banner tiesse
guida al risparmio

Sos Energia. Ridurre la bolletta dell’energia elettrica, ecco 4 consigli

L'autolettura, individuare la tariffa adatta alle proprie esigenze, in caso di bollette non consegnate contattare il call center dell'operatore e fare attenzione agli sprechi. Ecco 4 (facili) consigli per risparmiare sulla bolletta dell'energia elettrica.

di Davide Raia |
Sosenergia Key4biz 15 febbraio

Rubrica settimanale Sos Energia, frutto della collaborazione fra Key4biz e SosTariffe. Una guida per il consumatore con la comparazione dei prezzi dell’elettricità, del gas e dell’acqua. Per consultare tutti gli articoli, clicca qui.

Per evitare di dover fare i conti con bollette dell’energia elettrica troppo elevate è sempre opportuno seguire alcuni semplici, ma necessari consigli che permetteranno di ridurre, in modo evidente, la spesa. Il primo passo da compiere per poter risparmiare sull’energia elettrica è legato alla scelta di una tariffa vantaggiosa da individuare, a seconda delle proprie esigenze, tra le varie proposte presenti sul mercato libero dell’energia che vengono riassunte dal comparatore di SosTariffe.it per energia elettrica.

Vediamo alcuni trucchi da mettere in pratica ed alcuni errori da evitare per poter risparmiare sulla bolletta.

Autolettura

Uno degli aspetti essenziali per evitare di spendere troppo è legato all’autolettura dei propri consumi. Fidarsi delle stime del proprio operatore non è mai una buona idea. E’ sempre consigliabile comunicare, periodicamente, i dati del contatore in modo da pagare esclusivamente l’energia elettrica consumata realmente. Ogni volta che arriva una nuova bolletta, inoltre, è importante confrontare i dati di consumo riportati con quelli comunicati tramite autolettura. Pagare il giusto, ovvero pagare esattamente quanto si è consumato, è la strada migliore per non pagare troppo.

Individuare la giusta tariffa

Scegliere la tariffa più adatta alle proprie esigenze è essenziale per risparmiare sulla bolletta. Se i consumi energetici sono concentrati nel week end, ad esempio, ricorrere ad una tariffa bioraria o, addirittura, trioraria sarà sicuramente più conveniente.

Con queste particolari tariffe, infatti, l’energia elettrica costa meno nei week end e di notte e, quindi, è possibile risparmiare se si utilizzano gli elettrodomestici energeticamente più dispendiosi (come la lavatrice e la lavastoviglie) in questi orari.

Se i consumi energetici sono omogenei durante tutto l’arco settimanale, la scelta migliore è quella di optare per una tariffa monoraria che permetterà di ridurre la spesa per la bolletta e di non avere vincoli di orario nell’utilizzo degli elettrodomestici.

Scegliere la tariffa con il costo orario più basso per la componente energia (in bolletta ci sono sempre dei costi fissi che non possono essere annullati) permetterà di risparmiare. Individuare il miglior operatore, in relazione alle proprie esigenze, è essenziale.

A tal proposito, se si è effettua un cambio di gestore o di piano tariffario, è sempre fondamentale assicurarsi che questo venga completato in tempo dall’operatore al fine di sapere con precisione come viene tariffata l’energia elettrica utilizzata.

Ritardo delle bollette

Quando non si riceve una bolletta in tempo è sempre opportuno contattare rapidamente il proprio operatore. Soprattutto per chi effettua il pagamento dell’utenza tramite bollettino postale, la ricezione della bolletta è essenziale per poter pagare.

Un ritardo potrebbe essere legato ad un errore, ad un’anomalia o semplicemente ad una bolletta smarrita. Decidere di non fare nulla può comportare, in futuro, l’arrivo di bollette molto salate che faranno schizzare alle stelle le spese per l’energia elettrica.

E’ consigliabile tenere sempre sotto controllo lo stato dei pagamenti e, ogni qualvolta si riceve una bolletta, assicurarsi che venga confermato che tutte le fatture precedenti siano già state saldate. In caso contrario, contattare subito il servizio clienti del proprio operatore.

Attenzione agli sprechi

Può sembrare una banalità ma evitare gli sprechi di energia elettrica, anche considerando quanto detto in precedenza, è molto importante soprattutto per ridurre l’importo della bolletta. Evitare di utilizzare gli elettrodomestici quando non necessario o ottimizzare l’utilizzo dei sistemi di illuminazione (magari utilizzando solo lampadine a risparmio energetico) sono piccoli accorgimenti da mettere in pratica nella vita quotidiana per risparmiare.

© 2002-2017 Key4biz