La manifestazione

Videocittà, dal 19 al 28 ottobre Rutelli (Anica) porta a Roma gli artigiani dell’audiovisivo tra cinema 4.0 e nuova tv

10 giorni di cultura cinematografica e dell’audiovisivo, tra film, serie tv, pubblicità, storia del grande schermo e nuove tecnologie. Obiettivo della manifestazione voluta da Francesco Rutelli (ANICA) è valorizzare la storia del nostro cinema e far conoscere i mestieri dell’audiovisivo.

di Flavio Fabbri | @FabbriFlav2 |

In concomitanza con la Festa del Cinema di Roma e il MIA, Mercato Internazionale dell’Audiovisivo, dal 19 al 28 ottobre 2018 si terrà nella Capitale la manifestazione “Videocittà”, ideata da Francesco Rutelli, Presidente dell’ANICA, con l’adesione e il sostegno delle diverse istituzioni interessate, tra cui MiBACT, MISE-ICE, Roma Capitale, Regione Lazio, Camera di Commercio.

 

Un appuntamento di livello internazionale, coordinato con la Festa del Cinema e il Mercato Internazionale dell’Audiovisivo (gestito dalla stessa ANICA – Associazione Nazionale Industrie del Cinema e Audiovisivo, e APT – Associazione Produttori Televisivi), con una regia unitaria e un direttore editoriale, Tomaso Radaelli, manager della cultura.

 

L’obiettivo è ambizioso, annunciano in un comunicato gli organizzatori: “far conoscere e contribuire a far crescere professioni, mestieri, opportunità imprenditoriali e di lavoro propri di questi mondi creativi e produttivi, in profonda trasformazione a livello globale. Roma e l’Italia non possono rimanere indietro, dopo essere state per molti anni all’avanguardia”.

 

Tre i filoni chiave della manifestazione: video factory, cinema 4.0, unconventional cinema.

 

Partendo dal contenitore video factory, è stato ideato un luogo di incontro, confronto e condivisione di esperienze e saperi dell’”intelligenza artigianale”, dove conoscere direttamente i protagonisti dei mestieri del cinema, gli “artigiani dell’audiovisivo”.

Il luogo in questione saranno i locali dell’Ex Dogana dello Scalo di San Lorenzo.

 

Accedendo nelle tre zone attrezzate del Deposito Centrale, della Main Room, e della Cocktail Area, sarà possibile fare due chiacchiere con i professionisti che rendono possibili le magie sui grandi e piccoli schermi, accompagnati da attrici, attori, registi e produttori che tutti conosciamo, a testimonianza di un rapporto inscindibile tra lavori visibili e invisibili, maestranze indispensabili alla realizzazione dei film.

Professionalità che tutto il mondo ci invidia e premia regolarmente: l’Italia è al primo posto per gli Oscar al miglior film straniero e al quarto posto per numero di Oscar complessivi alle categorie in concorso.

 

Decine di appuntamenti, tra incontri e masterclass, sono organizzati in collaborazione con l’ASC Associazione Italiana Scenografi, Costumisti e Arredatori), con la Scuola Volonté, con Cartoon Italia, con Rai, Sky, VH1, MTV, Paramount e Canon Italia.

 

A differenza degli altri percorsi della manifestazione, video factory non chiuderà i battenti il 28 ottobre ma continuerà lungo tutto l’anno scolastico andando – con i professionisti dell’Associazione Italiana Scenografi, Costumisti e Arredatori – nelle scuole romane a incontrare i giovani e a raccontare i mestieri del cinema per formare i protagonisti del domani.

 

Il secondo filone narrativo di “Videocittà” è il cinema 4.0, che consentirà al pubblico di esplorare le nuove frontiere dell’audiovisivo: da un festival del videomapping, anche in stereoscopia (a Piazza Navona, Piazza di Pietra e Piazza Sant’Agostino), alle esperienze di realtà virtuale nella zona mostre dell’Ex Dogana a San Lorenzo; dalle competizioni di videogiochi nel mondo degli esports (quasi olimpico) ad incontri con i più famosi youtubers.

 

Al termine della manifestazione, domenica 28 ottobre, sarà eseguito un videomapping straordinario sulla facciata del Palazzo della Civiltà Italiana, all’EUR, realizzato da uno dei più importanti artisti del mondo digitale.

 

Unconventional cinema, infine, permetterà di ampliare la tradizionale fruizione di cinema e televisione per coinvolgere il grande pubblico in momenti partecipativi: nel concorso internazionale per cortometraggi, “The 48 hour film project”; in una caccia al tesoro virtuale tra le proiezioni in programma nelle sale cinematografiche, entrambi organizzati con Rai Movie; in “The living room candidate”, dove verranno mostrate, in collaborazione con il Museum of Moving Image di New York, tutte le pubblicità televisive fatte dai candidati presidenziali USA (vincitori e sconfitti) da Eisenhower ad oggi; nell’animazione, in partnership con Casa del Cinema, Teatro Palladium, Cartoon Italia e il Festival di Annecy, con il meglio della produzione di cinema di animazione e con aperitoons quotidiani.

 

Spazio, infine, al mondo della pubblicità, con una maratona in una sala cinematografica e la proiezione dei migliori spot pubblicitari internazionali, organizzata assieme a Rai Pubblicità, all’Art Directors Club Italiano e in collaborazione con Cannes Lions International Festival. Ma anche una notte di proiezioni non-stop delle serie televisive Sky che troveranno spazio nei grandi multiplex.

 

Anche in questo caso è previsto un evento di chiusura, domenica 28 ottobre, con un drive-in al Colosseo in partnership con Eni Enjoy.

 

Scarica il programma della manifestazione

© 2002-2018 Key4biz

Instant SSL