La classifica

Supercomputing, tra i 15 più potenzi computer al mondo c’è l’italiano Marconi

Sei i super sistemi di calcolo Made in Italy in classifica: “Marconi”, “HPC2”, “HPC3”, “Marconi Intel Xeon”, “Galileo” e “Davide”.

di Flavio Fabbri | @FabbriFlav2 |

Presentata la nuova classifica dei 500 super computer più potenti al mondo. Al supercomputing17 di Denver, nel Colorado, l’evento mondiale sul calcolo ad alte prestazioni, sono stati annunciati i campioni del supercalcolo mondiale e sono sei le macchine italiane in lista.

 

Il primo sistema di calcolo Made in Italy è “Marconi”, che si trova al 14° posto, confermando le prestazioni dell’anno scorso. Segue “HPC2” in 37° posizione, quindi “HPC3” al 51° posto, “Marconi Intel Xeon” al 72° posto, “Galielo” alla posizione 396, quindi “Davide” alla 440.

 

I supercalcolatori Italiani classificati, si legge in una nota, si trovano tutti al Cineca (“Marconi”, “Galileo”, “Davide”), o sono gestiti dal Cineca (i sistemi di ENI: “HPC2” e “HPC”3).

Inoltre, il supercomputer “Davide”, realizzato da E4 nel contesto del Pre Commercial procurement projec di PRACE, da poco installato nella sala macchine del Consorzio, si candida a raggiungere le primissime posizioni tra i computer più efficienti al mondo, nella Green500.

 

Il Cineca partecipa al supercomputing17 con uno stand in collaborazione con INFN (presso il Booth #771), in cui presenta i propri progetti e le principali iniziative in ambito internazionale, nello spirito dell’evento che si concentra sull’importanza del supercalcolo nella scienza e nella vita di tutti noi con lo slogan #HPCconnects.

 

© 2002-2017 Key4biz

Instant SSL