Tiscali, crescono ricavi e redditività. Pronta la short list dei pretendenti: Carphone esclusa, BT incerta

di Alessandra Talarico |

Italia


Mario Rosso

Il cda di Tiscali ha approvato i risultati del primo trimestre 2008 e definito la ‘short list’ di operatori interessati a un’eventuale acquisizione della totalità delle attività o delle società operative in Italia e Gran Bretagna.

Una decisione definitiva dovrebbe arrivare nelle prossime settimane, che vedranno l’Ad Mario Rosso impegnato – si legge in una nota della società – “nell’approfondimento e nella negoziazione di quelle manifestazioni di interesse che possano soddisfare l’obiettivo di massimizzazione del valore per tutti gli azionisti in tempi brevi”.

 

La short list – dopo l’esclusione da parte del management di Carphone Warehouse – includerebbe l’operatore britannico Vodafone (dato in pole position dagli addetti ai lavori), la pay Tv BSKyB di Rupert Murdoch, Fastweb, Wind e la Virgin di Sir Richard Branson.

Telecom Italia, da canto suo, ha smentito di stare studiando un’offerta, ma non ha escluso del tutto un possibile interesse: “staremo a vedere cosa succede”, ha dichiarato l’Ad Franco Bernabè in occasione del cda del gruppo.

British Telecom, invece, avrebbe fatto sapere di non voler proseguire la gara per l’acquisto della società o di una sua parte.

 

Il management sarebbe comunque intenzionato a chiudere la partita in tempi molto brevi: la scelta definitiva dovrebbe dunque arrivare prima dell’estate.

 

Tornando ai risultati, i primi tre mesi del 2008 si sono chiusi con ricavi in crescita del 43% a 276,4 milioni di euro (erano 193,2 milioni di euro nel corrispondente trimestre 2007) – trainati dall’accelerazione dei ricavi ADSL (+39%) e dei ricavi voce (+111%) – e un Reddito Operativo Lordo (EBITDA) prima degli accantonamenti di 48,3 milioni di euro, in crescita del 92% rispetto all’EBITDA di 25,2 milioni di euro registrato nei primi tre mesi del 2007.

Il gruppo sottolinea in particolare il grande successo registrato dalle offerte double play sia in Italia che in Inghilterra e il positivo andamento del processo di integrazione della divisione broadband e voce di Pipex che, acquisita lo scorso settembre per 210 milioni di sterline, ha trasformato Tiscali nel quarto più importante fornitore di banda larga del Regno Unito.

 

Tiscali conta attualmente più di 2,456 milioni di clienti ADSL, con oltre 1,13 milioni di clienti diretti e oltre un milione di clienti che acquistano i servizi ‘bundled’, e ha raggiunto in Italia una quota di mercato del 6% e del 12% oltremanica.

Nella seconda metà di quest’anno, è previsto il lancio su più ampia scala dei servizi IPTV (estesi a 9 città da maggio 2008) e dei servizi di telefonia mobile virtuale in Italia che – sottolinea la società – potranno avere “un effetto virtuoso sull’acquisizione e sulla fidelizzazione della base clienti”.

 

Proseguendo con i risultati finanziari, il risultato operativo del primo trimestre 2008 è negativo per 16,4 milioni di euro rispetto al dato sempre negativo per 16,8 milioni di euro del primo trimestre 2007. Al netto degli accantonamenti, il risultato operativo è negativo per 4,2 milioni di euro, in sostanziale miglioramento rispetto alla perdita di 15,9 milioni di euro dello stesso periodo 2007. Il risultato netto è stato negativo per 37,5 milioni di euro, rispetto alla perdita netta di 42,5 milioni di euro dello stesso periodo del 2007.

 

Riguardo la situazione finanziaria, il gruppo può contare su disponibilità liquide complessive per 109,4 milioni di euro a fronte di una posizione finanziaria netta negativa, al 31 marzo, per circa 520 milioni di euro (636 milioni al 31 dicembre 2007).

Key4Biz

Quotidiano online sulla digital economy e la cultura del futuro

Direttore: Raffaele Barberio

© 2002-2022 - Registrazione n. 121/2002. Tribunale di Lamezia Terme - ROC n. 26714 del 5 ottobre 2016

Editore Supercom - P. Iva 02681090425

Alcune delle foto presenti su Key4biz.it potrebbero essere state prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, lo possono segnalare alla redazione inviando una email a redazione@key4biz.it che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.

Netalia