno del CdA riguarda il lancio della sindacazione del prestito di 5,5 miliardi di Euro, per finanziare l”UMTS, il completamento della rete in fibra ottica, e lo sviluppo di contenuti e servizi innovativi.

Si tratta di una delle operazioni pi&#249 rilevanti mai effettuate nel settore Tlc, alla quale partecipa un nutrito pool di primari istituti di credito italiani e internazionali.

Aprile

Estel, la compagnia di telecomunicazioni per il Friuli Venezia Giulia, inaugura la propria sede di Trieste. La societ&#224 &#232 stata costituita nel luglio 2000 dall”intesa tra Wind al 40% e di Acegas, Amga e Amg al 60%, le municipalizzate rispettivamente di Trieste, Udine e Gorizia.

Estel, che opera in Friuli Venezia Giulia dal 15 dicembre, ha raggiunto oltre 3 mila clienti. Estel ha messo in cantiere a Trieste, Gorizia e Udine una rete a fibre ottiche per complessivi 110 chilometri. Inoltre Amga ha realizzato un anello di circa 14 km e Amg una tratta di circa 8 chilometri.

Estel utilizza le reti civiche gi&#224 presenti nelle quattro citt&#224 della Regione. Vi sono, infatti, cavidotti esistenti Acegas a Trieste per circa 30 km, Amga a Udine per 28 km e Amg a Gorizia per 16 km.

Marzo

L”Assemblea dei Soci nomina il nuovo Consiglio di Amministrazione.

I membri del nuovo CdA, composto da nove consiglieri in rappresentanza dei soci Enel e France Telecom, sono Tommaso Pompei, Franco Tat&#242, Chicco Testa, Carlo Tamburi, Franco Morganti, Jean-Yves Gouiffes, Brigitte Bourgoin, Bernard Izerable e Henri-Xavier Peretii.

2000

Dicembre

Sigla con la Rai un accordo di tre anni per portare sul telefonino i contenuti del Televideo su tutte le piattaforme della telefonia mobile e fissa.

La natura economica del contratto si basa sul sistema della “revenue sharing” tra le due aziende, ovvero la scelta di condividere le opportunit&#224 generate dal servizio.

Sigla con CNNItalia un accordo in base al quale, dal 10 gennaio 2001, le notizie del sito Internet CNNItalia.it saranno presenti nell”offerta WAP e SMS di Wind.

Questi servizi WAP e SMS sono stati appositamente creati da CNN Italia per Wind, che ha l”esclusiva per il primo anno dell”accordo.

Ottobre

Stipula un accordo commerciale con Banca Popolare di Sondrio* per la fornitura di servizi di telecomunicazione a supporto di servizi finanziari erogati a clienti della Banca Popolare di Sondrio, imprese e privati. Tale collaborazione interesser&#224 l”accesso ai servizi Internet della Banca Popolare di Sondrio e la presenza sul portale “inwind”, nonch&#232 l”impiego di tecnologie WAP e SMS per i relativi servizi in mobilit&#224 . Istituto fondato nel 1871, la Banca Popolare di Sondrio &#232 presente in Italia con una rete di circa 150 sportelli e in Svizzera con la partecipata Banca Popolare di Sondrio (Suisse) con dieci sportelli. E” attivo in Internet dal novembre 1995 con un sito che presenta oltre 6.500 pagine, applicazioni di realt&#224 virtuale, conferenze in video e audio, WebCam.

Enel acquista da Vodafone, Infostrada per 11 miliardi di euro. Verr&#224 fusa con Wind. L”operazione avviene tramite una nuova societ&#224 di diritto olandese di propriet&#224 dell”Enel e si finanzier&#224 con il ricorso al mercato. &#200 infatti prevista, dopo la fusione con Infostrada, la quotazione in Borsa di almeno il 25% del capitale di Wind il cui ricavato sar&#224 utilizzato da Enel per ripagare parte del prestito ponte utilizzato per finanziare l”operazione. La situazione di mercato, per&#242, non permetter&#224 la quotazione.

