Microsoft e Vodafone stringono accordo: avviato progetto per comunicazione Pc e cellulari

di Raffaella Natale |

Mondo


Microsoft

Progetto congiunto per la realizzazione di un servizio di Instant Messaging (IM) con accesso diretto sia da PC che da telefono cellulare.

E’ l’accordo stretto tra Microsoft e Vodafone per fare in modo che le più grandi community mondiali di IM e Mobile Messaging forniscano un servizio di messaggistica istantanea di nuova generazione basato sulla piattaforma Windows Live Messenger.

 

Il nuovo servizio, che sarà presto disponibile in diversi mercati europei tra cui l’Italia, metterà a disposizione di milioni di clienti opportunità di comunicazione IM ancora più ricche e integrate tra pc e cellulare.

Gli utenti potranno, infatti, gestire in modo sincronizzato la propria rubrica, controllare la ‘presenza’ dei propri contatti Messenger e raggiungerli per mezzo di un PC o un cellulare.

La nuova esperienza di Instant Messaging co-branded sarà disponibile su una vasta gamma di cellulari Vodafone, in particolare quelli basati sulla piattaforma Windows Mobile, ma potranno usufruirne anche gli utenti di instant messaging di altri operatori mobili.

 

Il gruppo di Bill Gates continua nella propria strategia di accordi e partnership, per rafforzare la propria presenza sul mercato internazionale e stabilire interessanti forme di collaborazione con società attive nel settore ICT.

La controllata ceca del produttore russo di apparecchiature per la telecomunicazione, Sitronics Telecom Solutions, prevede che la collaborazione con Microsoft porterà entrate miliardarie entro i prossimi 12 mesi. L’annuncio è arrivato dal 3GSM World Congress di Barcellona.

 

Le due compagnie offriranno agli operatori di rete fissa e mobile sostegno e soluzioni ai problemi di network e di gestione dei rischi. Il primo cliente sarà la divisione ceca di Vodafone. Sitronics è una compagnia della holding russa Afk Sistema, una delle più grandi di tutta la Russia.

 

Intanto si apprende anche che Extreme Networks ha ampliato il supporto della piattaforma Microsoft Network Access Protection (NAP) per estendere ai propri clienti la possibilità di implementare protezioni a livello periferico in modo semplice e conveniente, senza dover effettuare alcun upgrade a livello hardware utilizzando i sofisticati switch BlackDiamond e Summit equipaggiati con ExtremeXOS, il primo sistema operativo di rete modulare per il settore enterprise.

 

“L’approccio graduale di Extreme Networks al supporto della piattaforma Network Access Protection è particolarmente efficace per aiutare i clienti nell’implementazione della sicurezza basata su policy a livello periferico“, ha sottolineato Calvin Choe, Senior Program Manager dell’Enterprise Networking Group di Microsoft.

“Siamo lieti dell’integrazione di ExtremeXOS con Network Access Protection e ci auguriamo di continuare a collaborare con Extreme Networks anche in futuro”.

 

Suresh Gopalakrishnan, Vice President e General Manager dell’Emerging Products Group di Extreme Networks, ha commentato: “Abbiamo certificato il supporto della tecnologia Network Access Protection nell’intento di offrire un’innovativa implementazione di sicurezza per la nostra piattaforma che aiuti i clienti nella transizione verso tecnologie emergenti come Windows Vista e Windows Server  2007”.

“Questo sviluppo testimonia il nostro impegno nell’offrire ai clienti la gamma più ampia di soluzioni per proteggere le loro reti e supportare più efficacemente le comunicazioni”.

Key4Biz

Quotidiano online sulla digital economy e la cultura del futuro

Direttore: Raffaele Barberio

© 2002-2022 - Registrazione n. 121/2002. Tribunale di Lamezia Terme - ROC n. 26714 del 5 ottobre 2016

Editore Supercom - P. Iva 02681090425

Alcune delle foto presenti su Key4biz.it potrebbero essere state prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, lo possono segnalare alla redazione inviando una email a redazione@key4biz.it che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.

Netalia