Banda larga mobile: Microsoft partecipa al progetto Gsma per integrare l’Hsdpa nei portatili del futuro

di Alessandra Talarico |

Mondo


HSDPA

La necessità di connettività a banda larga mobile cresce rapidamente e sono molti gli utenti – in particolare business – che la considerano un fattore essenziale nell’acquisto di un Pc. Per questo gli operatori della Gsma hanno avviato un progetto di ricerca globale in collaborazione con Microsoft, per determinare i trend e la potenzialità dei laptop con banda larga mobile integrata, in grado di abilitare l’accesso a internet dovunque sia presente una rete mobile.

 

Obiettivo del progetto è quello di individuare le opportunità per guidare la crescita del mercato oltre gli utenti business, alla maggioranza degli utenti e delle piccole imprese – nei Paesi occidentali come di quelli emergenti – che vogliono entrare nel mondo della connettività ‘da strada’.

 

Gli operatori che partecipano al progetto sono 13: oltre a Telefonica O2 – sponsor del programma – AT&T Mobility (ex Cingular Wireless); China Mobile; DTAC; Maxis; MTN; Orange; SingTel; Smart Communications; TeliaSonera; Turkcell; Vodafone e Wind.

 

La collaborazione di Microsoft – ha spiegato il presidente di Gsma, Rob Conway – “ci permetterà di comprendere la reale estensione del mercato e le esigenze dei consumatori, in un primo passo di quello che sarà lo sviluppo di dispositivi adatti a soddisfare queste richieste”.

 

Le linee guida per integrare la tecnologia HSDPA nel maggior numero possibile di laptop sono state rese note a ottobre 2006 nell’ambito del 3GSM World Congress Asia a Singapore e coprono gli elementi essenziali dell’integrazione della tecnologia 3G nei Pc portatili, dalle applicazioni agli aspetti inerenti alla sicurezza, alla conformità e al testing.

Le guidelines affrontano anche la questione della location fisica del modem 3G e della Sim che permetterà la connessione automatica alla rete mobile globale.

 

L’HSDPA è l’evoluzione naturale del GSM, una tecnologia in grado di portare la velocità della banda larga fissa sulle reti mobili e di massimizzare le potenzialità delle reti esistenti a un costo relativamente più basso rispetto alle altre tecnologie di accesso wireless.

 

La tecnologia – in grado di supportare applicazioni avanzate quali i servizi video e di mobile Tv, il download di musica e giochi interattivi e applicazioni business avanzate – consente velocità teoriche di download fino a 4 volte superiori del 3G, a 1,8Mbps ed è stata studiata appositamente per grandi volumi di trasmissione dati a pacchetto.

 

Secondo le ultime rilevazioni, i servizi 3G/W-CDMA sono stati lanciati in 68 Paesi, con 155 reti attive, di cui 110 già supportano l’HSPA (High Speed Packet Access) in 57 Paesi.

 

L’iniziativa – ha spiegato ancora Conway – attraverso l’impegno combinato di operatori e vendor, permetterà anche ai possessori di notebook “di usufruire dei vantaggi e della pervasività della piattaforma mobile”.

Alla luce della velocità di roll-out dell’HSDPA, i notebook con funzionalità 3G broadband integrate daranno l’opportunità di sfruttare i molti vantaggi “di un dispositivo multi-comunicazione con mobilità globale e autenticazione sicura”, ha aggiunto Conway.

 

“I clienti Microsoft – ha spiegato Will Poole, corporate vice president della divisione Market Expansion Group del gruppo statunitense – cercano la mobilità e la connettività che le reti HSPA mobile broadband possono offrire già a livello mondiale”.

“La collaborazione con la Gsma – ha aggiunto – permetterà a tutti gli utenti Windows Vista di sfruttare le potenzialità della tecnologia anche col più più economico dei portatili”.

 

La collaborazione inizierà con uno studio di mercato globale che valuterà l’interesse degli utenti per la banda larga mobile e identificherà i fattori abilitanti la crescita ma anche le proposte del pubblico.

Key4Biz

Quotidiano online sulla digital economy e la cultura del futuro

Direttore: Raffaele Barberio

© 2002-2022 - Registrazione n. 121/2002. Tribunale di Lamezia Terme - ROC n. 26714 del 5 ottobre 2016

Editore Supercom - P. Iva 02681090425

Alcune delle foto presenti su Key4biz.it potrebbero essere state prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, lo possono segnalare alla redazione inviando una email a redazione@key4biz.it che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.

Netalia