Smart mobility

Mobilità elettrica e green, in Germania fondo da 1 miliardo per infrastrutture e trasporti pubblici

È tempo di elezioni e Angela Merkel annuncia nuove azioni di Governo per incrementare la mobilità pulita e sostenibile: estendere la rete di stazioni di ricarica per ecars e puntare sugli autobus green.

di Flavio Fabbri | @FabbriFlav2 |

La mobilità elettrica (o eMobility) è uno dei punti forti del programma di governo tedesco per diminuire l’impatto ambientale dei trasporti, per ridurre le emissioni di gas serra e per migliorare la qualità della vita dei cittadini.

 

Durante lo scorso anno il numero di stazioni di ricarica per auto elettriche (eCars) in Germania è cresciuto del 27%, arrivando a 7.407 punti attivi. Stesso discorso per i veicoli elettrici che, secondo quanto riportato dal sito web Clean technica, nel 2016 hanno toccato le 77.153 unità circolanti (+30% su base annua).

 

In questi giorni di dibattiti politici, in vista delle elezioni del 24 settembre, è stata inoltre annunciata dalla cancelliera Angela Merkel una nuova iniziativa volta a incrementare l’azione di Governo per favorire l’industria delle auto elettriche e l’acquisto da parte delle amministrazioni pubbliche di mezzi di trasporto a basso impatto ambientale.

 

La scorsa domenica, incontrando i sindaci di 30 città tedesche e affrontando il tema dell’inquinamento urbano sempre più minaccioso, la Merkel ha dichiarato di voler portare a 1 miliardo il fondo pubblico per incentivare l’emobility (con nuove infrastrutture), i trasporti pubblici green, l’uso della bicicletta soprattutto in città e in generale i carburanti alternativi.

 

In un precedente incontro con l’industria automobilistica tedesca, la Merkel aveva parlato della concreta possibilità di mettere al bando le auto diesel. Una scelta in qualche modo obbligata, visti gli annunci dei Paesi scandinavi, ma che al momento non prevede una data certa (in precedenza si era parlato del 2030) e che comunque necessita prima di una più estesa ed efficace rete di stazioni di ricarica per i veicoli elettrici che consenta agli automobilisti di potersi spostare su auto elettriche senza problemi per tutto il Paese.

 

A riguardo, a maggio era stata annunciata la nascita nei pressi di Dresda della prima gigafactory europea del valore di 500 milioni di euro per la realizzazione di batterie di nuova concezione destinate ai veicoli elettrici. Batterie agli ioni di litio per ecars di nuova concezione e maggiore autonomia di spostamento, anche fino a 500 chilometri di percorrenza con una sola ricarica.

© 2002-2017 Key4biz