Il nodo

BreakingDigital. Dopo la denuncia di Unilever gli OTT rispondono rafforzando il potere degli algoritmi proprietari (video commento)

Google e Facebook usano l’allarme per le insidie della rete per aumentare il potere coercitivo e prescrittivo dei propri sistemi di intelligenza artificiale. Niente da dire da parte di autorità e governi?

di Michele Mezza, (docente di Culture Digitali all’Università Federico II Napoli) - mediasenzamediatori.org |
Michele Mezza

BreakingDigital, rubrica a cura di Michele Mezza (docente di Culture Digitali all’Università Federico II Napoli) –mediasenzamediatori.org. Autore di ‘Giornalismi nella rete, per non essere sudditi di Facebook e Google’. Direttore di Pollicina Academy, centro di ricerca sugli effetti del mobile (www.pollicinacademy.it) Analista dei processi digitali e in particolare delle contaminazioni social del mondo delle news. Clicca qui per leggere tutti i contributi.

Google e Facebook usano l’allarme per le insidie della rete per aumentare il potere coercitivo e prescrittivo dei propri sistemi di intelligenza artificiale. Niente da dire da parte di autorità e governi?

© 2002-2018 Key4biz

Instant SSL