Recensione

Cosa Compro. Meizu Pro 6 Plus: nuovo smartphone potenziato del colosso cinese in arrivo

Torniamo ad occuparci del brand cinese, uno dei più apprezzati e richiesti anche sul mercato europeo grazie soprattutto all'ottimo rapporto tra qualità e prezzo dei suoi prodotti.

di Silvio Spina |
Meizu Pro 6 Plus

Rubrica settimanale Cosa Compro, frutto della collaborazione fra Key4biz e SosTariffe. Un servizio al consumatore: qualità, virtù e difetti dei prodotti hitech di uso quotidiano. Per consultare tutti gli articoli clicca qui.

A distanza di qualche settimana dall’articolo sul Meizu M5 torniamo ad occuparci del brand cinese, uno dei più apprezzati e richiesti anche sul mercato europeo grazie soprattutto all’ottimo rapporto tra qualità e prezzo dei suoi prodotti: in questi giorni, infatti, è stato presentato ufficialmente il nuovo Meizu Pro 6 Plus, una versione potenziata del Pro 6, quest’ultimo arrivato all’inizio di quest’anno.

 

Come vedremo nelle prossime righe, le differenze rispetto al Pro 6 sono poche, ma abbastanza interessanti e degne di nota, facendo diventare il Meizu Pro 6 un vero e proprio smarphone top di gamma (o forse sarebbe meglio chiamarlo phablet, tenendo conto delle dimensioni più ampie). Il design si mantiene praticamente invariato, pur aumentando di dimensioni (155,6 x 77,3 x 7,3 mm contro i 147,7 x 70,8 x 7,3 mm del Pro 6), mantenendo linee arrotondate e il metallo unibody elegante della scocca. Il peso, invece, cala di soli 2 grammi (158 grammi).

 

Display più grande e risoluto

 

Una delle prime novità che salta maggiormente all’occhio è sicuramente lo schermo: qui abbiamo un Super AMOLED da 5,7 pollici, con una risoluzione QHD (1440 x 2560 pixel) e una densità di pixel di 515 ppi. E’ compatibile con la tecnologia 3D Press (una sorta di 3D Touch alla Apple) e ha una resa grafica molto alta, anche quando ci si trova all’esterno. Grazie alla funzione “Always On”, inoltre, potrete avere sott’occhio l’orario e altre info importanti (come ad esempio le notifiche) anche quando lo schermo è spento.

Banner Privacy Italia

 

Processore octa-core firmato Samsung
Il nuovo Meizu Pro 6 Plus si affida ad un chispet octa-core Exynos di Samsung (versione 8890) con architettura a 64 bit, che varia nella clock a seconda della versione di memoria acquistata (anche se di poco). Anche la GPU è variabile, seppure si tratti comunque della Mali T880 (MP10 o MP12). Il processore garantisce altissime prestazioni e un basso consumo energetico, offrendo cosi un utilizzo fluido e senza intoppi praticamente su tutte le modalità di utilizzo, senza dimenticare l’autonomia del terminale.

 

Fotocamera con meno Megapixel ma migliorata

 

Il modulo fotografico principale passa da 21 Megapixel a 12 Megapixel, ma abbiamo un’apertura ƒ/2.0, lo stabilizzatore OIS a 4 assi, autofocos laser & phase detection, un “ten-LED” flash circolare dual-tone e la possibilità di catturare video fino alla risoluzione 4K (a 30fps). Anche in questo caso la firma di produzione è di Samsung. Secondo quanto dichiarato dalla società cinese, le prestazioni sono molto alte anche negli scatti notturni, i colori sono migliorati e le immagini più nitide, sia negli scatti che nei video.

 

La fotocamera frontale, invece, è da 5 Megapixel: parrebbe essere la stessa del Pro 6, con apertura ƒ/2.0 e supporto per il videorecording fino al Full HD (1080p). Un modulo più che buono, quindi, per avere ottimi selfies e video discreti.

 

Meizu Pro 6 Plus

 

Memoria interna più capiente e RAM da 4 GB

 

La RAM del Pro 6 Plus è da 4 GB, esattamente come per il predecessore, mentre lo storage interno passa dalle versioni da 32 e 64 GB a quelle da 64 e 128 GB. Più GB a disposizione, quindi, che fanno sentire ancora meno la mancanza di uno slot per l’espansione della memoria (lo slot era assente anche nella versione Pro 6).

 

Ottimo supporto reti e connettività

 

Anche il Meizu Pro 6 Plus può contare sul supporto per le reti LTE (se volete conoscere le migliori opzioni per il 4G in Italia vi ricordiamo che su SosTariffe.it avete un comparatore gratuito dove potrete confrontare in pochi click tutte le migliori tariffe LTE del momento), il Wi-fi 802.11 (a/b/g/n/ac, dual band e funzione hotspot), il Bluetooth 4.1, il GPS/A-GPS/GLONASS e il collegamento tramite connettore USB Type-C. L’ingresso jack da 3,5 mm per le cuffie è presente, così come il supporto per l’audio Hi-fi. Alcune fonti riferiscono della presenza di una porta a infrarossi ma sul sito ufficiale del produttore non viene citato.

 

Batteria più grande e maggiore autonomia

 

La batteria del Pro 6 Plus, grazie alle dimensioni più ampie del terminale, è cresciuta rispetto al Pro 6: è un modulo da 3400 mAh in grado di superare i 900 cicli di carica, quasi il doppio rispetto alla maggior parte delle batterie in commercio. Non vengono diffusi dei dati precisi sulla durata effettiva in utilizzo ma immaginiamo sia più che sufficiente per garantire un’autonomia piena per tutta la giornata, anche con un utilizzo importante del prodotto (grazie anche al processore a basso consumo).

 

Altre caratteristiche

 

Lo smartphone è provvisto di un sensore di impronte digitali posto sotto il display, integrato sul pulsante Home multifunzionale, in perfetta filosofia Meizu. Lo stesso pulsante può essere utilizzato anche come sensore per il battito cardiaco.

 

Il sistema operativo Android 6.0 Marshmallow, fortemente customizzato dall’azienda e ribattezzato Flyme, giunto ora alla versione 6.0. La nuova interfaccia utente di Meizu viene ridisegnata completamente, anche nei colori e nelle animazioni, aggiungendo nuove funzionalità e opzioni, con una certa attenzione verso la sicurezza dei dati personali.

 

Prezzo e data di lancio

 

Il Meizu Pro 6 Plus arriverà inizialmente sul mercato cinese a partire dall’8 dicembre. I prezzi di vendita ufficiali saranno di 2999 yuan per la versione da 64 GB (circa 408 euro) e 3299 yuan per la variante con 128 GB di storage (circa 488 euro). Per quanto riguarda la commercializzazione in Europa, invece, non sono state rese note delle informazioni specifiche, ma è possibile che la società guidata da Jack Wong sveli qualcosa in merito alla distribuzione al di fuori dei propri confini nazionali entro questo mese.

 

Le colorazioni disponibili del dispositivo sono tre: Gray (grigio), Silver (argento) e Gold (oro).

© 2002-2018 Key4biz

Instant SSL