4G: Alcatel-Lucent e NEC si uniscono per lo sviluppo di soluzioni mobili di nuova generazione

di Alessandra Talarico |

Mondo


Accordo Alcatel-Lucent-NEC

Alcatel-Lucent e NEC hanno annunciato l’avvio di una collaborazione incentrata sullo sviluppo di tecnologie mobili di quarta generazione.

 

Prima tappa di questa collaborazione sarà la creazione di una joint venture che si concentrerà sullo sviluppo di soluzioni di accesso mobile a banda larga su tecnologia LTE (Long Term Evolution).

Queste soluzioni andranno a servire i maggiori operatori al mondo, come il giapponese NTT DoCoMo, che ha scelto NEC come fornitore ufficiale per lo sviluppo commerciale della sua rete Super 3G, e Verizon, che ha già avviato un trial della tecnologia con Alcatel-Lucent.

 

Attraverso la joint venture, i due gruppi continueranno a gestire ognuno i propri clienti, condividendo le fasi di Ricerca e lo Sviluppo delle tecnologie chiave per l’accesso mobile di nuova generazione come l’IP, il MIMO (Multiple Input/Multiple Output) e l’OFDMA (Orthogonal Frequency Division Multiple Access).

 

Obiettivo di questo progetto è quello di accelerare la disponibilità commerciale della tecnologia LTE, di servire una base utenti più estesa e di posizionarsi come protagonisti nelle fasi avanzati dello sviluppo del mercato 4G.

LTE dovrebbe offrire sulle reti mobili velocità equivalenti a quelle della banda larga fissa, nell’ordine di circa 100 Mbps, aprendo la strada a una migliore fruizione di servizi quali la mobile Tv , i giochi online, lo streaming audio-video.

 

Le prime soluzioni commerciali frutto dell’unione dei due gruppi dovrebbero essere disponibili nel 2009 e permetteranno “…una integrazione flessibile delle tecnologie LTE a partire dalle reti W-CDMA/HSPA e CDMA/EV-DO esistenti”.

 

“Basandosi su offerte complementari, forti capacità di ricerca e innovazione e solide posizioni di mercato in Giappone e nel mondo, questa partnership faciliterà l’evoluzione verso servizi mobili a banda larga di nuova generazione”, ha dichiarato l’analista Yankee Group,  Philip Marshall.

 

La collaborazione con Nec, ha quindi sottolineato il Ceo di Alcatel-Lucent, Patricia Russo, “è giustificata da obiettivi di scala, e ci permetterà di approfittare della nova fase di sviluppo della telefonia mobile, grazie alle combinate capacità di innovazione che permetteranno agli operatori di accelerare la migrazione delle loro reti verso le tecnologie mobili di nuova generazione”.

 

La collaborazione, hanno sottolineato le due società, potrebbe estendersi anche alle soluzioni 3G basate su CDMA e a un gran numero di soluzioni IP come la trasmissione ottica, le tecnologie per il routing IP e i servizi di comunicazione IMS.

Alcatel-Lucent e Nec stanno ugualmente studiando collaborazioni nell’ambito dello sviluppo d soluzioni informatiche per i fornitori di servizi, quali applicazioni streaming o per il commercio elettronico.