Unhcr.it

di Piero Boccellato | @pieroboccellato |

La migrazione è un fenomeno con implicazioni che si ripercuotono sia sull’entità degli aiuti internazionali dei paesi donatori, sia sulle possibilità di assorbimento e la capacità di accoglienza dei paesi più prossimi alle aree di crisi dei rifugiati.

 

Lo afferma da tempo l’Unhcr che, anche grazie al suo sito web istituzionale, www.unhcr.it, continua a lanciare progetti di sostegno, a denunciare la guerra e la violenza che affliggono milioni di uomini, donne e bambini in tutto il mondo, e a coinvolgere Paesi e Istituzioni internazionali nell’accoglienza dei rifugiati.

 

Ogni anno si festeggia la Giornata Mondiale del Rifugiato, occasione per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla condizione, spesso sconosciuta ai più, di questa particolare categoria di migranti. Sul sito web dell’organizzazione è stato pubblicato uno speciale sul tema, con articoli, approfondimenti, contenuti audiovisivi e testimonianze dal mondo della politica, della cultura e dello spettacolo.

 

Per conoscere il lavoro dell’Unhcr, in Italia e nel mondo, c’è la voce Chi siamo‘, con la storia e l’organizzazione,‘Cosa facciamo, ‘Chi aiutiamo‘ (rifugiati, migranti, apolidi, sfollati, ecc, ecc.), ‘Dove siamo‘, ‘Notizie e storie‘, ‘Sostieni i rifugiati‘, ‘Risorse‘, ‘Lavora con noi‘.

 

Un’organizzazione che per far fronte alle mille emergenze a livello internazionale ha sempre bisogno di fondi e aiuti di varia natura. Il canale ‘Dona ora‘, spiega in che modo ognuno di noi, una fondazione e un’impresa, può dare il suo contributo alla causa dei migranti e dei rifugiati in fuga da guerre e persecuzioni politiche, culturali e religiose.

 

Al centro della prima pagina si moltiplicano le finestre con i canali di comunicazione al pubblico, dove visionare i video ‘Spotlight‘, leggere le ‘Ultime news‘, scaricare la ‘Carta di Roma‘, sapere come comportarsi nel ‘Soccorso in mare‘ e in caso di ‘Apolidia‘ (individuo senza cittadinanza e Stato di appartenenza, a cui non sono riconosciuti diritti).

 

Per interagire e comunicare con l’organizzazione ci sono anche i canali sui social network Twitter, Facebook, Flickr, YouTube e Pinterest.

 

Un sito nel complesso semplice nella grafica e facilmente accessibile a tutti, che consente di approfondire tematiche sociali, politiche e culturali particolarmente attuali e vicine a tutti noi, proprio in un momento storico in cui le migrazioni da Sud verso Nord tornano a farsi più frequenti e pressanti a causa della povertà e dei conflitti che continuano a flagellare un gran numero di Paesi.

 

Contenuti: @@@

Grafica: @@

Usabilità: @@@

Legenda: @ sufficiente; @@ buono; @@@ ottimo

© 2002-2017 Key4biz