Festival Internazionale del Film di Roma: gli Stati Generali si riuniranno per discutere di digitale, policy, diritto d’autore e pirateria  

di Raffaella Natale |

Nella prima giornata verrà presentato il Progetto World Going Digital di Anica e Api.  

Italia


Cinema

Gli Stati Generali del cinema italiano costituiscono un altro importante appuntamento della terza edizione del Festival Internazionale del Film di Roma (22-31 ottobre 2008).

Il sindaco Gianni Alemanno ha espresso soddisfazione per l’iniziativa del convegno promosso dal Festival sullo stato del nostro cinema: “Sono contento dell’iniziativa degli Stati Generali perché con il Ministero dei Beni culturali dobbiamo cercare una maggiore attenzione da parte di imprenditori e istituzioni per valorizzare ciò che si sta producendo nel cinema italiano, concentrando le energie e rilanciando l’economia del settore”.

Aggiungendo: “Roma si sta preparando per presentare il volto migliore della città”.

Il convegno – nato d’intesa con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali Direzione Generale per il Cinema – si svolgerà dal 27 al 30 ottobre con lo scopo di vagliare, assieme a tutte le categorie del cinema, agli operatori del settore, al mondo delle imprese e alle Istituzioni stesse, delle linee guida, da suggerire al Governo, che possano rilanciare le condizioni del Cinema italiano.

Focus quindi su alcuni problemi fondamentali quali: il digitale; la legge di sistema; il Diritto d’Autore; la Pirateria.

Gli incontri avranno luogo presso l’Auditorium Parco della Musica a partire dalle ore 09,30. Verrà data ampia comunicazione dell’iniziativa ad un pubblico di professionisti, politici, e studenti universitari.

Nel mese di novembre verrà indetta una conferenza stampa durante la quale verranno presentati gli atti del convegno.

Il 27 ottobre convegno API – Il Digitale – all’Auditorium, Studio 2 ore 09,30 – 18,00; il 28 ottobre – La Legge di Sistema e la via italiana al “Tax Shelter” – all’Auditorium, Teatro Studio ore 09,30 – 13,30; il 29 ottobre – Il diritto d’Autore – all’Auditorium, Teatro Studio ore 09,30 – 13,30; il 30 ottobre – La Pirateria – Auditorium, Teatro Studio ore 09,30 – 13,30.

La prima giornata degli Stati Generali del Cinema Italiano si aprirà il 27 ottobre con la presentazione del Progetto World Going Digital (WGD) è progetto ideato da API (Associazione Autori e Produttori Indipendenti), in collaborazione con ANICA (Associazione Nazionale Imprese Audiovisive e Cinematografiche), e da queste sviluppato in collaborazione con il Festival Internazionale del Film di Roma, in particolare con il Mercato internazionale del Film (The Business Street) sin dalla sua prima edizione nel 2006.

WGD è realizzato con il sostegno del Ministero per i Beni e le Attività Culturali ed è coordinato da Rossella Mercurio (API), dall’avv. Barbara Bettelli (VBL Studio legale e tributario) e Erik Lambert (The Silver Lining Project).

WGD intende fornire all’industria cinematografica e audiovisiva il know how e gli strumenti conoscitivi tecnologici, legali, commerciali, finanziari ed editoriali necessari per competere nei mercati emergenti e per confrontarsi con i modelli di business derivanti dal digital shift.

La principale finalità di WGD è quella di confrontare come gli operatori di diverse parti del mondo si misurano con i cambiamenti e le sfide creative e tecnologiche derivanti dalla distribuzione digitale di contenuti.

E’ possibile anticipare i modelli emergenti di entertainment e di fruizione dei contenuti?

Quali sono le migliori strategie che i soggetti interessati possono tenere per superare le nuove sfide?

Nel lungo periodo, dove sta andando l’industria dei contenuti e quali sono le principali tendenze evolutive nell’ecosistema dei media?

I fornitori di contenuti sono chiamati a confrontarsi sempre più con tali questioni. Saranno gli operatori media capaci di rispondere per primi e di adattarsi positivamente ai prossimi cambiamenti a sopravvivere questa fase di transizione conquistando un ruolo di leader.

Internet a banda larga e piattaforme mobili rendono sempre più possibile la trasmissione, lo streaming e il downloading di contenuti digitali da una pluralità di piattaforme. Grazie alla convergenza digitale, i consumatori hanno oggi la possibilità di scegliere come e quando accedere ai contenuti così da soddisfare al meglio le loro aspettative e necessità, mentre i produttori e i distributori debbono impegnarsi al meglio per posizionare i loro contenuti, rendendoli visibili, e raggiungere il consumatore finale. Nuovi modelli di business e di finanziamento si stanno rapidamente affermando.

WGD è calibrato sulle esigenze dell’industria dei contenuti e si articola in seminari, studi e altre iniziative, nonché nel Convegno Internazionale annuale WGD, primo appuntamento degli Stati Generali del Cinema Italiano, evento speciale del Festival Internazionale del Film di Roma.

Sessione 1

“Segui il denaro!”

Autori e Sceneggiatori: la rivolta della working class

Si è concluso nel 2008 lo sciopero indetto dalla Writers Guild of America, il sindacato degli sceneggiatori cinematografici, televisivi e radiofonici USA, nei confronti della Alliance of Motion Picture and Television Producers (AMPTP), l’associazione di categoria rappresentativa degli interessi di più di 397 produttori di cinema e televisione americani, incluse le major. Tra le molte proposte discusse nel corso delle trattative relative al rinnovo del contratto, vi sono alcune questioni chiave per l’industria dei media, quali l’adeguamento dei residuals per lo sfruttamento DVD e la remunerazione da riconoscersi agli autori per lo sfruttamento dei contenuti nei “new media” (contenuti destinati prioritariamente alla fruizione con le nuove piattaforme distributive digitali quali la rete Internet ).

Quali sono le implicazioni nel lungo periodo del nuovo accordo? Cosa sta accadendo in Europa?

Sessione 2

“Segui i venti del cambiamento!”

Strategie della produzione Web 2.0

Kevin Kelly ha recentemente presentato “1.000 true fans”, ossia i nuovi principi per ricreare l’industria musicale nella rete. I produttori indipendenti di film e documentari si rivolgono sempre più alla rete, trovando un crescente supporto al loro impegno produttivo. Nel frattempo, si assiste al progressivo collasso delle tradizionali windows e dei classici modelli di business.

Le piattaforme emergenti saranno il nuovo approdo?

Sessione 3

“TV e Cinema: cambiare per un successo sostenibile!”

Esercizio: 2D & 3D la resistenza. Il D-Cinema è dietro l’angolo, ma gli esercenti sembrano ancora domandarsi come arrivarci

Dopo il break si discuterà di Raggiungere il pubblico, Nuovi modelli TV. La sfida del web per i pubblicitari. Promozione e Marketing: come raggiungere il pubblico (tradizionale e nuovo). La promozione cinematografica deve “adottare” il popolo di della rete.

Key4Biz

Quotidiano online sulla digital economy e la cultura del futuro

Direttore: Raffaele Barberio

© 2002-2021 - Registrazione n. 121/2002. Tribunale di Lamezia Terme - ROC n. 26714 del 5 ottobre 2016

Editore Supercom - P. Iva 02681090425

Alcune delle foto presenti su Key4biz.it potrebbero essere state prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, lo possono segnalare alla redazione inviando una email a redazione@key4biz.it che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.

Netalia