consumi

Sos Energia. Cos’è l’impronta energetica e a cosa serve

L’impronta energetica è, di fatto, lo storico dei consumi della propria fornitura che copre un periodo di tempo pari a 36 mesi, più che sufficiente per permettere agli utenti di avere un quadro completo e preciso in merito a quelle che sono le proprie necessità.

di Davide Raia |

Rubrica settimanale Sos Energia, frutto della collaborazione fra Key4biz e SosTariffe. Una guida per il consumatore con la comparazione dei prezzi dell’elettricità, del gas e dell’acqua. Per consultare tutti gli articoli, clicca qui.

L’impronta energetica è un importante strumento che l’ARERA (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente) mette a disposizione degli utenti al fine di offrire un’ulteriore sistema per valutare al meglio i propri consumi energetici e, di conseguenza, scegliere la migliore tariffa da attivare per ridurre la spesa complessiva.

 

Prima di capire cos’è l’impronta energetica ed a cosa serve, ricordiamo che tramite il comparatore di SosTariffe.it per offerte luce è possibile individuare tutte le tariffe per l’energia elettrica disponibili sul Mercato libero e procedere all’attivazione online, in modo rapido e semplice, al fine di iniziare a risparmiare, quanto prima, sui costi della bolletta dell’energia.

 

Il miglior sistema per poter scegliere la tariffa più adatta alle proprie esigenze è rappresentato dalla possibilità di monitorare i propri consumi e, quindi, avere un’idea precisa di quelle che sono le reali necessità energetiche della casa. A venire incontro agli utenti ci penserà, quindi, la nuova impronta energetica, evoluzione diretta della Bolletta 2.0 creata per offrire una panoramica precisa e completa sui costi dell’energia legati alla propria fornitura.

 

L’impronta energetica è, di fatto, lo storico dei consumi della propria fornitura che copre un periodo di tempo pari a 36 mesi, più che sufficiente per permettere agli utenti di avere un quadro completo e preciso in merito a quelle che sono le proprie necessità. Grazie all’impronta energetica, quindi, è possibile consultare in modo preciso l’andamento dei propri consumi di energia in casa e, di conseguenza, approcciare il mercato in modo consapevole e con tutte le possibilità di scegliere la migliore soluzione tariffaria in relazione a quelli che sono i consumi reali nel corso dell’anno.

Banner Tiesse

 

Districarsi tra le tante offerte del Mercato libero, che includono tante possibilità di risparmio per gli utenti, non è semplicissimo. Grazie all’impronta energetica si potrà, in ogni caso, sfruttare uno strumento di enorme importanza al fine di ridurre i costi dell’energia. Come evidenziato dall’ultimo osservatorio di SosTariffe.it in materia di tariffe energetiche e possibilità di risparmio, avere a disposizione una stima precisa dei propri consumi ed effettuare un confronto tra le tariffe al fine di individuare la soluzione migliore permette alle famiglie italiane di ottenere un risparmio medio pari all’8,16%.

 

A seconda della regione di residenza, attivare un’offerta del Mercato libero dopo aver analizzato con attenzione i propri consumi ed aver individuato la tariffa più conveniente garantisce un risparmio annuo compreso tra 41 e 52 Euro.

© 2002-2018 Key4biz

Instant SSL