Siemens Italia

di Redazione | @Key4biz |

Italia


Siemens - logo

Sede
Viale Piero e Alberto Pirelli n. 10, 20126 Milano

Presidente
Michele Tedeschi


Amministratore Delegato
Vincenzo Giori

Chief Financial Officer
Martin Breuer

URL: www.siemens.it

 

ATTIVITA’

Progetta, realizza e commercializza Reti e Soluzioni Radiomobili e Sistemi a Microonde; Information Technology

ASSETTI

Azionisti

Siemens AG

Partecipazioni

Italia
Siemens SpA, Osram SpA, Siemens Finanziaria SpA, Siemens VDO Automotive SpA, Siemens VDO Trading Srl, Tecnoservizi Padova SpA, Siemens Business Services SpA, CERM L’Aquila ScpA, Consorzio Sistemi Informativi (in liquidazione), Conai, Cefriel, Consel Scrl, STOA ScpA, Consorzio Bicocca Energia.

Europa 
Sin.Telin Holding NV (Olanda)

Mondo
Azienda Libico Italiana  (Libia)

CRONOLOGIA

1899
(1 gennaio) Nasce la Società Italiana Siemens per Impianti Elettrici Anonima.

1899-1908
Vengono aperti gli uffici di Roma, di Bologna e di Torino.
Viene fondata a Milano la Società Italiana di Elettricità Siemens – Schuckert.

1909-1918
Realizza un laboratorio Roentgen per l’Università di Padova.
Apre gli uffici regionali di Genova, Firenze, La Spezia, Napoli, Catania. 
Avvia un accordo, ostacolato poi dalla guerra, con la Pirelli & Co per la produzione di cavi a brevetto SSW.
Nasce la Osram SA di Milano.

1919-1928
Con l’acquisizione in Germania della Isaria Zählerwerke AG viene acquisita anche l’unità produttiva milanese della SA Officine Isaria Contatori Elettrici. Acquista un terreno di oltre 4000mq dove costruisce le Officine Siemens.
Nasce a Roma la Società Italiana Apparecchi Medicali ed Affini (SIAMA):
SIAMA viene fusa con la società Luigi Gorla & C ed assume la denominazione di Gorla – Siama.
Fonda la SA Officine Lombarde Apparecchi di Precisione (OLAP).

1929-1938
Fornisce l’impianto elettrotecnico per il sistema di stampa rotativo del quotidiano milanese “Il Popolo d’Italia”.
La Siemens SA si organizza in due sezioni: “Luce e Forza” e “Apparecchi”.
Fornisce impianti telescriventi a vari enti pubblici e privati.
Fornisce impianti per le trasmissioni di immagini via telescrivente all’amministrazione delle Poste a Roma, ai quotidiani “Corriere della Sera” e “Popolo d’Italia” a Milano e “La Stampa” a Torino.

1939-1948
Il Gruppo Siemens in Italia è rappresentato da: Siemens SA, SA Olap, SA Isaria, SA Alfieri & Colli, Gorla-Siama SA, Radion SA, Società Italiana dei Forni Elettrici e dell’Elettrocarbonium.

1942
Siemens, Olap, Isaria, Alfieri & Colli vengono fuse: nasce Siemens SpA.
A causa degli eventi bellici la Siemens viene posta, così come le altre società del Gruppo, sotto amministrazione giudiziaria che durerà per cinque anni.

1949-1958
La Stet, controllata IRI, acquista dall’amministrazione giudiziaria l’intero pacchetto azionario della Siemens SpA. Poco prima, l’amministrazione controllata era stata sospesa con decreto del Ministero del Tesoro.
La Stet fraziona, tramite cessione azionaria, il controllo della società cedendone alla Società Idroelettrica Piemontese (SIP) il 49%, all’IRI il 2% e mantenendone il 49%.
Gorla – Siama viene ceduta a privati.
S & H e SSW trasferisce in tempi diversi la rappresentanza generale dei propri prodotti (contatori, materiali per installazione, apparecchi domestici) a Siemens SpA.
La Stet concentra le proprie attività nel campo delle telecomunicazioni e crea per scorporo la Siemens Elettra SpA. 

1959
Siemens Elettra acquista gli uffici tecnici di Siemens SpA e li trasforma in sedi periferiche (Cagliari, Catania, Torino, Genova, Bologna, Firenze e Napoli).

