FUB: martedì a Roma parte Agire Digitale. I vantaggi del digitale a servizio delle imprese e delle categorie professionali

di |

Italia



La banda larga &#232 ormai una realt&#224: fibra ottica, ADSL, UMTS, satellite, Tv digitale terrestre consentono oggi la copertura della quasi totalit&#224 del territorio nazionale. Eppure il mondo del lavoro, quello costituito dalle piccole unit&#224 produttive e dalle partite IVA ancora non sembra voler cogliere a pieno le grandi opportunit&#224 del collegamento a Internet, n&#233 sembra propenso a svolgere in rete alcune delle sue principali attivit&#224.

La dimensione del fenomeno &#232 rilevante, perch&#233 in Italia le ¿micro-unit&#224¿, cio&#232 quelle con meno di 10 addetti, costituiscono il 95% del tessuto produttivo.

Il ProgettoAgire digitale dellaFondazione Ugo Bordoni, approvato dal Comitato dei Ministri per la Societ&#224 dell¿Informazione su proposta del Ministero delle Comunicazioni, nasce allo scopo di affrontare e contribuire a risolvere questa problematica.

Marted&#236 25 Gennaio, alle ore 10:00, presso il Ministero delle Comunicazioni all¿EUR, verr&#224 lanciata l¿iniziativa con un convegno Agire digitale: pi&#249 banda larga, pi&#249 servizi.

A presiederlo sar&#224 il Ministro delle Comunicazioni, Maurizio Gasparri, che &#232 il promotore di questo intervento sul mercato della banda larga.

Dopo l¿introduzione del responsabile del Progetto, il consigliere Gian Luca Petrillo, si aprir&#224 un dibattito tra i responsabili delle principali categorie professionali che hanno gi&#224 iniziato a collaborare: il presidente della Cassa Forense, Maurizio de Tilla, il presidente del Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti, Antonio Tamborrino, e il direttore generale della Federazione degli Ordini dei Medici Chirurghi e Odontoiatri, Bruno Bugli.

Il settore industriale sar&#224 rappresentato da Alberto Tripi, presidente di Federcomin e da Arturo Artom che presiede il Comitato strategico per le Imprese e il Mercato, ideato allo scopo.

Per le infrastrutture sar&#224 presente Francesco Chirichigno, presidente di Infratel Italia, e sul lato dell¿offerta dei servizi i rappresentanti delle due principali multinazionali del settore, Microsoft Italia e IBM Italia.

A coordinare il dibattito della mattina sar&#224 il direttore generale della Fondazione Ugo Bordoni, consigliere Guido Salerno, che &#232 anche membro dell¿Advisory Boarddi Key4biz.it.

Nel pomeriggio, dopo la presentazione dei primi risultati della ricerca fin qui svolta dalla Fondazione Ugo Bordoni, si aprir&#224 una seconda tavola rotonda coordinata da Luisa Franchina, Direttore dell¿Istituto Superiore delle Comunicazioni e delle Tecnologie dell¿Informazione.

Parteciperanno rappresentanti istituzionali, quali Rosanna Alterisio del Cnipa e Giovanni Scanagatta, consigliere del Ministro dell¿Attivit&#224 Produttive Antonio Marzano; rappresentanti degli Internet Service Provider, quali il Presidente dell¿Assoprovider Matteo Fici, e Guido Tripaldi, dell¿AIIP, fino ai rappresentanti di alcune societ&#224 emergenti della new economy.

Le conclusioni sono affidate al Sottosegretario del Ministero delle Comunicazioni Giancarlo Innocenzi. (r.n.)

&#169 2005 Key4biz.it

Key4Biz

Quotidiano online sulla digital economy e la cultura del futuro

Direttore: Raffaele Barberio

© 2002-2022 - Registrazione n. 121/2002. Tribunale di Lamezia Terme - ROC n. 26714 del 5 ottobre 2016

Editore Supercom - P. Iva 02681090425

Alcune delle foto presenti su Key4biz.it potrebbero essere state prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, lo possono segnalare alla redazione inviando una email a redazione@key4biz.it che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.

Netalia