Festival Internazionale del Film di Roma: firmati importanti accordi di coproduzione con Brasile e India

di Raffaella Natale |

Italia


Cinema

Il ministro per i Beni e le Attività Culturali, Sandro Bondi, e il ministro della Cultura del Brasile, José Luiz Ferreira, hanno siglato un accordo di coproduzione cinematografica tra i due Paesi che sostituisce la precedente intesa siglata nel 1970 e in vigore dal 1974.

Come spiega una nota, l’accordo ha due novità rispetto a quello precedente. Innanzitutto è stata determinata una partecipazione minima del 20% per ciascun Paese, ossia l’apporto dei co-produttori non può essere inferiore al 20% né superiore all’80% del totale dei costi di produzione.

Inoltre le opere realizzate con questa copertura sono considerate come film nazionali in entrambi i Paesi. La conclusione dell’accordo interviene in concomitanza con il Festival Internazionale del Cinema di Roma, nel cui ambito sarà dato un importante rilievo proprio alla cinematografia del Brasile, con undici titoli di film e documentari di recente realizzazione, affiancati da una retrospettiva di tredici significative opere di autori di riconosciuto livello, nonché da una mostra dedicata all’illustre fotografo Pierre Verger e da vari eventi dedicati anche alla musica.

 

“In questi giorni – ha dichiarato il ministro Bondi – il Brasile è ospite d’onore nel nostro Paese. Da questo accordo ci aspettiamo un impulso determinante alla collaborazione degli operatori del settore cinematografico che non mancherà di portare presto risultati di rilievo. Da anni le iniziative di promozione cinematografica italiana in Brasile riscuotono grande successo, creando un terreno fertile in cui sono nate importanti coproduzioni quale ad esempio Birdwatchers di Marco Bechis, visto all’ultima Mostra del Cinema di Venezia. Quello di oggi è un importante ponte che unisce due vasti territori del continente del cinema, spero che produttori e cineasti lo sfruttino al meglio per rendere ancora più grandi le nostre cinematografie”.

 

E ieri, sempre nel corso del Festival Internazionale del Cinema di Roma, è stato siglato un altro importante accordo.

Si tratta di un nuovo protocollo d’intesa tra Lazio e India infatti firmato dal direttore generale di Filas (Finanziaria Laziale di Sviluppo), Stefano Turi e dal direttore generale di CII (Confederazione delle Industrie Indiane), Chandrajit Banerjee. La firma è avvenuta alla presenza e della direttrice del programma Media della Commissione Europea, Aviva Silver, al termine del workshop internazionale ‘Silknet’, organizzato da Filas e dedicato agli strumenti per favorire cofinanziamenti e coproduzioni tra Europa e Asia.

 

All’evento ha partecipato anche l’assessore alla Cultura della Regione Lazio, Giulia Rodano che ha dichiarato: “Il cinema rappresenta per il Lazio un settore industriale strategico, tanto più importante in un momento di crisi economica come quello che sta vivendo il paese e la nostra regione. Grazie all’azione della Regione Lazio e di Filas, possiamo dare una vocazione internazionale al settore e al tempo stesso portare nuove produzioni sul nostro territorio”.

 

Più di 90.000 membri, diretti e indiretti, circa 380 associazioni di settore a livello nazionale e regionale e una divisione “Media & Entertainment” attivamente impegnata, attraverso un’ampia gamma di attività, per la crescita e lo sviluppo dell’industria indiana dell’intrattenimento: questa è CII. L’intesa bilaterale – che fa seguito agli altri importanti accordi per l’audiovisivo stipulati da Filas con l’Asia, tra cui quello con FICCI (Federazione delle Camere di Commercio Indiane) – intende rafforzare la cooperazione tra le rispettive industrie dell’audiovisivo e aprire nuove occasioni di business tra i due Paesi. Tra le azioni principali previste: la promozione di coproduzioni, la creazione di un network tra gli operatori del settore ma anche lo scambio reciproco di know-how e idee attraverso incontri fra delegazioni e la compartecipazione agli eventi più importanti organizzati nei due Paesi.

 

Un patto che consolida un’importante alleanza. Con oltre mille film prodotti l’anno e un fatturato che passerà da 2,12 miliardi di dollari del 2006 a 4,4 miliardi entro il 2011, l’India si conferma Paese con la maggiore produzione cinematografica al mondo. Mentre l’intera industria indiana dei media e entertainment solo nel 2007 ha sfiorato i 12 miliardi di dollari.

 

L’industria cinematografica e audiovisiva del Lazio invece, concentra il 69% delle imprese italiane del cine-audiovisivo che danno lavoro a oltre 65mila addetti. Tradizione, hi-tech e alta professionalità sono i punti di forza di un comparto che vive una fase di grande fermento, con circa 15mila giornate di riprese l’anno su 40 set aperti. Solo l’area del comune di Roma accoglie oltre 2.200 imprese e 48mila addetti e nel 2007 ha esportato prodotti per un valore di 234 milioni di euro.

  

Dal 27 ottobre gli Stati Generali del Cinema Italiano:

  

* World Going Digital, 27 ottobre 2008

Per registrarsi segreteria@apicinema.it

  

* Cinema: nuove norme per lo sviluppo. Tax Shelter e Tax Credit, la via italiana agli incentivi, 28 ottobre 2008

Per registrarsi cinema@key4biz.it

 

* L’attualità del Diritto d’Autore tra analogico e digitale, 29 ottobre 2008

Per registrarsi dirittodautore@key4biz.it

 

* Pirateria e criminalità audiovisiva: quando la copia danneggia il mercato, 30 ottobre 2008

Per registrarsi pirateria@key4biz.it

  

 

Leggi anche:

 

Festival Internazionale del Cinema di Roma: grande successo. Già venduti 38 mila biglietti, il 21% in più rispetto al 2007

 

Festival Internazionale del Film di Roma: Al Pacino ospite di Alemanno in Campidoglio dopo aver ricevuto il Marc’Aurelio d’Oro

 

Festival internazionale del Film di Roma: parte la III edizione della Festa. Punti di forza e criticità del cinema italiano

 

Festival Internazionale del Film di Roma: si aprono i battenti della terza edizione. Grande festa brasiliana

 

Festival Internazionale del Film di Roma: convegno sulle nuove norme per lo sviluppo, Tax Shelter e Tax Credit

 

Festival Internazionale del Film di Roma: va in onda la WebTv. Canali on-demand rigorosamente free per seguire tutti gli appuntamenti
 

Festival Internazionale del Film di Roma: riflettori puntati sulla capitale. Ecco le prime anticipazioni

 

Festival Internazionale del Film di Roma: gli Stati Generali si riuniranno per discutere di digitale, policy, diritto d’autore e pirateria

Key4Biz

Quotidiano online sulla digital economy e la cultura del futuro

Direttore: Raffaele Barberio

© 2002-2022 - Registrazione n. 121/2002. Tribunale di Lamezia Terme - ROC n. 26714 del 5 ottobre 2016

Editore Supercom - P. Iva 02681090425

Alcune delle foto presenti su Key4biz.it potrebbero essere state prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, lo possono segnalare alla redazione inviando una email a redazione@key4biz.it che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.

Netalia