Recruiting online: cresce in Italia il mercato del job searching digitale

di |

Italia


Job search

Il mercato del lavoro cresce e lo fa sempre più via Web. Lo confermano i dati rilevati da Monster, una delle più note società di recruiting online attiva in Italia e che, al fine di garantire un ‘osservatorio privilegiato sul mondo occupazionale nel nostro Paese nel contesto comunitario, ha avviato un monitoraggio costante dell’andamento del mercato del lavoro a livello nazionale attraverso l’indice MEI (Monster Employment Index), estensione del Monster Employment Index Europe, che analizza tutte le opportunità di impiego raccolte tra i 148 siti di recruiting attivi nei Paesi Ue, con un’osservazione trimestrale sulle offerte di lavoro veicolate da tutti i portali di recruiting online, siti di aziende private, istituzioni, società di selezione e agenzie di lavoro interinale.

Presentato per la prima volta in Italia, il MEI ha fornito una prima e articolata analisi della situazione della domanda di lavoro nello scenario nazionale e nel resto del continente, una visione globale della reale situazione considerato che, ormai, convergono via web la maggior parte delle posizioni disponibili nelle aziende. In particolare, i risultati hanno rivelato che le offerte di lavoro pubblicate sul web hanno raggiunto, da maggio 2006 ad oggi, il picco massimo proprio nel secondo trimestre 2007.
 
I dati rilevati in Italia dal MEI rivelano che all’interno della nazione i trend di crescita del mercato del lavoro monitorato online sono trasversali a tutti i settori e per tutte le posizioni. Significativi gli indici riscontrati in ambito industriale: trasporti e logistica, produzione, manifatturiero, manutenzione e riparazione. Passando dai settori ai livelli professionali, il MEI italiano ha poi rilevato che le offerte volte a ricoprire posizioni impiegatizie hanno avuto un incremento molto significativo nel periodo, pari al 14%, così come i profili manageriali che non hanno risentito di alcuna flessione e si sono mantenuti ad un livello elevato in termini di richiesta da parte del mercato del lavoro.

Un focus particolare merita la categoria dei contabili, revisori e fiscalisti (+37 punti). Lazio e Lombardia, le Regioni che hanno riscontrato per queste figure l’incremento più importante. Una riduzione della domanda di lavoro è stata riscontrata invece in ambito bancario, finanziario e assicurativo, settori che hanno riscontrato un decremento del 23% delle offerte di lavoro online.

Passando alla suddivisione per area geografica, il MEI Italia ha registrato le performance migliori nel Lazio, in Emilia Romagna e nel Veneto. Quest’ultima, in particolare, è stata la regione a riscontrare l’incremento maggiore dell’attività di recruiting online negli ultimi 3 mesi, (+5% delle offerte pubblicate). Al contrario, è stata la Calabria la regione in cui si è verificato la riduzione più drastica di posizioni ricercate sul web nel corso del trimestre in studio, pari al 12%.

“Il web è ormai utilizzato come strumento di recruiting a tutti i livelli e per tutte le figure professionali, dallo stagista all’amministratore delegato, dall’operaio specializzato al direttore marketing”, ha commentato Andrea Bertone, CEO di Monster South Europe. “I risultati record registrati in Italia sono dovuti all’incremento significativo che l’attività di recruiting via web ha avuto in molteplici settori”.

Indici regionali registrati dal Monster Employment Index Italia:

Regione

Jun 07

May 07

Apr 07

Mar 07

Feb 07

Jan 07

Abruzzo

130

136

140

136

132

127

Basilicata

121

126

141

138

134

121

Calabria

123

132

147

140

136

119

Campania

131

140

143

141

133

122

Emilia-Romagna

149

151

155

144

130

120

Friuli-Venezia Giulia

132

136

147

140

133

121

Lazio

146

156

150

141

127

119

Liguria

132

144

148

141

133

122

Lombardia

143

147

149

142

129

116

Marche

132

140

145

139

133

120

Molise

123

129

141

137

134

124

Piemonte

142

145

147

141

128

122

Key4Biz

Quotidiano online sulla digital economy e la cultura del futuro

Direttore: Raffaele Barberio

© 2002-2022 - Registrazione n. 121/2002. Tribunale di Lamezia Terme - ROC n. 26714 del 5 ottobre 2016

Editore Supercom - P. Iva 02681090425

Alcune delle foto presenti su Key4biz.it potrebbero essere state prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, lo possono segnalare alla redazione inviando una email a redazione@key4biz.it che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.

Netalia