Il Rapporto

Smart city, gli investimenti in ICT a 1.000 miliardi di dollari nel 2023

Mercato in crescita continua, con maggiori investimenti in soluzioni IoT e per la gestione ottimale delle risorse idriche in contesti urbani.

di Flavio Fabbri | @FabbriFlav2 |

A livello mondiale il mercato smart city continua ad espandersi e rafforzarsi, soprattutto in Nord America e Asia, meno in Europa. Un nuovo studio BCC “Smart Cities: Growing New IT Markets” stima in 995 miliardi di dollari gli investimenti in soluzioni ICT (Information and communication technologies) entro il 2023.

Il dato di partenza è quello atteso per la fine del 2018, cioè 477 miliardi di dollari.

 

Una crescita continua (“steady growth”), che vede la spesa maggiore nel Nord America e nel Sud Est asiatico, ad un tasso composito annuo (Carg) del 15,8%. Proprio negli Stati Uniti gli investimenti in ICT per smart cities aumenteranno ad un tasso annuo del 19%, a 420 miliardi di euro nei prossimi cinque anni.

 

A livello di segmento l’Internet of Things attirerà le maggiori risorse finanziarie, stimate dallo studio in 268 miliardi di euro, soprattutto sensori (+19%) e in particolare sarà il settore delle tecnologie per la gestione delle risorse idriche a registrare la crescita maggiore (+20%), con una spesa attesa superiore a 300 miliardi di euro nel 2023.

 

Più in generale, prendendo in considerazione infrastrutture, servizi, soluzioni per la smart city, gli investimenti globali complessivi nel mercato smart city dovrebbero superare i 2.500 miliardi di dollari entro il 2025, secondo un recente studio Grand View Research.

© 2002-2018 Key4biz

Instant SSL