Il Rapporto

Smart city, gli investimenti in ICT a 1.000 miliardi di dollari nel 2023

Mercato in crescita continua, con maggiori investimenti in soluzioni IoT e per la gestione ottimale delle risorse idriche in contesti urbani.

di Flavio Fabbri | @FabbriFlav2 |

A livello mondiale il mercato smart city continua ad espandersi e rafforzarsi, soprattutto in Nord America e Asia, meno in Europa. Un nuovo studio BCC “Smart Cities: Growing New IT Markets” stima in 995 miliardi di dollari gli investimenti in soluzioni ICT (Information and communication technologies) entro il 2023.

Il dato di partenza è quello atteso per la fine del 2018, cioè 477 miliardi di dollari.

 

Una crescita continua (“steady growth”), che vede la spesa maggiore nel Nord America e nel Sud Est asiatico, ad un tasso composito annuo (Carg) del 15,8%. Proprio negli Stati Uniti gli investimenti in ICT per smart cities aumenteranno ad un tasso annuo del 19%, a 420 miliardi di euro nei prossimi cinque anni.

 

A livello di segmento l’Internet of Things attirerà le maggiori risorse finanziarie, stimate dallo studio in 268 miliardi di euro, soprattutto sensori (+19%) e in particolare sarà il settore delle tecnologie per la gestione delle risorse idriche a registrare la crescita maggiore (+20%), con una spesa attesa superiore a 300 miliardi di euro nel 2023.

 

Banner Tiesse

Più in generale, prendendo in considerazione infrastrutture, servizi, soluzioni per la smart city, gli investimenti globali complessivi nel mercato smart city dovrebbero superare i 2.500 miliardi di dollari entro il 2025, secondo un recente studio Grand View Research.

© 2002-2018 Key4biz

Instant SSL