Recensioni

Cosa Compro. Apple Watch Series 2: tutte le novità sul nuovo smartwatch della Mela

Il mercato degli smartwatch non è ancora esplosa del tutto, ma Apple detiene il primato nel settore.

di Silvio Spina |

Rubrica settimanale Cosa Compro, frutto della collaborazione fra Key4biz e SosTariffe. Un servizio al consumatore: qualità, virtù e difetti dei prodotti hitech di uso quotidiano. Per consultare tutti gli articoli clicca qui.

Nonostante il mercato degli smartwatch non sia riuscito ancora a sfondare dal punto di vista commerciale come i produttori avrebbero voluto, Apple è riuscita comunque a superare tutto e tutti in poco tempo, ottenendo il primato di questo piccolo settore.

 

Non a caso, durante la presentazione ufficiale dei nuovi iPhone 7 e iPhone 7 Plus (se volete conoscere le migliori offerte del momento dei nuovi smartphone della società californiana, vi rimandiamo al comparatore di tariffe con iPhone incluso di SosTariffe.it), l’apertura è stata dedicata proprio all’orologio smart, e in particolare alla Watch Series 2, nuova generazione dello smartwatch più venduto del pianeta. Ma che cosa cambia rispetto alla prima versione? Vediamolo nel dettaglio nei prossimi paragrafi.

 

Introdotta l’impermeabilità

 

Una delle specifiche più sponsorizzate da Apple per questa nuova Watch Series 2 è senza dubbio l’impermeabilità: il nuovo dispositivo è resistente all’acqua fino a 50 metri, grazie ad un particolare standard (22810:2010). Sarà possibile utilizzare l’Apple Watch sia in acqua dolce (comprese le piscine), sia in acqua salata. Pare non sia adatto, invece, se si effettuano immersioni subacquee, sci d’acqua e in tutte quelle attività che prevedono il contatto con l’acqua ad alta velocità o l’immersione ad alte profondità.

apple-watch

Processore dual-core

 

L’Apple Watch Series 2 è un vero e proprio gioiello tecnologico, con prestazioni davvero importanti e superiori al suo predecessore, grazie al processore dual core implementato nella piccola scocca. Le performances di alto livello sono percepibili facilmente nell’uso quotidiano: l’apertura delle app, la velocità delle transizioni e la fluidità sono certamente dei punti di forza di questo nuovo modello, che migliorano notevolmente le funzionalità e l’esperienza dell’utente (uno dei punti deboli del predecessore, infatti, era proprio la leggera lentezza di apertura delle app).

 

GPS integrato

 

Chi si aspettava un Apple Watch con la possibilità di essere utilizzato con una sim telefonica forse resterà un po’ deluso: tuttavia è stato colmato un gup forse più importante rispetto ai modelli concorrenti. Finalmente, infatti, il nuovo smartwatch della Mela è dotato di GPS integrato, che registrerà tutte le attività fisiche a piedi e in bicicletta, anche senza il bisogno di portare il proprio iPhone con sé. Una volta tornati a casa le informazioni registrate potranno essere “riversate” automaticamente sullo smartphone in maniera facile ed estremamente rapida.

 

Nuovo display ancora più luminoso

 

Lo schermo del Watch Series 2 è descritto dalla casa produttrice come “il più luminoso mai realizzato da Apple”. Si tratta di un AMOLED capacitivo da 1,65 pollici, vetro zaffiro e risoluzione di 390 x 312 pixel (la densità è di 303 ppi e abbiamo ben 1000 nits). Lo schermo è molto ben visibile in qualsiasi situazione, anche sotto la luce del sole, e supporta la tecnologia 3D Touch per accedere alle funzionalità dello smartwatch in modo ancora più veloce e smart, sfruttando la pressione del dito, proprio come sugli iPhone più recenti.

 apple-watch-series-2-impermeabile

Sensore del battito cardiaco

 

Grazie al sensore del battito cardiaco (presente anche nel precedente modello), l’Apple Watch permette di misurare le pulsazioni del cuore durante tutta la giornata e i dati vengono registrati sull’applicazione Salute dell’iPhone. In questo modo avrete sempre sotto controllo l’andamento “cardiaco” e potrete lavorare meglio per tenervi in forma.

 

App Respirazione

 

Con l’introduzione del nuovo aggiornamento a WatchOS è arrivata anche l’app Respirazione: talmente semplice da apparire ad alcuni quasi inutile, questo tool è stato realizzato per ricordare all’utente di respirare profondamente in alcuni momenti della giornata, prendendosi cosi una pausa dalla frenesia della vita. Un’introduzione al rilassamento, quindi, guidata da animazioni dedicate e ben realizzate.

 

Possibilità di installare app di terze parti

 

L’Apple Watch Series 2 ha l’accesso ad una sezione dedicata dell’App Store, dove potrà scaricare e installare diverse applicazioni, anche di terze parti: questi piccoli software riusciranno a migliorare il dispositivo, aumentandone le funzionalità.

Tra le più pubblicizzate citiamo Beddit, un’app per analizzare e migliorare la qualità del sonno, WaterMinder, un sistema per ricordare quando bisogna idratarsi durante la giornata bevendo acqua, LifeSum, per imparare a seguire uno stile di vita più attivo e sano, Pocket Yoga, per seguire sessioni guidate di Yoga, One Drop, app importantissima per i diabetici, e WebMD, per consultare le info dei medicinali e per avere notifiche su quando bisogna assumerli.

 

Materiali e colorazioni

 

l’Apple Watch Series 2 è disponibile in tante versioni e colorazioni: la cassa misura 38 o 42 mm e può essere acquistata nella variante in alluminio, acciaio inossidabile o ceramica. Un altro elemento di personalizzazione è il cinturino, disponibile nella versione Sport, Nylon intrecciato, pelle e acciaio inossidabile. Le colorazioni del cinturino sono addirittura nove: grigio, argento, bianco, giallo, blu, marrone, arancione, rosa e nero.

 

Prezzo e data di lancio

 

Il nuovo smartwatch di casa Apple è già in vendita da qualche settimana, anche sul mercato italiano. Il prezzo parte da 439 euro per la versione più sportiva e per una cassa dalle dimensioni ridotte. E’ acquistabile direttamente sul sito ufficiale dell’azienda (con consegna gratuita e spedizione pronta in 3-4 settimane circa) oppure presso uno store della Mela.

 

L’Apple Watch Series 2 è compatibile con i seguenti modelli di smartphone: iPhone 5, iPhone 5c, iPhone 5s, iPhone SE, iPhone 6, iPhone 6 Plus, iPhone 6S, iPhone 6S Plus, iPhone 7 e iPhone 7 Plus. I dispositivi devono aver installato almeno l’ultima versione della piattaforma iOS, la 10.

© 2002-2018 Key4biz

Instant SSL