Lettera aperta dell¿On. Gabriella Carlucci al Direttore di Key4biz.it

di |

Italia



Caro Direttore,


anzitutto, desidero premettere i complimenti pi&#249 vivi per la qualit&#224 tecnica del Suo portale, fonte preziosa, anzi indispensabile, di informazione per tutta la comunit&#224 degli operatori del sistema culturale e mediale italiano.

La ringrazio anche per l”enfasi che Lei ha ritenuto di dare all”intervista che ha pubblicato nell”edizione del 31 marzo 2004.

Leggo questa sera (1° aprile 2004), fresca di immissione in rete, una nota, anonima ma immagino attribuibile a Lei, che contiene alcune considerazioni che ritengo necessario contestare dialetticamente, nella certezza che vorr&#224 fornire altrettanto spazio alle mie tesi.

Le ribadisco che n&#233 nel Ministro Urbani n&#233 nella maggioranza di governo in Commissione Cultura alla Camera vi &#232 alcuna volont&#224 repressiva o censoria o autoritaria, rispetto al pi&#249 libero degli usi della rete: se mi consente, se ne ha conferma dal ritiro – da parte delle opposizioni – della pregiudiziale di incostituzionalit&#224 sul provvedimento, che pure era stata sottoposta dall”opposizione ieri.

Forse il Ministro si &#232 fatto prendere la mano a causa dell”esigenza di un intervento che fosse netto, preciso, duro, esemplare, ma anche Lei, temo, si &#232 fatto prendere la mano da simpatie un po” demagogico-qualunquiste per chi finisce per fare allegro mestiere della pirateria.

Riproduco in calce alla presente l”articolo in questione.

Tra le righe, le mie “contestazioni”.

Le sar&#242 grata se vorr&#224 pubblicarLe (ri-pubblicando l”intervista, quindi, con le osservazioni “tra le righe”), facendo cosa utile – credo – a tutti i lettori della comunit&#224 di Key4biz, come ulteriore contributo al dibattito.

In ogni caso, sono sicuro che Lei apprezzer&#224 che la Commissione Cultura, nei primi giorni della settimana prossima, ascolter&#224, in audizioni informali, tutti i maggiori soggetti del “sistema internet” italiano, incluso il portale Key4biz.it.

Insomma, mi sembra che il Parlamento stia mostrando una apprezzabile sensibilit&#224 dialogica.

Con la collaborazione di tutti, ritengo sia possibile addivenire ad un testo condiviso, senza retorica, nell”interesse superiore del Paese e della collettivit&#224: avere fiducia in internet e nella banda larga, ma al tempo stesso reprimere, ovvero meglio prevenire, fenomeni patologici come la pirateria, che minano, come un cancro, il tessuto pi&#249 vitale delle industrie creative nazionali.

La ringrazio vivamente per l”attenzione con cui il Suo portale sta seguendo queste vicende.

La saluto cordialmente.

Gabriella Carlucci

Responsabile Spettacolo Forza Italia

Componente Commissione Cultura Camera dei Deputati

Relatore sul Decreto-Legge n. 72/2004 Atto Camera 4833

Ringrazio Gabriella Carlucci per gli apprezzamenti e lo spirito costruttivo che esprime.

Abbiamo ritenuto pi&#249 funzionale la pubblicazione della documentazione da lei inviataci in un apposito articolo, dal titolo

La Carlucci conferma la proposta della Tassa su Internet: ¿E¿ solo un compenso¿
(r.b.)

Per approfondimenti, consulta:


Archivio delle News sul Decreto Urbani, la Direttiva europea e la Proprieta¿ intellettuale