sicurezza

Information security, la spesa globale nel 2018 sarà di 93 miliardi di dollari

Le ultime previsioni di Gartner indicano che la spesa per la sicurezza delle informazioni a livello mondiale aumenterà del 7%, fino a raggiungere quest’anno la quota di 93 miliardi di dollari di investimenti.

di Piero Boccellato | @pieroboccellato |

I costi della criminalità informatica continuano a guidare la domanda di prodotti e servizi in ambito informatico. Secondo Cybersecurity Ventures, il mondo subirà 6 trilioni di dollari in danni dai cybercriminali ogni anno entro il 2021, rispetto ai 3 trilioni di dollari nel 2015.

 

Secondo le previsioni, si prevede che la spesa per la sicurezza informatica globale superi 1 trilione di dollari nei prossimi tre anni, dal 2018 al 2021.

 

Inoltre, le ultime previsioni di Gartner indicano che la spesa per la sicurezza delle informazioni a livello mondiale aumenterà del 7% fino a raggiungere quest’anno la quota di 93 miliardi di dollari di investimenti.

 

La previsione di Gartner si concentra sulla sicurezza IT corporate, e comprende categorie quali; managment dei servizi di sicurezza, la consulenza e implementazione, protezione dell’infrastruttura, applicazioni dei test di sicurezza, prevenzione della perdita dei dati (DLP), protezione degli endpoint, informazioni sulla sicurezza e gestione degli eventi (SIEM), sicurezza email e web, governance e amministrazione dei dati.

Banner Tiesse

 

Il segmento di sicurezza consumer del mercato coperto dalle previsioni di Gartner comprende suite di prodotti per la sicurezza degli endpoint, tra cui antivirus, anti-spyware, firewall personali e sistemi di prevenzione dal attacchi hacker basati su host (HIPS), controllo parentale, rilevamento delle frodi, più antivirus per desktop e abbonamenti venduti o noleggiati al per gli uffici e per uso domestico.

 

La sicurezza nell’IoT e la sicurezza Industrial Control Systems (ICS) saranno i mercati in più rapida crescita. Insieme, si stima che solo quei due settori della sicurezza valgano al rialzo di un totale di 43 miliardi di dollari all’anno entro il 2022, secondo le recenti ricerche di mercato.

 

Nel complesso, si prevede una crescita del mercato della cybersecurity anno dopo anno pari al 12-15%.

 

Nell’ambito del settore della sicurezza delle informazioni, si ha un notevole coinvolgimento dei consigli di amministrazione delle grandi aziende, a causa dei mandati regolatori imminenti come l’ingresso del GDPR nel maggio 2018.

 

“La crescente consapevolezza tra amministratori delegati e consigli di amministrazione sull’impatto commerciale negativo a causa di incidenti di sicurezza informatica e un panorama normativo in evoluzione hanno portato a spese continue per prodotti e servizi di sicurezza”, ha affermato Sid Deshpande, analista principale di Gartner Singapore.

 

Inoltre e conclude, “le organizzazioni possono migliorare significativamente la propria posizione semplicemente affrontando elementi di igiene fondamentali legati alla sicurezza come la gestione delle vulnerabilità incentrate sulle minacce, la gestione centralizzata dei registri, la segmentazione interna della rete, i backup e il rafforzamento del sistema”.

 

Secondo Gartner, i servizi di sicurezza continueranno ad essere il segmento con più rapida crescita, in particolare l’outsourcing IT, i servizi di consulenza e implementazione. Questo causerà la carenza di forza lavoro legata alla sicurezza informatica. Entro il 2021 ci saranno 3,5 milioni di posti di lavoro nella rispetto a 1 milione di posti presenti nel 2014.

© 2002-2018 Key4biz

Instant SSL