il pericolo

Fake news, con l’IA si falsificano anche i video (guarda il test su Obama)

Ricercatori americani hanno sviluppato un sistema che attraverso l’intelligenza artificiale manipola i video: la tecnologia è in grado di "incollare" un audio sulle labbra di qualcuno, modificando in modo opportuno l'immagine del labiale e facendo dire a qualcuno cose mai dette. Il primo test su un discorso di Obama.

di Luigi Garofalo | @LuigiGarofalo |

 

Anche le fake news si evolvono. Presto non saranno veicolate solo in forma di articoli, ma addirittura con la manipolazione dei video e questo diventa veramente pericoloso.

Un gruppo di ricercatori americani ha sviluppato un sistema che consente di manipolare le parole e il labiale di chi parla in  video. Concretamente la tecnologia, basata sull’intelligenza artificiale, è in grado di “incollare” un audio sulle labbra di qualcuno in un video, modificando in modo opportuno l’immagine del labiale. Ad ottenere questo risultato è stata l’Università di Washington e il primo test è stato effettuato su un discorso dell’ex presidente Barack Obama.

 

Si tratta di un “risultato mai ottenuto prima”, affermano gli scienziati, e che può servire per “migliorare i sistemi di video conferenza nei meeting”. Oltre all’ateneo Usa, la ricerca è stata finanziata anche da Samsung, Google, Facebook e Intel. Ma tutti non hanno fatto i conti con i risvolti inquietanti, perché il sistema è capace di “far dire” a qualcuno cose mai dette in quell’occasione. E magari in futuro cose mai dette in assoluto. Un utilizzo del genere viene esplicitamente respinto dai ricercatori, ma fa gola sicuramente ai diffusori di bufale online, che presto potrebbero diventare video-bufale.

© 2002-2017 Key4biz