1960
La S&H e la SSW rilevano il pacchetto azionario della Siemens Elettra SpA:
Siemens SpA si trasforma in Società Italiana Telecomunicazioni Siemens SpA (SIT Siemens).

1962
Riacquista la Gorla – Siama.

1968
Gorla Siama viene fusa nella Siemens Elettra, che rileva rilevanti quote nella Baruffaldi Frizioni e nella Bemporad Danieli & C di Torino, quest’ultima verrà incorporata. 
Insieme a Stet, fonda la Siemens Data SpA (Siemens AG 51%, SIT Siemens 40%, Stet 9%).

1969-1978
Fonda con soci la società Costruttori Associati Meridionali (CAM), in seguito acquisita totalmente.
Siemens AG rileva la totalità del controllo di Osram GmbH.

1985
(7 novembre) Siemens Elettra modifica la propria ragione sociale: ritorna Siemens SpA.
Rileva la GTE Italiana che cambia nome in Siemens Telecomunicazioni.
Nasce la Ventec, in seguito rinominata Siemens Automotive.

2002 
(Febbraio) La Divisione Mobile Devices di Siemens in Italia, che si occupa di telefonia fissa e mobile, annuncia di aver riorganizzato la propria struttura commerciale. Nell’ambito di questa riorganizzazione sono state create due nuove strutture “verticali”, specializzate per tipologia di prodotto, con il compito di commercializzare, da una parte, i cellulari (Mobile Phones) e, dall’altra, i prodotti cordless ed i terminali di office e home networking (Cordless Products).
(17 giugno) Siemens Italia riorganizza le proprie attività nelle telecomunicazioni. Secondo quanto previsto dal piano le reti mobili daranno vita, a partire dall’1 luglio, ad una nuova società denominata Siemens Mobile Communications derivante dalla scissione totale di Siemens ICN. Nella regional company Siemens verrà invece costituita una divisione dove confluiranno le restanti attività di telecomunicazioni.
(18 giugno) Italdata, società del Gruppo Siemens Business Services specializzata nello sviluppo di progetti di formazione a distanza, sigla un’intesa con la milanese Baum, La Fabbrica della Comunicazione, per ampliare la propria proposta di eLearning con servizi informativi on-line quali animazioni di comunità, redazionali, forum, newsletter in ambito B2B e B2E per integrare l’informazione a supporto della formazione.
(9 luglio) Andrew Corporation firma un accordo triennale per la fornitura in Italia a Siemens Mobile Communications S.p.A di antenne a microonde e relativi accessori per l’impiego con ponti radio digitali sia in reti mobili che fisse in tutto il mondo. Il valore di questo accordo è stimato intorno a 15 milioni di Dollari l’anno.
(Settembre) HanseNet Telekommunication GmbH, società di telecomunicazioni del gruppo e.Biscom, sceglie Siemens per la fornitura, l’installazione e la manutenzione dei server di accesso alla larga banda (BB-RAS) della famiglia ERX-1440 della società Juniper Networks.
(1ottobre) A seguito della scissione di Siemens Information and Communication Networks SpA e alla successiva attribuzione a Siemens S.p.A. del ramo d’azienda Enterprise Network, Siemens Mobile Communications SpA ha concentrato le proprie risorse sulle attività dei settori “Mobile Radio e Microwave”.
(14 ottobre) In occasione del XII Congresso Nazionale A.I.R.O. (Associazione Italiana di Radioterapia Oncologica), Siemens SpA annuncia di aver siglato un accordo per la commercializzazione in Italia di LIAC (Light Intraoperative Accelerator), innovativo acceleratore mobile progettato per la radioterapia intraoperatoria (IORT, Intra Operative Radio Therapy).
(Dicembre) Viene deciso, su indicazione della capogruppo Siemens AG, il riassetto delle partecipazioni societarie di Siemens AG in Italia attraverso la costituzione di un Gruppo di Società, per il quale a Siemens Mobile Communications S.p.A. è stata assegnata la funzione di capogruppo.

