eSecurity: un Rapporto Microsoft mette in guardia dal costante aumento di malware, ‘I più pericolosi, Conficker e Taterf’

di Raffaella Natale |

Mondo


Microsoft

Microsoft ha lanciato l’allarme: attenzione ai malware. Si tratta di programmi nocivi simili ai virus che aggrediscono i computer attraverso la rete.

I malware hanno come caratteristica quella di auto-moltiplicarsi, di nascondersi nei supporti per la memorizzazione dei dati e di trasformare un computer infettato come un nuovo veicolo di diffusione.

 

Secondo un Rapporto di Microsoft, questi mini-programmi sono in continuo aumento tanto da essere vicini a ridiventare un vero e proprio flagello del web, come una decina di anni fa.

 

Stando a Jeff Williams, uno dei responsabili della sicurezza informatica del gruppo che ha contribuito al Rapporto, quelli più pericolosi sono Conficker e Taterf. Williams ha aggiunto che a questo punto servono nuovi strumenti anti-malware in grado di controllare automaticamente anche Cd-rom, chiavette Usb o altri supporti di archiviazione dati.

 

Nel Rapporto Microsoft si afferma anche che oggi i pirati informatici riescono ad aggirare le difese antivirus dei pc con sempre maggiore facilità, approfittando del fatto che molti utenti non si preoccupano di tenerle sempre aggiornate. “Se c’è una finestra di vulnerabilità bisogna chiuderla in fretta”, ha affermato.

 

Spesso, tra l’altro, si collegano ai computer aziendali dispositivi contenenti dati provenienti da altri computer, e questo consente ai malware di entrare nelle reti aziendali aggirando facilmente le misure di protezione.

Da qui la necessità, secondo Williams, di adottare provvedimenti di sicurezza che consentano controlli automatici e di eliminazione degli eventuali virus presenti nelle chiavette Usb o in altri dischi rigidi esterni.

 

Diversamente potrebbe accadere che questi programmi nocivi prendano il controllo dei computer, trasformandoli in macchine zombie collegate a botnet, che sono reti di computer collegati a internet controllate da un pirata informatico.

 

Microsoft nella realizzazione del Rapporto ha effettuato miliardi di prove al giorno in più di 200 regioni del mondo.

Key4Biz

Quotidiano online sulla digital economy e la cultura del futuro

Direttore: Raffaele Barberio

© 2002-2022 - Registrazione n. 121/2002. Tribunale di Lamezia Terme - ROC n. 26714 del 5 ottobre 2016

Editore Supercom - P. Iva 02681090425

Alcune delle foto presenti su Key4biz.it potrebbero essere state prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, lo possono segnalare alla redazione inviando una email a redazione@key4biz.it che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.

Netalia