Il bando

Trasformazione digitale, nuovo bando Miur da 500 milioni. Domande al via dal 27 luglio

Energia, industria 4.0, economia blu, smart communities, mobilità sostenibile, aerospazio, tecnologie per gli ambienti di vita, sono alcune delle 12 aree interessate dall’iniziativa del Ministero dell’Istruzione. Valeria Fedeli: “Incentivare la collaborazione pubblico-privato e rilanciare il sistema nazionale”.

di Flavio Fabbri | @FabbriFlav2 |

Annunciato stamattina dalla Ministra dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Valeria Fedeli, un bando da 497 milioni di euro per finanziare la ricerca e lo sviluppo sperimentali nel nostro Paese con lo scopo di favorire la trasformazione digitale delle imprese e dei territori.

 

Si tratta di un Bando molto importante – ha spiegato la Ministra – non solo in termini di stanziamento complessivo, ma anche di impatto sul sistema nazionale della ricerca. L’obiettivo principale di questo investimento è infatti quello di incentivare le collaborazioni fra pubblico e privato promuovendo la creazione di reti per la ricerca, di filiere nazionali che siano coerenti con dodici aree di specializzazione intelligente scelte a livello nazionale”.

 

Le aree in questione sono: aerospazio, agrifood, blue growth (economia blu per la crescita intelligente, legata ai mari e al settore marittimo), chimica verde, cultural heritage, design, creatività e made in italy, energia, fabbrica intelligente (smart manufacturing e industry 4.0), mobilità sostenibile (smart mobility), salute, smart, secure and inclusive communities, tecnologie per gli ambienti di vita.

 

Un’iniziativa per la crescita economica, per i territori, per incentivare la cooperazione fra pubblico e privato e rilanciare il sistema nazionale: “Il Bando – ha ribadito Fedeli – punta fra l’altro a favorire l’applicazione industriale dei risultati scientifici, con lo scopo di immettere sui mercati soluzioni, servizi e prodotti innovativi, e a sviluppare politiche di stimolo della ricerca attraverso la promozione della domanda pubblica”.

 

Di seguito le 12 aree gli stanziamenti relativi:

 

Aerospazio

 

59.051.938,00

Agrifood 59.051.938,00
Blue Growth 29.525.969,00
Chimica verde 29.525.969,00
Cultural Heritage 29.525.969,00
Design, creatività e Made in Italy 29.525.969,00
Energia 29.525.969,00
Fabbrica Intelligente 59.051.938,00
Mobilità sostenibile 29.525.969,00
Salute 59.051.938,00
Smart, Secure and Inclusive Communities 29.525.969,00
Tecnologie per gli Ambienti di Vita 29.525.969,00

 

Le domande potranno essere presentate tramite i servizi dello sportello telematico SIRIO, a partire dalle ore 12.00 del 27 luglio 2017 e fino alle ore 12.00 del 9 novembre 2017.

 

Il budget complessivo è di 497 milioni di euro, comprese le spese per le attività di valutazione e monitoraggio che concorrono ad ottenere la massima qualità degli interventi. Il Bando utilizza risorse del PON “Ricerca e Innovazione” 2014-2020 (per 327 milioni di euro) e del Fondo per lo Sviluppo e la Coesione (per 170 milioni di euro).

Le risorse sono destinate per 393 milioni di euro alle Regioni del Mezzogiorno (quelle meno sviluppate e in transizione) e per 104 milioni di euro alle Regioni del Centro-Nord.

© 2002-2017 Key4biz