2003
(31 marzo) Siemens si aggiudica da Telecom Italia una gara del valore di oltre 10 milioni di euro per ampliare l’infrastruttura di telecomunicazione a larga banda di Telecom Italia in modo che l’ex monopolista italiano possa erogare servizi multimediali avanzati. La fornitura e l’installazione da parte di Siemens della tecnologia Digital Subscriber Line Access Multiplexer (DSLAM), infatti, permette a Telecom Italia di migliorare la capacità della propria rete di accesso e di offrire servizi basati su ADSL, SHDSL e VDSL.
(16 giugno) Siemens Business Services stringe con Concord Communications una partnership strategica che consentirà a Siemens Business Services di integrare, a livello mondiale, nella propria offerta Global IT View le soluzioni di Concord, in modo da poter fornire informazioni trasparenti e puntuali sull’intera infrastruttura IT aziendale, riducendo i costi operativi e amministrativi e migliorando sensibilmente la produttività globale e il ROI (Return On Investment).
(13 ottobre) E’ visibile la nuova versione del sito www.siemens.it.
(22 ottobre) Siemens Mobile Communications supporta ISIMM (Istituto per lo Studio dell’Innovazione nei Media e per la Multimedialità) nella ricerca di nuovi contenuti multimediali interattivi per il Progetto AMMA.
(3 dicembre) Telecom Italia ha dato a Siemens un ordine per l’installazione e l’integrazione di soluzioni di Juniper Networks nella rete a banda larga.
(12 dicembre) Siemens accompagna la rinascita del Teatro La Fenice con due importanti contributi: il sistema di antincendio e antintrusione del nuovo Teatro e il collegamento a banda larga per Venezia dell’operatore FastWeb.

2004
(14 aprile) La divisione Carrier Networks di Siemens sigla con FastWeb un accordo per la fornitura dei nuovi apparati DSLAM SURPASS hiX 5300 ad alta densità e delle piattaforme ERX-1440 di Juniper Networks per l’implementazione dei servizi video su ADSL.
(3 giugno) Wind sceglie anche Siemens quale fornitore per la propria rete UMTS. In base all’accordo quadro, che prevede un impegno iniziale di 3 anni per un valore totale di oltre 300 milioni di Euro, Siemens avrà il compito di realizzare l’infrastruttura di rete UMTS. L’accordo prevede anche il progetto della fornitura e dell’installazione di apparati GSM. In
(22 settembre) Presenta in anteprima italiana presso lo Show Room Molteni – DADA Gigaset C340, cordless che combina l’originalità del design alla semplicità di utilizzo.

2005
(10 marzo) Siemens annuncia l’integrazione tra Siemens Mobile Communications e Siemens Spa. Il processo sarà completato entro ottobre 2005 e darà origine a una realtà con oltre 5.500 dipendenti e 3 miliardi di euro
(4 ottobre) Il CdA di Siemens Spa ha ratifica il conferimento di Siemens Mobile Communications Spa e delle sue attività nelle reti mobili, in Siemens Spa. A seguito dell’operazione, Siemens Mobile Communications Spa cambia nome in Siemens Holding Spa, alla quale viene attribuita la missione di controllo, indirizzo e coordinamento delle società Siemens in Italia.

2006
(6 febbraio) Annuncia insieme a Microsoft annuncia la nascita a Genova di un nuovo centro di eccellenza europeo. Le due società hanno stretto una partnership per lo sviluppo di software per l’ottimizzazione dei processi produttivi, una nicchia di mercato ad alta potenzialità di crescita.
(1 aprile) E’ operativa Dematic, società interamente controllata da Siemens Italia specializzata nella fornitura di soluzioni per la logistica automatizzata.
(Settembre) Retelit sottoscrive un accordo con Siemens  per l’acquisto di una piattaforma DWDM che consentirà di offrire servizi di trasmissione dati fino a 40Gbit/s con significative semplificazioni dei sistemi di amplificazione, di rigenerazione e di gestione.
(19 settembre) Sviluppa carta servizi multi-funzione: una carta servizi con un cuore RFID che permetterà agli utenti di non dovere più fare code inutili o di perdere tempo cercando il “gratta e sosta” per il parcheggio.

 

DATI ECONOMICI E FINANZIARI

 

Siemens SpA: Fatturato per area di attività*

2005

2004

Information & Communications

1.745

2.028

Automation and control

949

936

Lighting

312

323

Transportation

160

158

Medical

196

188

Power

170

210

Totale

3.532

3.843

*I valori sono riportati in milioni di euro

© 2002-2018 Key4biz

Instant SSL