Enel corrisponde a Vodafone 5,5 miliardi di euro cash e 5,5 miliardi in obbligazioni garantite. Le obbligazioni sono emesse in due fasi: una prima tranche di obbligazioni per 2,5 miliardi di euro a un anno non quotate, e una seconda tranche per 3 miliardi di euro a 3 anni quotate.

L”accordo prevede inoltre un meccanismo di aggiustamento del prezzo che potr&#224 aumentare o diminuire fino a un massimo di 0,6 miliardi di euro in un periodo di 9 mesi in relazione all”andamento di una serie di indici del mercato azionario.

France Telecom, che detiene il 43,4% di Wind, concorda sull”opportunit&#224 e sul valore industriale della fusione tra Wind e Infostrada. L¿operatore francese prender&#224 parte successivamente all”operazione.

La fusione tra Wind e Infostrada d&#224 vita a un nuovo gruppo, con oltre 12 milioni di clienti di telefonia fissa, mobile e Internet; con 3,4 milioni di clienti, diventa il primo Internet provider del mercato italiano e quarto a livello europeo. Il nuovo gruppo pu&#242 contare su una dorsale in fibra ottica di 17.500 km e su oltre 800 km di anelli ottici nelle principali citt&#224 italiane.

Luglio

Nasce a Trieste Estel,compagnia regionale di telecomunicazioni per il Friuli Venezia Giulia, costituita dalle societ&#224 di servizi di Trieste, Udine e Gorizia (rispettivamente Acegas, Amga e Amg) e da Wind.

Maggio

Firma ad Atene un accordo con la compagnia elettrica nazionale greca PPC (Public Power Corporation) per il collegamento con fibra ottica tra Italia e Grecia attraverso l”Adriatico. La nuova infrastruttura sottomarina lunga 160 chilometri consentir&#224 alla societ&#224 di telecomunicazioni che far&#224 capo a PPC di offrire nel futuro mercato deregolamentato greco (da gennaio 2001) servizi di fonia e dati a condizioni molto competitive verso l”Italia, l”Europa e il resto del mondo sfruttando le potenzialit&#224 della rete a fibra ottica italiana di Wind interconnessa con l”European Backbone Network di France Telecom. In parallelo Wind potr&#224 offrire servizi di telecomunicazione tra Italia e Grecia di qualit&#224 migliore e a costi pi&#249 contenuti.

Marzo

Avvia un maxi-finanziamento da 2,4 miliardi di euro finalizzato allo sviluppo generale della societ&#224 e in particolare al completamento delle propria rete di telefonia fissa e mobile.

Per strutturare e distribuire il finanziamento Wind affida il mandato a sei banche “arrangers” italiane e internazionali che hanno sottoscritto a fermo l”intero importo di 2,4 miliardi di Euro: ABN AMRO, Banca Commerciale Italiana, Banque Nationale de Paris-Paribas, Citibank N.A.- Salomon Smith Barney, Dresdner Kleinwort Benson e J.P. Morgan.

Febbraio

Acquista la societ&#224 ITnet, secondo provider italiano del mercato Internet professionale.

Costituita nel 1994, ITnet &#232 un Internet Service Provider specializzato nella fornitura alle imprese di connettivit&#224 alla Rete e servizi Internet a valore aggiunto. La societ&#224, che conta su una propria infrastruttura di rete a copertura nazionale, ha un fatturato di circa 8 miliardi di lire e un portafoglio di diverse migliaia di clienti, tra cui, Compart, Fondiaria, Marconi, Costa Crociere, Barilla, INPDAI, Gruppo Cremonini e Rossignol Lange.

Grazie a questa acquisizione, Wind completa la propria offerta nei confronti delle aziende: oltre alla connettività di base e allo sviluppo di intranet aziendali, l”offerta Wind comprende servizi di hosting e applicazioni e anche soluzioni di commercio elettronico.

Key4Biz

Quotidiano online sulla digital economy e la cultura del futuro

Direttore: Raffaele Barberio

© 2002-2023 - Registrazione n. 121/2002. Tribunale di Lamezia Terme - ROC n. 26714 del 5 ottobre 2016

Editore Supercom - P. Iva 02681090425

Alcune delle foto presenti su Key4biz.it potrebbero essere state prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, lo possono segnalare alla redazione inviando una email a redazione@key4biz.it che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.

Netalia