eLearning. Rinnovato accordo Microsoft-ANP. Pietro Scott Jovane: ‘La scuola come laboratorio di cittadinanza e incubatore dei talenti di domani’

di |

Italia


jovane inter

Sono stati assegnati oggi a Roma, alla presenza del Ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca Mariastella Gelmini, i premi della seconda edizione del concorso “Docente dell’anno”. L’iniziativa ideata da ANP, l’Associazione Nazionale Dirigenti e Alte Professionalità della Scuola, e Microsoft Italia, intende promuovere l’utilizzo delle nuove tecnologie nell’ambito dell’istruzione e a valorizzare una cultura didattica innovativa, contemporanea e in grado di sfruttare tutte le opportunità che le nuove tecnologie rendono disponibili.

 

Quarantacinque i docenti che hanno partecipato all’iniziativa su Apprendere in Rete (www.apprendereinrete.it) e hanno sottoposto al giudizio della community i loro progetti didattici – ripartiti nelle tre categorie Docente dell’Anno, Classe Digitale e Emoticon Art – svolti attraverso il coinvolgimento e la partecipazione fattiva degli studenti.

A Daniela Gitto, insegnante d’Italiano dell’Istituto Comprensivo “Stefano D’Arrigo”, Venetico (Messina) il premio nella categoria ‘Docente dell’Anno‘, per il progetto: “Winnie Pooh e i suoi amici raccontano”; gli studenti dell’Istituto Tecnico Industriale Statale “M.Giua” di Cagliari, guidati da Roberto Manca, hanno vinto nella categoria Classe Digitale col progetto multimediale destinato ad alunni della scuola primaria “Un robot che gioca a Dama è spesso avanti di un passo, se utilizza Windows 7”; agli studenti della Scuola Media di Faloppio (Como), guidati da Luca Piergiovanni il primo premio per la categoria Emoticon Art con “Emoticon Art in poesia!”, un set di emoticon dedicate alle figure retoriche.

 

Il premio, per la ‘Docente dell’anno’, consiste in uno stage all’estero, offerto da ANP e Microsoft, presso una scuola che fa uso didattico delle tecnologie in modo innovativo, mentre alle classi coinvolte sono stati donati rispettivamente una lavagna interattiva multimediale (LIM) e quattro netbook di ultima generazione.

L’evento è stato occasione anche per rinnovare la collaborazione fra ANP e Microsoft per l’anno scolastico 2010/2011. Giorgio Rembado, Presidente di ANP e Pietro Scott Jovane, Amministratore Delegato di Microsoft Italia hanno siglato, per il terzo anno consecutivo, un Protocollo di Intesa volto alla promozione di una progettualità didattica innovativa tra i dirigenti e i docenti della scuola italiana di ogni ordine e grado.

La collaborazione prevede la definizione di contenuti e di strumenti utili alla sensibilizzazione sui temi della sicurezza informatica, della tutela della proprietà intellettuale e dell’uso degli strumenti informatici in classe per una didattica rinnovata, multimediale e collaborativa.

“Il nuovo protocollo siglato quest’oggi conferma che la collaborazione fra pubblico e privato è un modello virtuoso di sviluppo culturale, sociale ed economico – ha dichiarato Pietro Scott Jovane, Amministratore Delegato di Microsoft Italia – Crediamo fermamente nella scuola come laboratorio di cittadinanza e incubatore dei talenti di domani; per questi motivi riteniamo di capitale importanza rinnovare il nostro impegno a fianco di docenti e studenti per facilitare i processi di cambiamento, verso un modello didattico consapevole delle opportunità che la tecnologia può creare”.

“Negli anni questo premio – ha dichiarato il Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Mariastella Gelmini – ha raggiunto pienamente i suoi obiettivi. Promuovere una cultura didattica più vicina al mondo dei ragazzi, in grado di sfruttare tutte le opportunità che le nuove tecnologie offrono, senza dimenticare i valori fondamentali dell’insegnamento, a partire dalla collaborazione tra insegnanti, studenti ed istituzioni. E’ un’iniziativa che pone l’attenzione su due aspetti determinanti per il sistema scolastico: le nuove tecnologie e la valorizzazione del merito e della qualità degli insegnanti. In questi due anni il governo ha affrontato entrambi i temi. Il primo attraverso la diffusione delle lavagne multimediali e gli incentivi all’eBook. Il secondo con la riforma della formazione iniziale dei docenti. Il governo proseguirà l’azione riformatrice lungo queste direttrici”.
 

Secondo Giorgio Rembado, “…Il recente ridisegno normativo del sistema dell’istruzione, con l’avvio quest’anno del cambiamento ordinamentale per la scuola secondaria di secondo grado, rende sempre più necessario il sostegno di docenti e dirigenti. Nessuna trasformazione reale, può, infatti, aver luogo senza il loro coinvolgimento e impegno consapevole, che va valorizzato, incentivato e promosso”.
 

Intervista video a Giorgio Rembado, Presidente ANP:

https://www.key4biz.it/video/000006/00000668.flv

 

Intervista video a Alessandro Paolucci, Direttore Area Education Microsoft Italia:

https://www.key4biz.it/video/000006/00000669.flv