Bilancio

Wind Tre, sinergie cumulate per 245 milioni nel primo semestre

Ricavi in calo del 10% nei primi sei mesi del 2018, pesa la crescente competizione nel mobile dopo l’ingresso del quarto operatore ma l’Ebitda cresce.

di Redazione | @Key4biz |

Wind Tre chiude il semestre con ricavi complessivi a 2.771 milioni di euro (-10,1%), clienti mobili totali a 28,6 milioni, con il 67% che utilizza i data services. Nella telefonia fissa, i clienti complessivi sono pari a 2,7 milioni; quelli ultra-broadband triplicano rispetto allo stesso periodo del 2017.

 

A pesare, spiega la società, il fatto che nel semestre “il mercato delle telecomunicazioni ha continuato a manifestare un intenso livello di competitività. In particolare, nel segmento mobile, si è accentuata la pressione sui prezzi dopo l’ingresso del quarto operatore al quale i principali gestori hanno risposto con una serie di offerte low cost dei loro ‘second brand'”.

 

“Tuttavia – ha commentato il Ceo Jeffrey Hedbergil nuovo top management sta lavorando bene e siamo soddisfatti nel vedere che Wind Tre è riuscita a conseguire sinergie per un valore cumulato di 245 milioni di euro che hanno consentito una crescita del nostro margine Ebitda. Inoltre, grazie agli effetti positivi legati alla rinegoziazione del nostro debito, abbiamo ottenuto una riduzione di oltre il 40% degli oneri finanziari”.

 

Non più tardi di un mese fa la russa Veon (ex Vimpelcom) ha ceduto il 50% di Wind Tre al partner CK Hutchison per 2,45 miliardi di euro. La conglomerata cinese con sede a Hong Kong assume quindi il controllo al 100% dell’operatore italiano, nato dalla fusione fra 3 Italia (controllata da CK Hutchison) e Wind (controllata da Veon) annunciata nell’agosto del 2016 e operativa da gennaio del 2017.

 

© 2002-2018 Key4biz

Instant SSL