risparmio

Sos Energia. Fasce orarie ed elettrodomestici, le migliori combinazioni per risparmiare

Il primo passo per ridurre la spesa e ottenere un buon risparmio sulla bolletta elettrica è rappresentato dalla corretta scelta della tariffa più adatta alle proprie esigenze.

di Davide Raia |

Rubrica settimanale Sos Energia, frutto della collaborazione fra Key4biz e SosTariffe. Una guida per il consumatore con la comparazione dei prezzi dell’elettricità, del gas e dell’acqua. Per consultare tutti gli articoli, clicca qui.

Una delle migliori soluzioni per poter risparmiare sulla bolletta dell’energia elettrica è rappresentata dalla possibilità di optare per una tariffa bioraria o trioraria. Si tratta di tariffe che presentano un costo più basso dell’energia in precise fasce orarie (la sera, durante i week end ed i giorni festivi). Concentrando i consumi di energia elettrica, in particolare l’utilizzo dei principali elettrodomestici, nelle fasce orarie più convenienti si potrà ridurre, in modo anche significativo, l’importo della bolletta della luce.

 

Prima di procedere oltre con l’analisi di quest’importante opportunità di risparmio sulla bolletta, ricordiamo che il primo passo per ridurre la spesa è rappresentato dalla corretta scelta della tariffa più adatta alle proprie esigenze. E’ possibile consultare una panoramica completa delle tariffe disponibili sul mercato libero dell’energia visitando il comparatore di SosTariffe.it per energia elettrica da cui è anche possibile procedere all’attivazione online in pochi click.

 

Le tariffe dell’energia elettrica prevedono tre fasce orarie ben distinte. I fornitori di energia hanno facoltà di proporre tariffe monorarie, che prevedono un costo dell’energia fisso per tutte e tre le fasce orarie, oppure possono presentare tariffe biorarie o triorarie. Le fasce orarie sono le seguenti:

 

  • F1: dal lunedì al venerdì, esclusi i giorni festivi, nelle ore comprese tra le 8.00 e le 19.00
  • F2: dal lunedì al venerdì, esclusivi i giorni festivi, dalle 7.00 alle 8.00 e dalle 19.00 alle 23.00, il sabato dalle 7.00 alle 23.00
  • F3: dal lunedì al sabato dalle 00.00 alle 07.00 e dalle 23.00 alle 24.00, più tutte le domeniche e tutti i giorni festivi

 

Sul mercato vi sono moltissime tariffe biorarie che rappresentano la principale alternativa alle tariffe monorarie. In questa particolare tipologia di tariffa, la fascia F1 viene affiancata dalla fascia F23 che, di fatto, è la combinazione delle fasce F2 e F3 illustrate in precedenza. Chi vuole risparmiare sulla bolletta della luce e ha la possibilità di concentrare i propri consumi principali nelle ore serali, nel week end e nei giorni festivi, può, quindi, valutare l’attivazione di una tariffa bioraria o trioraria ottenendo così un risparmio anche considerevole sull’importo complessivo della bolletta energetica.

 

Concentrare i propri consumi nelle fasce orarie più convenienti significa scegliere di utilizzare gli elettrodomestici con un preciso vincolo d’orario. Per risparmiare con una tariffa bioraria sarà necessario utilizzare la lavatrice, la lavastoviglie e tutti gli altri elettrodomestici che comportano una netta crescita dei consumi energetici nelle fasce orarie più convenienti. Si tratta di un vincolo molto importante visto che la fascia F1 ha, di solito, un costo nettamente superiore dell’energia rispetto alle altre fasce. Scegliere di utilizzare la lavatrice, ad esempio, nella fascia F1 quando si ha a disposizione una tariffa bioraria non sarà una scelta vincente dal punto di vista economico.

 

E’ chiaro che se non si ha la possibilità di utilizzare gli elettrodomestici negli orari economicamente più vantaggiosi, optare per una tariffa bioraria o trioraria potrebbe risultare una scelta sbagliata. Quando non si possono concentrare i propri consumi in determinate fasce orarie e si ha un consumo omogeneo di energia nel corso di tutta la settimana, la scelta migliore è rappresentata dall’attivare una tariffa monoraria.

 

Sul mercato ci sono numerose proposte molto vantaggiose per chi non ha la possibilità di concentrare i consumi energetici e, quindi, l’utilizzo degli elettrodomestici in precise fasce orarie.

© 2002-2018 Key4biz

Instant SSL