Vodafone Italia, trimestre in crescita. Bertoluzzo: ‘NGN infrastruttura indispensabile per il Paese’

di |

Vodafone Group ha segnano una crescita dei ricavi del 10,3% a 11,5 miliardi di sterline e ha rivisto al rialzo le stime per il 2010.

Italia


Paolo Bertoluzzo

Vodafone Italia ha chiuso il trimestre al 31 dicembre 2009 con ricavi da servizi pari a 2,11 miliardi di euro, in crescita del 0,7%. I ricavi totali sono arrivati a 2,23 miliardi di euro, con un aumento del 2% rispetto al trimestre dello scorso anno.

 

Rispetto allo stesso trimestre dello scorso anno la crescita dei ricavi da servizi è stata conseguita grazie all’aumento della penetrazione dei servizi di banda larga mobile e internet mobile, alla continua acquisizione di clienti in abbonamento, sia privati che business, e al contributo crescente dei servizi di telefonia fissa.

 

Le Sim mobili sono 29.880.000 (-0,5% rispetto a dicembre 2008), con un aumento dei clienti in abbonamento, privati e business, del 19,1%.

 

Il buon andamento delle offerte e delle iniziative commerciali del trimestre e della campagna natalizia, la continua focalizzazione sul Cliente hanno sostenuto la crescita dei volumi totali di traffico sulla rete Vodafone che ha compensato solo in parte la continua discesa dei prezzi derivante dalla pressione competitiva e da interventi regolatori sulle tariffe di terminazione che hanno determinato una riduzione dei ricavi da traffico voce (-5,2%).

 

Nel trimestre si registra un incremento dell’8% dei ricavi dati e messaggistica pari al 28% dell’incidenza dei ricavi da servizi mobili, grazie soprattutto alla crescita dei servizi a banda larga mobile che registrano un +19.8% rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente. Quest’ultimo risultato e’ stato ottenuto grazie alla sempre maggiore diffusione delle Internet Key, dello sviluppo della tecnologia HSDPA a 14.4 Mbps e dalla crescente penetrazione degli smartphone sostenuta anche dal lancio della nuova offerta Vodafone 360.

 

I ricavi da rete fissa confermano una crescita del 22,4%, derivante dall’aumento dei clienti ADSL Vodafone e TeleTu (già Tele2), che hanno raggiunto quota 1 milione e 200 mila (+55,4% rispetto al 31 dicembre 2008).

 

”In un mercato ancora fragile e in un contesto competitivo sempre più agguerrito, gli investimenti sulla larga banda e la focalizzazione sul Cliente ci hanno consentito di ribilanciare la contrazione dei prezzi – ha affermato l’Amministratore Delegato di Vodafone Italia, Paolo Bertoluzzo.

“Affinché questo percorso virtuoso di investimenti possa continuare è essenziale che anche nel mondo della rete fissa si realizzi una vera competizione a favore del Cliente. E’ decisivo – ha concluso Bertoluzzo – che il dibattito in corso sulla evoluzione della rete fissa crei le condizioni favorevoli alla realizzazione della rete di nuova generazione, infrastruttura indispensabile allo sviluppo sociale ed economico del Paese.”

 

Anche il Gruppo Vodafone ha registrato nel trimestre concluso il 31 dicembre, un’importante crescita dei ricavi, che segnano un +10,3% a 11,5 miliardi di sterline (13,1 miliardi di euro). I risultati, superiori alle stime degli analisti, sono stati trainati dalle ottime performance nell’area Asia-Pacifico e in Medio Oriente e hanno spinto il gruppo a rivedere al rialzo le previsioni per il 2010: l’utile operativo dovrebbe attestarsi tra 11,4 e 11,8 miliardi di sterline, mentre il range del free cash flow è stato elevato di 0,5 miliardi di sterline, tra 6,5 e 7 miliardi di sterline.

In Europa, i ricavi da servizi sono scesi del 3,2%, ma il gruppo ha sottolineato la continua crescita in Italia, il miglioramento delle performance in Gran Bretagna e in Germania e la stabilizzazione del mercato spagnolo. (a.t.)

Key4Biz

Quotidiano online sulla digital economy e la cultura del futuro

Direttore: Raffaele Barberio

© 2002-2022 - Registrazione n. 121/2002. Tribunale di Lamezia Terme - ROC n. 26714 del 5 ottobre 2016

Editore Supercom - P. Iva 02681090425

Alcune delle foto presenti su Key4biz.it potrebbero essere state prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, lo possono segnalare alla redazione inviando una email a redazione@key4biz.it che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.

Netalia