iPhone: T-Mobile cede, ma a caro prezzo. Il telefonino senza abbonamento costerà ben 999 euro

di Alessandra Talarico |

Europa


iPhone

La scappatoia per continuare a vendere l’iPhone in Germania, come era prevedibile, è stata trovata subito, ma a che prezzo!

I consumatori tedeschi che vorranno acquistare il telefonino Apple senza legarsi per due anni all’operatore esclusivista T-Mobile potranno farlo liberamente, solo che invece che pagarlo 399 euro (più il costo dell’abbonamento che parte da 49 euro) dovranno sborsarne 999.

 

In seguito a un ricorso di Vodafone, il tribunale di Amburgo ha imposto nei giorni scorsi a T-Mobile di bloccare le vendite dell’iPhone fino a quando non fossero stati modificati i termini contrattuali che obbligano i consumatori a sottoscrivere un contratto di due anni con T-Mobile.

Le leggi tedesche impediscono infatti questo tipo di tattiche commerciali e T-Mobile è corsa ai ripari, facendo sapere che l’iPhone ‘nudo’ sarà disponibile sul mercato al prezzo di 999 dollari.

Ma che senso ha spendere 600 euro in più rispetto all’iPhone marcato T-Mobile se poi, come spiega la stessa società, “…lo sblocco della Sim consentirà di effettuare chiamate attraverso le reti mobili di tutti gli operatori, ma non di fruire di molti dei servizi” disponibili invece per i clienti T-Mobile.

 

I clienti T-Mobile, continua la nota, potranno contare su una rete Edge che copre il 100% del territorio tedesco e di oltre 8 mila hot spot sparsi per tutto il territorio nazionale, oltre che utilizzare servizi innovativi quali la ‘visual voicemail’.

 

Certo, il prezzo è stato fissato volutamente a un livello così alto: T-Mobile, che ha negoziato a lungo con Apple per avere l’esclusiva sulle vendite dell’iPhone in Germania e dovrà versare alla società tra il 10% e il 30% dei profitti delle vendite, non ci tiene molto a dividere la torta con i concorrenti.

Anche se non sono ancora state fornite cifre sulle vendite, T-Mobile ha riferito che solo nel giorno del debutto commerciale, sono stati venduti 15 mila iPhone.

 

Tutta la questione dimostra tuttavia i limiti delle strategie commerciali di Apple che, a differenza degli Stati Uniti, non hanno ricevuto in Europa una buona accoglienza.

 

Anche in Francia, dove l’iPhone debutterà la prossima settimana con Orange, l’operatore è stato costretto a garantire la disponibilità di un iPhone affrancato dall’abbonamento esclusivo, ma un sito di comparazione dei prezzi – Twenga – riporta che il telefonino Apple è già disponibile su diversi siti di eCommerce, alla faccia dell’esclusività vantata dalla divisione mobile di France Telecom.

 

Su questi siti, il telefonino è venduto a prezzi che oscillano tra i 510 e i 699 euro. Si tratta comunque di telefonini che sono stati ‘sbloccati’ abusivamente e che riescono quindi a oltrepassare le limitazioni imposte dal costruttore e dall’operatore esclusivista.

 

Già dalla fine del mese scorso – sottolinea Twenga, un sito internet aveva messo in vendita l’iPhone con abbonamento Bouygues Télécom per 379 euro e a Virgin Mobile per 419 euro. Senza alcun tipo di abbonamento, il prezzo del telefono sale a 749 euro.

France Telecom ha già minacciato azioni legali contro le società che gestiscono questo business, e sicuramente ci saranno nuovi aggiornamenti nei prossimi giorni.