Business Collaboration: prosegue l’impegno Cisco per la produttività e la competitività del sistema Paese

di |

Stefano Venturi: il centro di Vimercate ‘luogo di riferimento dove poter assistere alle anteprime delle più moderne tecnologie esistenti al mondo’.

Italia


Stefano Venturi

Con l’apertura, lo scorso 9 marzo, del Cisco Business Collaboration (CBC) di Vimercate, l’Italia si è dotata di un polo all’avanguardia, che metterà a disposizione del sistema Paese soluzioni tecnologiche frutto della ricerca più avanzata e in grado di stimolare la produttività e la competitività di imprese e istituzioni nello scenario globale.

 

Il centro Cisco Business Collaboration, ha sottolineato Stefano Venturi -amministratore delegato di Cisco Italy e Vice Presidente di Cisco Corporate – si pone come “luogo di riferimento in Italia dove poter assistere alle anteprime delle più moderne tecnologie esistenti al mondo, sperimentandone gli effetti tangibili sulla nostra vita quotidiana”.

 

Esso è infatti incentrato sullo sviluppo di tutte quelle tecnologie di comunicazione e condivisione di informazione grazie alle quali è oggi possibile lavorare, fare rete, produrre innovazione superando le barriere geografiche e temporali.

 

“Persone ed imprese – ha detto ancora Venturi – potranno adottare nuovi modi di comunicare basati sull’uso di Internet interagendo in modalità collaborativa”.

 

Le soluzioni proposte da Cisco integrano infatti dati, comunicazione voce e video su di una unica rete IP e trovano applicazione nella gestione della pubblica amministrazione, nell’attività produttiva e nelle strategie delle imprese, nella formazione, nella sicurezza, nella sanità, rendendo l’azione di ognuno di questi soggetti più efficiente ed efficace.

 

La Pubblica Amministrazione, in particolare, potrà “cambiare radicalmente il modo di lavorare e di rapportarsi al cittadino e alle imprese, di risparmiare centinaia di milioni di euro di costi amministrativi e quindi di favorire lo sviluppo e la competitività del Paese nello scenario internazionale”, ha spiegato ancora Venturi, sottolineando l’approccio del tutto innovativo scelto da Cisco, attraverso “un’alleanza tra imprese, istituzioni pubbliche e mondo della ricerca scientifica e tecnologica”.

 

L’importanza dell’impegno di Cisco per lo sviluppo del Paese è stato sottolineato anche dal premier Silvio Berlusconi, che ha partecipato all’inaugurazione insieme al ministro dell’Interno Roberto Maroni e al ministro dell’Istruzione Mariastella Gelmini.

 

Il premier ha definito il nuovo centro Cisco Business Collaboration “tra i maggiori protagonisti del futuro digitale di questo Paese” e ha promesso che tutti i membri del Governo utilizzeranno “le nuove eccellenze tecnologiche affinché tutti possano trarre ricchezza e vantaggi per il futuro”.

 

Cisco è presente in Italia da 15 anni e ha investito ingenti risorse nella ricerca e sviluppo, nella formazione e creazione di competenze, con l’obiettivo di valorizzare le potenzialità del nostro Paese attraverso l’innovazione tecnologica.

Nel 2000 ha realizzato a Monza il centro Cisco Photonics che guida a livello mondiale le attività di ricerca e sviluppo Cisco nelle tecnologie per le reti ottiche e dà lavoro a 250 persone, impegnate nella progettazione delle infrastrutture di rete a larghissima banda che supporteranno il futuro tecnologico del nostro paese.

 

Dal 1997, Cisco promuove un programma per la formazione professionale in ambito IT – il Cisco Networking Academy – che ogni anno diploma 2.200 persone destinate a creare e gestire le reti.

 

La società collabora inoltre con i maggiori centri di ricerca italiani – come il Politecnico di Torino ed il centro di ricerca CREATE-NET di Trento – e partecipa al capitale di rilevanti aziende nazionali, quali Italtel. (a.t.)

 

 

Leggi anche:

Investire nell’eccellenza: Cisco Italy punta sulla Ricerca e Sviluppo nel settore delle reti ottiche 

  

PA digitale e numero unico di emergenza entro il 2012. Dal palco del nuovo centro Cisco di Vimercate lanciata la nuova mission del governo

Key4Biz

Quotidiano online sulla digital economy e la cultura del futuro

Direttore: Raffaele Barberio

© 2002-2023 - Registrazione n. 121/2002. Tribunale di Lamezia Terme - ROC n. 26714 del 5 ottobre 2016

Editore Supercom - P. Iva 02681090425

Alcune delle foto presenti su Key4biz.it potrebbero essere state prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, lo possono segnalare alla redazione inviando una email a redazione@key4biz.it che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.

Netalia